24 errori logici conversazione: 4°, Argomento ad hominem…

fallacie-logiche

Continuiamo ad esaminare i vari passi dell’ articolo sulle argomentazioni fallaci, che mi sembra che abbiano suscitato il vostro interesse. Siamo arrivati alla quarta fallacia, secondo me la più odiosa (oddio, tra tutte quante… ognuna in cui incappo mi sembra la peggiore!). E’ un metodo insidioso, lo abbiamo visto tante volte nei film che trattavano di processi, lo vediamo ogni giorno in politica… screditare il teste, screditare la persona.

La persona ha ragione? Dice cose giuste, e quindi è pericoloso per la nostra causa? Dimostriamo che non è persona degna di credito, miniamo alle radici la sua attendibilità, rendiamola un buffone la cui parola non vale niente.

Anche se queste possono essere il regno dei politici, manager e imbonitori, qualcosa secondo me lo ritroviamo anche nella nostra quotidianità, adottato a livello più o meno cosciente, in buona o cattiva fede.

Stiamo parlando dell’argomento ad hominem.

4. Argomento ad hominem. Obiettare alle argomentazioni di qualcuno senza rispondergli nel merito ma attaccandolo personalmente, con lo scopo di indebolire la sua posizione.

Dopo che Sally aveva presentato un eloquente e convincente ragionamento in favore di un sistema fiscale più equo, Sam chiese al pubblico se si fidasse di una donna non sposata, che era stata arrestata in passato e che aveva un odore un po’ strano.

Fonte: http://www.ilpost.it/2014/01/03/lista-fallacie-logiche/

Oddio, quest’argomentazione è un po’ debole, ma è facile cogliere in fallo qualsiasi persona, e con un’opportuna strumentalizzazione delle varie situazioni è possibile confondere le acque e spostare l’attenzione dalla validità delle sue parole al dubbio dell’attendibilità personale.

Anche questo altro sistema è molto usato nella realtà (ma che vuoi che ne sappia quella, ha la quinta elementare/non ha mai messo il naso fuori casa, etc. etc. etc.).

Il tempo poi sarà pure galantuomo, ma il tempo ha i suoi tempi, che non sono i nostri…

Annunci

15 thoughts on “24 errori logici conversazione: 4°, Argomento ad hominem…

  1. E’ la tattica di chi è nel torto e pieno di invidia e cattiveria non ha altre argomentazioni per cercare comunque di prevalere.
    Odio questo modo di fare!

    Mi piace

  2. Obiezione, queste argomentazioni non sono pertinenti!!
    Non sarebbe difficile, ma spesso ci lasciamo trasportare dall’atteggiamento offensivo e rispondiamo per le rime, finendo per cadere nell’iracondia e chiudere con levate di scudi da entrambe le parti.
    Peccato….
    Un sorriso
    Giancarlo

    Mi piace

  3. A volte, quando ho tentato di dare consigli in famiglia o esprimere un’opinione sul modo di educare la prole da parte delle sorelle….mi sono sentita dire: “Che vuoi saperne tu che non hai avuto figli?”

    Mi piace

    • Io penso sempre che chi vede le cose dal di fuori sia più oggettivo, per credimi, quella dei figli è una nota dolente, perché a volte le persone non danno consigli o esprimono opinioni, ma puntano il dito contro i genitori sparando giudizi inappellabili, e allora io capisco possa venire spontaneo pensare: “Vorrei vederti nelle mie stesse condizioni, se riusciresti a seguire queste sia pur ineccepibili teorie!”.

      Però sì, è antipatico pure l’atteggiamento di tanti genitori che si usano la genitorialità come paravento per far passare qualsiasi boiata e comportamento privo di buon senso!

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...