Una bambina famosa

Bimba turca che copre gli occhia alla sua bambola

Fonte foto: http://www.trekearth.com/gallery/Middle_East/Turkey/Marmara/Bursa/photo1138502.htm

In questi giorni sta girando moltissimo la foto di questa bambina, in realtà datata (è del 2009): il fatto è che solo adesso, pur trattandosi di una bambina turca, si ha la possibilità di farla passare per bambina di Gaza, che copre gli occhi alla sua bambola per non farla assistere all’orrore.

Su fb è virale, e per quanto ci diamo da fare a smentirla e a indicarne l’origine, riciccia continuamente come “bambina di Gaza”, spesso diventata avatar di tanti “pacifisti”.

Qualcuno ha cancellato le smentite, qualcuno ha rettificato pur dicendo che è lo stesso, che la bambina rappresenta l’orrore della guerra, quell’orrore che i suoi occhi non vorrebbero vedere, e così copre protettivamente quelli della “sua” bambina, la bambola.

Ok, ma allora cambia la didascalia.

Alcuni hanno persino obiettato, provocatoriamente, che non possono pubblicare foto di bambini gazawi perché li hanno uccisi tutti gli israeliani (ma nessun cenno a quei 160 bambini, povere creature morte nella costruzione dei tunnel del terrore, e continuano a pubblicare filmati di bambini che prendono a sassate i soldati isreliani, che non reagiscono!).

Anche a voler essere obiettiva, mi sfugge il motivo per cui, con tanto materiale fotografico che dovrebbero avere, continuino a pubblicare esclusivamente fake. La guerra c’è davvero, i morti per forza ci saranno stati, perché questo istinto alla mistificazione a prescindere?

La foto del bambino con la varicella, addirittura presente sulla wikipedia tedesca e quella della bambina con una rara malattia della pelle, i cui genitori chiedevano aiuto anche economico per curarla in un articolo apparso vario tempo prima,  sono state spacciate per foto di bambini vittime di fantomatiche bombe al fosforo bianco usate da Israele.

Insomma, questa foto è davvero bellissima, intensissima e piena di significato, ma diamo a Cesare quel che è di Cesare!

E poi, guardatela, questa bambola è lacera e sporca, mentre le bambola di Gaza, anche sotto i peggiori bombardamenti, non si fanno un graffio! Mi riferisco a questo articolo de “Il Borghesino”, leggete e guardate tutte le foto: le macerie sono vere (di dove non è dato saperlo), ma le bambole intonse sono state chiaramente messe lì a posteriori, per parlare alla pancia dei lettori, non alla testa, nessuna intenzione di fotografare una situazione reale!

E, a proposito di testa, visto che chi la usa c’è, molti si sono dichiarati perplessi di fronte a quel bambino che non sembrava proprio gazawi, e quella bambina che aveva quei problemi di pelle solo sulle parti del corpo coperte, e non sul viso che, scoperto, sarebbe dovuto essere la parte più lesa.

Insomma, le menti pensanti grazie al cielo ci sono!

Annunci

22 thoughts on “Una bambina famosa

  1. Le “fantomatiche bombe” al fosforo lanciate da Israele sono state ammesse dallo stesso esercito israeliano, che ha sanzionato alcuni reparti responsabili di queste operazioni. E’ meglio non scrivere di tragedie più grandi noi, e’ più saggio tacere.
    Sabrina

    Mi piace

    • Rimango in attesa di documentazione. Questa storia dell’esercito israeliano che ammette vari crimini somiglia tanto a quella de “l’amico ebreo”, quello che ogni antisemita ha, che sconfessa Israele ed è perfettamente d’accordo con loro (che ci sia ognun lo dice ove sia nessun lo sa)..

      Rimane la domanda: se è vero, perché avete bisogno di foto fasulle? Perché non pubblicate quelle vere? Io non mi tiro indietro davanti alla verità. Per quanto ne so e ne vedo, quello israeliano è l’esercito più etico del mondo. Molti soldati dell’esercito israeliano, proprio in questa operazione, hanno perso la vita esponendosi in prima persona – anche quando lo avrebbero potuto evitare – per minimizzare le perdite civili dall’altra parte. Comunque, per onestà intellettuale, voglio approfondire questa storia delle bombe al fosforo.

      A quanto mi risulta, il fosforo bianco fu usato ai tempi dell’operazione Piombo Fuso per illuminare il campo di battaglia, e non per colpire la popolazione civile e questa, credo, sarà l’unica cosa che potrai provare.

      Liked by 2 people

    • Aggiungo: tu scrivi ” ha sanzionato alcuni reparti responsabili di queste operazioni” che già di per sé dimostrerebbe che non è la condotta ufficiale dell’esercito israeliano, e il governo israeliano non esita a processare, condannare, sanzionare, rimuovere, a seconda dei casi, chi infrange la legge israeliana.

      Ti ricordo che Sharon fu rimosso dal suo incarico per la strage di Sabra e Chatila, e non era certo stato l’esercito israeliano a compierla, ma solo ritenuto colpevole di non essere stato capace di impedire che altri la perpetrassero

      Liked by 2 people

  2. Diemme, ti prego di scusarmi per quello che sto per scrivere, lascio a te la decisione di lasciare o cancellare il mio commento, non farti problemi 🙂 🙂 🙂
    Ma perché certa gente, invece che commentare alla cazzo, non se ne sta zitta e, soprattutto, non cerca di documentarsi??????
    Noi italiani siamo un povero popolo di m……, basta guardare il nostro governo e, di conseguenza, chi lo vota!!!!!
    Visto che al momento i commenti a questo post sono di sole tre persone, penso che tutti capiranno a chi mi riferisco!!!!!!!!!!!
    Ciao carissima
    Marta

    Liked by 2 people

    • Niente di cui scusarti, anzi, mi hai tolto le parole di bocca… solo che io, come padrona di casa, non lo potevo dire…

      Qui, se vogliamo lasciar parlare la controparte, bisogna fare un esercizio infinito di pazienza, di ringoiamento di parole, perché non hai idea, per esempio su fb, quello che scrivono! Hai visto il video che ho messo su questo blog, in alto a destra? Davvero, questa gente che sostiene che gli israeliani avrebbero dovuto sopportare il lancio di centinaia di razzi al giorno, zitti e a cuccia, tanto ne morivano pochi pochi, praticamente nulla, e le case distrutte pazienza, e la vita nei bunker che vuoi che sia, beati loro che ce l’hanno, mette davvero a dura prova la tua pazienza…..

      Davvero, certa gente non è mai sazia di sangue ebraico, valgono tutte le falsità della controparte, anche quando palesemente sbugiardate, mentre da parte nostra non vale nessuna evidenza dei fatti. Gente che tace su tutte le guerre e i massacri che si compiono in tutto il mondo (e, come qualcuno ha fatto notare, ci avete fatto caso che in tutti i conflitti del mondo almeno una delle due parti in conflitto è araba?), femministe che se ne guardano bene dall’insorgere contro l’infibulazione, che avviene anche in Italia, sotto i loro occhi, la vendita e la lapidazione delle donne, e poi come Gerusalemme fa il ruttino si risveglia col fuoco e l’ardore della lotta sociale.

      Io li lascio parlare, li ascolto pure volentieri, servono a dissipare i miei dubbi….

      Liked by 4 people

    • A proposito, i coglioni oggi hanno lanciato razzi da Gaza sul parcheggio dei camion a Kerem Shalom usati per trasportare cibo, gasolio, ecc… A GAZA!

      Non è certo il primo autogol, hanno bombardato due volte la centrale che forniva elettricità a Gaza, e hanno attaccato pure quelli che l’andavano a riparare. Poi hanno scritto un pezzo lirico e strappalacrime per una bambina morta in un’incubatrice per mancanza di corrente: capisci quanta pazienza dobbiamo avere?

      Liked by 2 people

  3. Carissima Diemme, stiamo tornando indietro di più di 80 anni e quello che più mi meraviglia è che la gente non se ne rende conto!!!!!
    Una cosa è certa, se le torri gemelle, invece che a New York, fossero state a Roma, o in qualsiasi altra città italiana o europea, non so come la penserebbe questa gente che commenta, come ho già detto, “alla cazzo”!!!
    Dicono che questo attentato (parlo di quello di NY) fosse frutto dei servizi segreti americani. Potrebbe anche essere, ma io non ci credo!!!!
    Voglio inoltre precisare a chi mi legge, che io non sono ebrea, sono cristiana cattolica, ma non praticante, per parlare con il mio Dio non mi serve andare in Chiesa!!
    Io rispetto qualsiasi religione, anche quella che adora il sole o la luna, se esiste. Secondo me Dio c’è e ognuno ha diritto di chiamarlo come vuole, Allah, Buddha ……. sempre Dio è, ma non è certo un Dio colui che invita i suoi seguaci a uccidere in suo nome, facendo strage di innocenti ……. e non sto parlando degli ebrei, mi sembra ovvio!!!!!!!

    Liked by 2 people

    • Credo che gli ebrei siano tra i pochi, se non gli unici, che non hanno mai ammazzato nessuno in nome della propria religione. Persino la chiesa cattolica l’ha fatto, v. Inquisizione, ma oramai sono passati secoli, e oggi certi comportamenti e certe imposizioni a noi appaiono inammissibili, la Chiesa ne ha preso ampiamente le distanze.

      L’Islam invece vuole ancora convertire, con la forza, tutto il mondo, e qui c’è chi non si rende conto che ce li abbiamo a casa… speriamo che non venga mai quel giorno in cui le guerre non potremo più seguirle comodamente seduti sul divano di casa…

      Liked by 2 people

    • Beh, tu pensa che questi, per poterli ben sfruttare, li mandano al massacro, perché più muoiono, più sono massacrati, più la massa si solleva e si muove a loro favore!

      Credo che i bambini palestinesi siano in questo momento i bambini più sfortunati del mondo, e tu non hai idea quanto io senta trasporto per quelle povere creature. Probabilmente, la loro unica salvezza sarebbe proprio che Israele vincesse la guerra, anche quella mediatica, e che una pace consolidata restituisse a questi bambini l’infanzia, il rispetto, il sorriso, e soprattutto l’amore per la vita e un futuro per viverla.

      Liked by 1 persona

    • Che tristezza pensare che un bene possa arrivare da una guerra vinta, e dici bene, dove siamo arrivati? Non solo decapitati, ma sepolti vivi con le loro mamme.
      Vergogna! Il genere umano è l’animale più abbietto su questa terra, e c’ha pure l’intelligenza…. 😦

      Mi piace

  4. Ho fatto un errore a commentare in questo post dove sono sfortunatamente capitata per caso. La vostra maleducazione, che vi porta a offendere, a traboccare di livore verso chi la pensa diversamente mi fa senso. Vi lascio alla vostra arroganza e alle vostre ridicole certezze. Buon chiacchiericcio.

    Mi piace

  5. Vorrei tanto commentare degnamente questo post, ma ho pochissime informazioni al riguardo.
    Di certo però sfruttare certe immagini per le proprie propagande (sia da una parte, che dall’altra) lo trovo veramente disgustoso. Se si trattasse di giornalismo credo che potrebbe anche essere considerato un reato, ma purtroppo nella maggior parte dei casi si tratta di gente che si limita a condividere senza nemmeno documentarsi.
    Sia ben chiaro che non mi sto riferendo a te, ma a tutte quelle condivisioni che si vedono ultimamente su fb

    Mi piace

    • In effetti condividere è facile, verificare difficile. Un giornale serio dovrebbe avere i propri fotografi, i propri reporter che garantiscono la genuinità dell’immagine, ma così non è. Sarà capitato anche a me, anzi, è capitato senz’altro, di condividere qualcosa e scoprire poi che era una bufala, ma appena sono stata avvisata ho cancellato, non ho perseverato come questi, che comunque non si fermano davanti a niente pur di dimostrare le loro tesi infondate!

      Io do sempre credito di buona fede, ma a volte davvero è impossibile 🙄

      Mi piace

  6. Buon giorno cara Diemme … ormai quando vedo questo foto su fb … divento verde dalla rabbia! Condivido il tuo pensiero, e ormai smesso anche a commentare, tanto … i vedenti sono ciechi! – niente da fare!! 😦 per non parlare quanti sordi ci sono al mondo …
    Una serena giornata a te! Lisa

    Mi piace

    • E infatti, se io fossi la mamma di quella bambina, mi arrabbierei a morte! Il mio dolore, quello di mia figlia, sella mia gente, prima ignorati e poi spacciati per altro…

      Sì, mi arrabbierei tanto. Sono trascorsi cinque anni da quando è stata scattata quela foto. Io spero che quella bambina sia ancora viva. Se è viva, è cresciuta e crescerà ancora, e capirà come tutto il mondo che si è commosso davanti a questa foto l’abbia in realtà abbandonata…

      Mi piace

  7. Senza aver approfondito, la mia propensione è sempre per la falsità di questo genere di foto… e purtroppo non solo le foto sono false, sovente lo sono pure le notizie.
    Bisogna destreggiarsi fra la relatività delle verità che ci vengono proposte, tendendo ben presente l’identità del proponente.. 😉

    Mi piace

    • Ma per quanto il proponente possa essere in buona fede, non è che è un giornalista o un fotografo di guerra che sta sul posto… l’errore ci può essere, ed è nella malafede di chi propone foto e notizia per primo, senza indagare sulla fonte, poi sappiamo come è immediato condividere. Il problema è quando lo sanno benissimo che foto e notizia sono fasulle, e insistono arrampicandosi sugli specchi, magari con la scusa del “verosimile” (ma foto vere non ce ne sono? Solo veorsimili?).

      Un abbraccio, e grazie per essere sempre qui! 🙂

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...