Lettera aperta al sindaco di Roma

LETTERA APERTA AL SINDACO DI ROMA
di Deborah Fait, Israele

Gentile Signor Sindaco,

Ho letto che oggi il suo vice, Luigi Nieri, ha ricevuto, suppongo in Campidoglio, Fadwa Barghouti, moglie del terrorista Marwan Barghouti che sconta cinque ergastoli nelle carceri israeliane. Non capisco bene il motivo per cui la seconda piu’ alta carica della Capitale d’Italia abbia deciso di ricevere la signora in questione.

Non credo che la moglie di Salvatore Riina sia mai stata invitata in Campidoglio sebbene il marito sia anche piu’ importante di Barghouti avendo da scontare ben 16 ergastoli.

Le scrivo, Signor Sindaco, perche’ vorrei capire le motivazioni che vi hanno portato a compiere un’azione cosi’ meschina, disumana e irrispettosa nei confronti delle tante vittime del terrorismo palestinese di cui Barghouti e’ stato capoccia di rilievo, quale braccio destro di Arafat, sin dai tempi della prima intifada.

So che la signora Fadwa gira il mondo per chiedere la liberazione del marito e degli altri terroristi palestinesi ed e’ un suo diritto farlo, sarebbe un diritto anche della signora Riina ma forse quest’ultima non ha i soldi di cui abbondano i terroristi palestinesi mantenuti dalle nostre tasse e dai fondi di Banche e Organizzazioni che dovrebbero servire a migliorare la vita dell’uomo della strada palestinese e che invece vengono usati per il terrorismo e per far vivere nel lusso piu’ sfrenato le mogli degli assassini palestinesi.

E’ un diritto della signora Barghouti, dicevo, ma non e’ un dovere vostro, quali rappresentanti della citta’ di Roma, Capitale d’Italia, ricevere la moglie di un pluriassassino.

Marwan Barghouti, Signor Sindaco Marino, e’ stato il capo dei Tanzim, una banda armata, affiliata a Al Fatah, che si e’ macchiata dei piu’ efferati delitti contro civili israeliani, uomini, donne e bambini. Erano Tanzim, al comado di Barghouti, quei figuri che, nel 2001, misero al muro due ragazzi israeliani colpevoli di essere andati a mangiare humus a Tulkarem, gli spararono in testa. Spararono in testa anche a una bambina seduta in una gelateria con la nonna. Hanno commesso crimini tremendi che Marwan Barghouti organizzava e ordinava .

Esiste un motivo, un solo motivo, Signor Sindaco, che vi consenta di ricevere oggi la consorte dell’assassino Barghouti?

Esiste un solo motivo che consenta a Lei e al suo vice di offendere gli Italiani, i cittadini di Roma e la stessa citta’ di Roma?

Signor Sindaco Marino, trovo vergognoso e immorale che in Campidoglio si riceva una donna il cui unico ruolo e’ di essere moglie di un assassino che privò della vita decina di persone innocenti, tutte civili, non soldati.

Credo che lei debba chiedere scusa alle vittime di Barghouti, a Israele, ai romani e agli italiani tutti per aver fatto, oggi, di Roma la Capitale della Vergogna.

Deborah Fait, Israele

Fonte: Informazione Corretta

Annunci

9 thoughts on “Lettera aperta al sindaco di Roma

  1. Mi sento offeso per questo atto di inciviltà a senso unico.
    Un atto che non conoscevo e di cui vengo reso edotto, giustamente e non da una cittadina israeliana.
    Come cittadino italiano mi sento offeso e disturbato.
    Come cittadino nutro un certo malessere per la mancanza di una informazione che manca, soprattutto, in questo caso.
    Come cittadino italiano, che riconosce Roma capitale, mi sento fuori luogo in un contesto di strana comprensione schierata.

    I legittimi diritti del popolo palestinese, che la storia ha tanto fatto soffrire, non possono essere figli del sangue e di terroristi che, lungi dall’apporre un dialogo o una collaborazione, pretendono di vincere con le bombe.

    Tanto meno, ma non per secondo, il diritto alla vita e all’esistenza del popolo israeliano (già tanto represso e annegato nel sangue) ha il diritto di piangere i propri morti e di poter guardare, sorridendo, un futuro di pace e prosperità.
    Tanti sono i casi di pacifica convivenza tra israeliani e palestinesi (comunque sia tra uomini, donne, bambini e bambine).
    Questo atto, compiuto da una carica stituzionale e rappresentativa di una comunità, a senso unico, mi rattrista e mi addolora.

    Lascio un saluto sincero alla Sig.ra Faith, ai suoi concittadini e ai palestinesi onesti, che sono tanti.

    Ninni Raimondi

    Liked by 1 persona

  2. Condivido! Purtroppo certo terroristi vengono visti come combattenti per la libertà, dimenticando che la vita di chiunque è sacra e che nulla può giustificare la sua soppressione

    Mi piace

    • E come la sopprimono! Quello della bambina che stava mangiando il gelato con la nonna e le sparano alla testa è raccapricciante, anche se gli altri crimini non sono da meno. Io, pronta a ricredermi se la storia mi dimostrerà il contrario, ma per ora li giudico solo folli assetati di sangue.

      Mi piace

  3. Come ho già scritto molte volte, l’informazione scarseggia al punto da non permettere neppure l’indignazione…..
    Tutto fa notizia, ma l’Ebreo ne può restare fuori, fuori dalla storia, anche se questo Occidente, che sembra opulento, deve molto alla cultura Ebraica, basti pensare che in questi giorni si festeggia la Pasqua e Yoshua ben Joseph, era un Ebreo.
    Detto ciò, io non sono mai stato d’accordo col sionismo, perché aver fatto dono di una terra considerata di nessuno, come se nessuno la abitasse, fu un errore post bellico di notevole portata.
    La guerra è iniziata quando avrebbe potuto finire, e non è mai arrivata al termine.
    L’Ebraismo continua ad essere appartenenza ad un popolo, anziché una religione.
    E pensare che persino il Corano considera intoccabili gli Ebrei, perché per primi hanno riconosciuto l’unico Dio…
    Auguri a tutti
    Giancarlo

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...