Quando apri il tuo pc, chiudi la porta?

Penso che anche per chi non sa l’inglese il messaggio sia chiaro, quanta gente vedo in strada a testa bassa sul proprio i-phone, e quante persone con centinaia di “amici” su fb si sono tolte la vita per la solitudine!

Beh, questa volta la mia coscienza è pulita, nonostante tutto il tempo e le energie profusi nel blog, molto meno su fb, in mezzo agli altri sono una grande attaccabottone, uso spesso il telefono per sentire i miei amici, e mi muovo per andarli a vedere di persona!  ♥

Annunci

77 thoughts on “Quando apri il tuo pc, chiudi la porta?

  1. Io credo che come sempre, il “segreto” stia nell’equilibrio…

    nel senso che la comunicazione virtuale dovrebbe essere vissuta come una “possibilità in più” non come una “sostituzione”.

    Ciò che da secoli siamo abituati a fare, la condivisione del tempo mediante i rapporti personali, quindi quei momenti in cui empatia ed energia giocano silenziosamente un ruolo fondamentale per il nostro spirito e la nostra anima non possono esser sostituiti da un mezzo di comunicazione che inevitabilmente riduce questo flusso.

    Non si possono sostituire gesti, sguardi, odori, profumi e non si possono trasmettere sopratutto i silenzi nel virtuale…

    Se si vive in maniera consapevole questo fatto credo che le cose le cose potrebbero migliorare un pochino…

    Poi ovviamente andrebbe aggiunta la consapevolezza che nel virtuale ognuno di noi può risultare nettamente migliore di quello che è perchè in qualche modo il rapporto “freddo” permette di nascondere meglio alcuni nostri lati e rende, purtroppo, sopratutto molto più facile mentire a noi stessi…

    Liked by 2 people

    • Sono d’accordo con te che sia una questione di equilibrio, e che il virtuale debba costituire un mezzo, una possibilità in più, e non un sostituto.

      Meno d’accordo sul fatto che qui sembriamo migliori, a volte succede anche il contrario. Io, per esempio, ho incontrato nella vita reale una persona con cui mi ero scontrata qui sul blog, ed è stato amore a prima vista, ma non è stato neanche l’unico caso! 😀

      Liked by 2 people

    • ihih leggendoti mi sono messo a sorridere perchè detta così, nemmeno io sono daccordo con il mio commento, volevo esprimere un concetto ma non ci sono riuscito per bene visto che ora mi trovo in disaccordo con il mio stesso me stesso di 10 minuti fa… 🙂

      Mi piace

    • Nel senso che non volevo dire che sembiramo migliori ma che è più semplice far apparire (se lo vogliamo, con buona dote di astuzia e malignità, per gli interessati) dei lati di noi che poi spesso non confermiamo con i fatti, perchè i fatti non li mostriamo… non so se son riuscito a spiegare quello che intendevo o se mi son perso ancora di più nel mio ragionamento.. ufh.. l’ho detto io che oggi è una giornata complicata.. 🙂

      Mi piace

    • Beh, dipende dal perché si sta in rete. Ci sono persone che vengono a rimorchiare, o a raccontarsela, ma chi usa il virtuale in genere e il blog in particolare per esprimere i suoi pensieri, specie se è “sulla piazza” da tanto tempo, difficile riesca a nascondersi più di tanto.

      Liked by 1 persona

    • Beh, credo di poter dire che sia giusto, purtroppo la media dei miei coetanei e conoscenti (parlo di persone “fisiche”, come vengono definite) lo usa principalmente per il primo scopo… e da quello che vedo attorno a me, beh mi sembrano proprio tanti eh…

      io adoro il blog perchè ci ritrovo quello spirito di libertà che immagino presente nelle radio libere che non ho vissuto ma che ho sognato di vivere fino a credere di averle un pò vissute da almeno 20 anni… 🙂

      Mi piace

    • interessante opinione, beh, dal punto di vista dell’appagamento morale, probabilmente può arrivare ad esser anche meglio… 🙂 più bilanciato, specie nel lungo periodo…. 🙂

      Mi piace

    • ma puoi farlo tu… 🙂 da quel che so si lasciano abbracciare…
      questa immagine mi ha riportato ad un sorriso e una considerazione di quelle proprio lontane dai luoghi comuni fatta ieri… eravamo in un parcheggio sotterraneo e mio figlio, quello piccolo, 1 anno e mezzo appena sceso dall’auto è corso ad abbracciare una colonna in cemento…

      “toh, si vede che i tempi cambiano, io ero rimasto al fatto che abbracciare gli alberi fa bene… e queste nuove generazioni…”

      si si lo so, non c’entra nulla ma… il tuo mancato abbraccio dal computer mi ha riportato quell’immagine….

      Mi piace

    • ho visto il link… lo commento descivendoti una gif animata:
      fai conto di vedere due labbra serie, che finita la lettura si muovono in direzione di un sorriso, piccolo, silenzioso… sereno… felice

      Mi piace

    • Anch’io sono felice per lei, si merita proprio tutto il bene del mondo!

      Il fatto è che, a mio avviso, anch’io meriterei… va beh, non voglio essere ingrata, ho già moltissimo, e in fondo nella vita ho sofferto meno di lei. Un giorno il principe azzurro su un cavallo bianco busserà alla mia porta e mi porterà via con lui nella sua reggia.

      Poi, oggi, ho scoperto pure perché quel cavallo bianco non arriva alla mia porta: è spiaggiato!

      Liked by 1 persona

    • Non sono sicura di volerlo così tanto… cioè, sto continuando a rifiutare incontri, sarà che non somigliano per niente al principe azzurro, o sono io che sto troppo sulla difensiva?

      Mi piace

    • Alla fine non avevo detto la mia sul commento più “personal discorsivo”… sul tuo non sapere se volerlo o meno….

      ci tenevo a dire la mia non opinione in merito… :)))

      semplicemente perchè non credo di esser in grado di poterla dare, ti conosco troppo poco per potermi esprimere…

      però una cosa mi sento di poter dire, se ti stai ascoltando veramente, se stai facendo ciò che ti sembra più giusto fare, per te, in questo momento… io non andrei a chiedermi se sia giusto o meno rifiutare incontri o simili.. io sono fermamente convinto che se una cosa deve succedere, succede… specie in questo senso.. non dobbiamo forzar nulla, ne illuderci di poter governare il tempo.. credo che nessuno al mondo possa decidere di innamorarsi… cosi come di disinnamorarsi… noi abbiamo bisogno di credere il contrario per il nostro dominio o delirio di onnipotenza… ma son semplicemente autoconvinzioni…

      fai ciò che ti fa sentir meglio… analizzando sbaglierai sempre se sei una pessimista e farai sempre la scelta migliore se sei un ottimista… ma è complicato giudicarsi con equilibrio… 🙂

      Liked by 1 persona

    • e poi concordo con Aida, magari arriva in deltaplano o a piedi… daltronde si sà, al giorno d’oggi i cavalli bianchi si spiaggiano appunto… ma questo non impedisce a chi ci stava sopra di proseguire il cammino… se invece ti interessava di più o proprio il cavallo, la questione si complica

      Mi piace

    • Io ti ho fatto ricordare, col commento precedente, tuo figlio che abbracciava il palo, ma tu sai cosa hai fatto ricordare a me? Una foto che mi mandò un amica relativamente a un cavallo, che non sarà stato bianco però…

      cavallino

      Mi piace

    • beh, dio, che dire… forse, anzi probabilmente, in tutta onestà preferivo la foto di una mucca… non so, ipotizzo che la troverei più “interessante”… :)))

      Mi piace

    • No no, ti assicuro che la foto è naturale, nessun fotoritocco! Ci siamo fatte le grasse risate, perché la mia amica era convinta che fosse una cavalla, che vedeva sempre col cavallino, come erano teneri mamma e figlio e poi… la tenera mamma… era un papà! 😆

      Mi piace

  2. Non capisco l’inglese per cui posso solo intuire l’argomento che il giovane tratta.
    Quando apro il pc non chiudo materialmente la porta della stanza e neppure al mondo esterno.
    Mi metto solo in comunicazione con familiari lontani e con persone che hanno stabilito un’amicizia virtuale con me fatta di condivisioni di sentimenti, emozioni, eventi familiari, foto.
    Approfitto per chiederti ma il tuo vero nome qual è? Ciao carissima

    Mi piace

    • Cara Lucia, io ho fatto una scelta, quella di rimanere anonima sul blog. Poi magari in privato non ho problemi, con le persone con cui si è instaurato un certo rapporto diventa quasi dovuto presentarsi, però mi è successo qualche volta che se ne uscissero anche in pubblico, e allora mi hanno messo un po’ in crisi…

      Per quanto riguarda il resto, come ha giustamente ribadito Eric, internet deve essere una possibilità in più per comunicare con le persone, non un sostituto delle stesse!

      Mi piace

  3. Posso testimoniare che effettivamente, al di là delle relazioni virtuali che possono apparire anonime o ingannevoli (ma non è nemmeno detto perché con il tempo ho capito che, almeno sul blog – non conosco fb quindi mi limito a ciò di cui ho esperienza – da quello che scriviamo traspare molto di noi, non è poi così facile mentire e apparire diversi perché sarebbe troppo complicato e rischioso mantenere un profilo falso senza cadere in fallo), tu sei una persona affabile a cui piace chiacchierare e senz’altro sincera e spontanea. 🙂
    Un solo appunto: nelle nostre comunicazioni telefoniche è il canale ad essere a volte un ostacolo … su e giù dai bus o metropolitane, passando per luoghi non perfettamente coperti dal segnale, la tua voce non sempre è comprensibile. Ma questo è un dettaglio di scarsa importanza perché quel che conta è sentire che per te una persona è importante, che pensi a lei anche quando non sei davanti al pc.
    Grazie per esserci! ❤

    Mi piace

  4. Holàà carissima , condivido quello che scrivi tu e pure buona parte di quello che scrive Erik ! Pure io sono un’ attaccabottone quasi immediata e se devo scegliere tra una chiacchierata vrtuale o visiva, se non ci sono grossi impedimenti, preferisco di lunga l’approccio visivo! Niente, ancora, sostituisce il contatto visivo,con il suo profumo ,il tatto e l’espressione degli occhi ! In quanto al cellulare , lo uso non molto e solo per telefonare in caso di bisogno o scambiare qualche parola con persone amiche.
    Notteeee e Un abbraccio
    :))

    Mi piace

    • Per me invece non fa molta differenza incontrare una persona o parlarci al telefono o su fb. La differenza semmai è il mio stato d’animo, quando sto con un’amica sto con un’amica, e quindi è relax, quando ci sto al telefono invece continuo a lavorare, viaggiare, etc. etc., insomma, il riposo mentale non c’è. Quello che voglio dire però è che per me le persone sono persone, non figurine o numeri, non riesco ad avere un rapporto superficiale con la gente, non m’interessa, mi annoia. Le persone sono persone, non riempitivi del sabato sera o dello spazio amici delle varie community, non sono quadri, sono cuori, sono storie, sono calore, amore, condivisione di gioia e dolore.

      Liked by 1 persona

    • “Le persone sono persone, non riempitivi del sabato sera o dello spazio amici delle varie community, non sono quadri, sono cuori, sono storie, sono calore, amore, condivisione di gioia e dolore”

      BELLISSIMO….

      spero di essere in grado di tramandarlo ai miei figli….. spero di riuscire a trasmetterlo come se fosse un “ambizione”… perchè infondo io credo che di questo si tratti… anche perchè la società e il mondo che ci circonda, grandi linee, trasmette tutt’altro!!!!

      Liked by 1 persona

    • Per essere diversi, per non cedere ai messaggi errati, alienanti e massificanti che la società ci manda, bisogna stimarsi. Quando si ha bisogno di essere accettati oltre il limite fisiologico è finita, le persone ti strappano l’anima se glielo lasci fare!

      Mi piace

    • bisogna stimarsi…

      interessante…

      al volo però mi viene in mente il rischio di chi si stima troppo…. come capire quando è la misura giusta?? e come capire come spiegarlo ai bambini???

      forse, e dico forse, è giusto fidarsi anche un pò di loro?? e metter da parte le paure preventive??

      [vuol essere una semplice riflessione condivisa, frutto del pensiero immediato che è scaturito dal tuo commento]

      Mi piace

    • Secondo me non è sbagliato stimarsi, è sbagliato non stimare gli altri. E’ diverso pensare “Io sono ‘sto cavolo e voi siete cacche” rispetto a “Io valgo moltissimo e voi pure”, che invece è la mia posizione.

      Mi piace

    • rido perchè ho letto il commento sulla mail, ora ho aperto l’interfaccia sul pc e nel momento stesso in cui lo leggevo avevo pensato proprio a ciò che hai postato embebbando con youtube…

      concordo con il tuo principio, però confesso che ogni tanto la sua applicabilità richiede forza di volontà, in un verso e nell’altro… ma daltronde siamo uomini e non macchine, forse è bello anche così…

      Mi piace

    • “la gente a volte è così fredda
      ti feriranno e ti inaridiranno,
      beh, prenderanno la tua anima,
      se glielo permetterai
      oh si, tu non lasciarglielo fare “

      Liked by 1 persona

  5. ok, confesso che non conosco taylor ma essendo un appassionato di testi ho letto la prima traduzione che ho trovato sul web…

    non riesco ad appassionarmi ad una canzone se non conosco il testo.. 🙂

    Mi piace

    • Questo di testo io lo trovo molto bello… e poi mi ricorda un passato bello, avevo un compagno meraviglioso, che aveva due figli che mi avevano accolto a braccia aperte, e così mi ero ritrovata in una bella casa con questa bella famiglia. Fu uno dei figli, appassionato di questa canzone, a farmela conoscere, e diventò subito la “mia” canzone 🙂

      Mi piace

    • Beh, non è tanto per quello, è che per me l’amicizia è sacra. Mi ricordo una storia di quelle che girano per internet, di un soldato che va a ricercare un suo amico, dopo che il comandante glielo aveva proibito, perché l’amico era sicuramente morto. Il soldato torna ferito a morte, e il comandante gli chiede notizie del suo amico. “E’ morto”, risponde il soldato. “E tu stai morendo per questo, ne valeva la pena?”.

      “Sì. Quando sono arrivato io era ancora vivo, mi ha stretto e mi ha detto ‘Ti aspettavo, sapevo che saresti venuto”.

      Ecco, per me questa è l’amicizia, l’amore per l’altro in genere.

      Mi piace

    • mi ritrovo molto nel valore di quel termine e di questa storia… so che probabilmente riuslta facile da dire e meno da fare… però anch’io credo fortemente nel concetto di Amicizia…

      Mi piace

  6. Con la cosiddetta “rete” e annessi e connessi abbiamo in mano straordinari strumenti di conoscenza, che purtroppo la stragrande maggioranza di persone non sa usare.
    E’ come se avessimo un missile e lo utilizzassimo per andare a fare la spesa dall’altra parte della strada. A fare la spesa nel negozio di fronte ci si va a piedi, si attraversa la strada, si parla con il vicino, ci si guarda intorno. Il missile lo si può utilizzare per andare a vedere gli altri pianeti.
    Chi ha centinaia di amici su fb e poi si suicida per solitudine, lo farebbe comunque.

    Mi piace

    • Apppunto, la gente si sente potente perché ha il missile, ma se poi non aveva la capacità di andare a piedi o in bicicletta, figuriamoci col missile!

      Sai che dico spesso io, riferendomi a certe strategie, al non voler mai esaminare i problemi e trovare una soluzione? “Qui quando l’autobus non passa danno la colpa all’utente che aspetta, e cambiano quello”

      Mi piace

  7. Come avrai avuto modo di constatare anche di persona, non mi chiudo nel virtuale, anzi; vivo di fasi, come tanti: ce ne sono di reali e di virtuali ma tengo sempre presente che la tastiera non è come un paio di occhi.
    Mi piace il mondo dei blogger, ma detesto FB perché è il ritrovo dei fatti altrui: ora, dico io, se tu, ipotetico amico mi, vuoi sapere come sto o con chi sto, perché non me lo chiedi e devi andare a rovistare tra i cavoli miei? Se hai anche il mio numero di telefono, che ti costa chiamare? Due centesimi? Beh, fai uno squillo a vuoto. Invece no, tutti su FB. Ecco il motivo per cui, pur avendo un account FB, lo apro 2 volte (sì, hai letto bene, due volte) l’anno.

    Mi piace

    • E invece io amo anche fb, ho ritrovato vecchi amici e me ne sono fatta di nuovi, quantomeno ritrovandoci a commentare fatti con punti di vista che concidono o che ci intrigano.

      Prima la pensavo diversamente, ma ho finito col cambiare idea.

      Come ha scritto giustamente Aquila, fb è un mezzo, deipende poi da chi lo usa e come lo usa eperché lo usa… 😉

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...