Piove.

proverbio cinese - spostare le montagne cominciando dai sassi

Piove.

E’ un’estate questa che se n’è andata senza essere venuta.

Sembra la metafora della mia vita: ricordate che scherzavamo sull’esorcismo “Novembre, esci da questo luglio”?

Mio marito mi diceva che non avevo mai avuto vent’anni. Lui non lo sa, ma non ne ho avuti neanche 18, o 15. Io ricordo l’ultima spensieratezza dopo la quinta elementare, seduta sul balcone che cucivo all’aria aperta i vestiti per la mia bambola.

Poi l’inferno. “Più matura rispetto alla sua età, troppo”, così mi hanno definita spesso. E’ così che mi sono sposata un uomo di vent’anni più grande, perché per i coetanei provavo quasi un senso materno.

Così mi sono trovata a vivere problemi troppo grandi per la mia età, o forse semplicemente troppo diversi. Ho vissuto aspettando di vivere, e ora tutto mi presenta il conto del tempo che passa, che è già passato.

Piove. Se ne va un’estate che non è mai arrivata.

Annunci

50 thoughts on “Piove.

    • Ma infatti, comincia con qualcosa di non molto impegnativo, che ti permetta di avere comunque una semplice via di fuga, nel caso tu decida di rinunciarvi.
      Lasciati sempre una porta aperta dietro, e intanto comincia a fare qualche passo avanti

      Mi piace

    • Ti conosco pochissimo …. come faccio?
      Prenditi un pomeriggio e infilati in una Spa con una Amica.
      Oppure vai un giorno al mare per i cazzi tuoi, e goditi la tua vita. Portati un libro, un lettore di Mp3.
      Fatti una bella passegiata in un posto che ti porta alla mente dei bei ricordi.

      Mi piace

    • Odio le Spa, preferirei una giornata a zappare la terra piuttosto che una in una Spa! Al mare per i fatti miei? In passato ho avuto queste voglie e le ho assecondate, ma ora non mi ispira più, come non mi ispirano lettori mp3 e libri di qualsiasi genere. In effetti, nella vita, io ho provato noia non quando non avevo niente da fare (cosa mai successa!), ma quando non avevo nessuna voglia per farla!

      Ecco, vorrei che fosse possibile andare in bicicletta da qualche parte.. una citta in cui sia possibile andare in bicicletta, come quella in cui passai l’adolescenza. Mi piacerebbe iscrivermi aun corso di artigianato, di falegnameria per esempio. Vorrei ci fosse una palestra almeno parzialmente all’aria aperta… mi piace fare moto, ma le palestre sottoterra mi ripugnano. 🙄

      Mi piace

  1. Secondo me è arrivato il momento di fermarti un attimo a pensare. fermati perchè da ciò che ho letto nelle tue pagine da un anno a questa parte, sei un fiume in piena. fermati per te stessa, non per altri. il resto del mondo sopravviverà se per un attimo staccherai la spina.

    Mi piace

  2. Piove ?!?
    A ‘zeffunno’ ?!?
    A catinelle ?!?
    A secchiate in fronte ?!?
    Piove …. ‘sulle tamericiui selvaggiue’ ?!? 😯
    Embè ???
    Non ce ne potrebbe fregare de meno …
    A tutto c’ è un inizio e una fine, e la vita ricomincia !!! 😀

    Mi piace

  3. Cara Diemme, non so se tu fossi troppo matura per la tua età per temperamento o solo perchè costretta tuo malgrado ad esserlo da determinati eventi. Io sono sempre stato un adolescente non-adolescente e poi un ventenne non-ventenne: molte delle cose che riempivano la vita dei miei coetanei non mi hanno mai interessato. Per questo ti dico una cosa: non è detto che quello che ci siamo persi in passato sia da rimpiangere perchè probabilmente se non ce lo fossimo persi non ci avrebbe entusiasmato. E nel presente non è detto che ciò che dà senso alla vita degli altri dia senso anche alla nostra. Non ho espresso molto bene quello che penso ma non saprei come altro farlo; in sostanza direi che dobbiamo stare attenti, quando facciamo un bilancio della nostra vita, a non usare i parametri degli altri, che magari non hanno nulla a che fare con noi.
    Buona serata!
    Enrico

    Mi piace

  4. Se vuoi cambiare aria per un po’ , qui al nord abbiamo posto in casa…. Offriamo anche attività all’aria aperta e non : dobbiamo finire di tagliare la legna degli alberi abbattuti, battiscopa da installare, pareti da imbiancare…. Offriamo in cambio vitto e alloggio 🙂

    Un giorno da un cliente in Olanda vidi un calendario della Moto Guzzi. C’era una scritta in italiano che diceva : il passato è passato, il futuro non conta… Il presente si vive.

    Poi con gli anni ci ho sempre ripensato ed effettivamente ho poi trovato nella vita di tanti Santi che quello a cui si preoccupavano era del presente, di fare bene e il proprio dovere in quell’esatto momento. Ho trovato poi in tanti libri è sentito in tante catechesi che è il diavolo che ci sussurra all’orecchio le cose del passato e che ci mette vane speranze per il futuro…. Non è bello vedere anche un bel cielo grigio? Se non ci fosse il cielo grigio…. Come faremmo ad apprezzare quello azzurro?

    Un abbraccio.

    Mi piace

  5. Mai guardare indietro,o almeno mai farlo per lamentarsi:tanto il passato non si cambia!Anche l’autunno e l’inverno possono avere giorni belli; però bisogna guardarsi intorno, senza troppe aspettative, ma senza pessimismo.Coraggio!

    Mi piace

    • E’ un momento per me di grosso disorientamento… magari è un semplice momento di passaggio, un seme sotto la neve… ma ho bisogno di tagliar via tanti rami.. il passato non va né sepolto né ingorato, ma lasciato alle spalle. Non possiamo però ignorare che il presente, il futuro, non sono altro che lo specchio di quel passato, sono il riflesso di chi siamo stati, di cosa abbiamo fatto.. le fiches davanti a noi sono il risultato di come abbiamo giocato le carte che ci sono state date, o anche della sorte o dell’onestà o disonesta del croupier

      Oggi giornata uggiosa. Continua a piovere sul mio cuore, anche se tutte le premesse sono per cose buone. Mordo il freno, senza sapere poi dov’è che voglio andae, dov’è che andrei, dov’è che andrò.

      Mi piace

  6. Pingback: Ma il sole non ha stagione | Diemme

  7. Leggendo post e commenti mi è subito tornata in mente una citazione di Camus che amo. Non so nemmeno se è in tema col post, ma la lascio con mille auguri a te, a me e a tutti coloro che hanno la sensazione che l’inverno della vita sia già arrivato.

    “Nel bel mezzo dell’inverno, ho infine imparato che vi era in me un’invincibile estate.” (Albert Camus)

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...