L’Italia corrotta

Mettere il naso dove non si deve rende profondamente depressi.

Annunci

25 thoughts on “L’Italia corrotta

  1. Be’, direi inquietante. L’unico caso a me noto nei particolari è quello della giovane Silvia Gobbato, uccisa a Udine. Se penso che all’indomani della cattura del reo confesso – praticamente ha fatto di tutto per essere preso, le forze dell’ordine non l’hanno cercato, se lo sono trovato davanti per puro caso – c’era uno striscione davanti alla stazione dei carabinieri con su scritto “Bravi!”.

    Mah, forse non tutti i casi elencati dall’avv. Franceschetti sono così sospetti. Tuttavia è inquietante pensare che ci siano dei probabili assassini in giro, indisturbati. Poi anche sulla giustizia italiana ci sarebbe da discutere: prendiamo Amanda e Raffaele, prima innocenti ingiustamente imprigionati poi assassini in libertà … si potrà mai arrivare alla verità?

    Mi piace

    • Già, poi ci sono i rei confessi, spesso fasulli. Innocenti cui vengono offerte dal vero colpevole cifre immonde per immolarsi e salvargli il deretano.

      “Gli assassini sono tra noi”, purtroppo, non è una novità. 😦

      Mi piace

  2. ciao, sto commentando dalla mia pagina lettore perchè, appena entrata da te, l’antivirus mi ha rispedita indietro con avviso di minaccia. Controlla il link di questo post, io non l’ho aperto. Ora sto facendo la scansione. Ci manca solo che anche i blog siano attaccati dai virus…uff

    Mi piace

    • Non credo che il link riporti a post infetto, io ho degli antivirus potentissimi, sia a casa che in ufficio, e non segnalano nulla, ma è già successo che un antivirus (era uno di quelli gratuiti) abbia segnalato in passato una falsa minaccia.

      Ciò premesso, purtroppo, i virus fanno parte di questa realtà.

      Mi piace

    • Ho riprovato adesso ad entrare nel tuo nuovo post e l’antivirus continua a bloccarmi il tuo indirizzo, faccio la scansione e non trova nulla. Non ci capisco molto, so solo che il mio pc è stato controllato appena 4 giorni fa dal tecnico proprio per problemi di virus che avevo preso scaricando, senza capirlo, una versione fasulla di java che mi ha riempito il pc di malawer e trojan. Il tecnico ha cambiato versione del Nod32, mettendone una più aggiornata e potente e questa mi blocca qualche indirizzo, forse a come capita. Mi spiace, tornerò dal tecnico per capire, intanto colloquio con te dalla mia pagina lettore.

      Mi piace

    • Mai consentire un aggiornamento che tu non hai richiesto!!! Questi messaggi civetta, “Hai bisogno di aggiornare”, “Il tuo computer è lento, clicca qui per aumentarne le performance” sono autotreni carichi di virus e trojan!

      Beh, spero che il tuo tecnico riesca a risolvere, nel frattempo ben venga il lettore! 😀

      Mi piace

  3. Mnmmm, suicidarsi con una balestra in auto, la via più semplice e comoda per andare nell’aldilà 😯 I giornalisti chiudono un occhio su certe notizie perché è più facile scavare fino alla morbosità sulle faccende di letto che non su questioni serie. Non so se sia per viltà o perché fanno più audience certe notizie e la linea editoriale è orientata verso gli ascolti. Se c’è di mezzo un letto, qualche corna o altri particolari piccanti, stai pur certa che se ne parlerà per settimane. Forse al pubblico interessa maggiormente perché piace gridare allo scandalo e puntare il dito, o forse ancora su certi argomenti è meglio non informare nessuno… e se è così un motivo ci sarà…

    Mi piace

  4. Diemme, ma ti prego… Ma ormai siamo in un mondo nel quale basta insinuare qualcosa, e subito ci sta dietro il complotto… Per l’amor di Dio… La gente si suicida, succede… E molte volte la gente si suicida con modalità strane.
    D’altra parte, pensiamoci, se io dovessi assassinare qualcuno e simularne il suicidio, non simulerei mica scenari poco credibili e stravaganti.
    E invece no, via con complotti, retroscena, insinuazioni…

    Mi piace

    • Non è “un” complotto, è una metodologia. I testimoni scomodi sono stati uccisi dall’inizio della storia dell’uomo. Simulare il suicidio di qualcuno non è facilissimo, probabilmente questa gente, senza preoccuparsi troppo, prima ammazza e poi chiede “Chi va là?”. In soldoni, prima uccide, poi sarà compito di qualcun altro far risultare un’altra cosa, che sia un motodo fantasioso o meno poco importa.

      Mi piace

    • Scusami se insisto, ma credo che cominciamo a essere vittime della sovrabbondanza di informazioni (o di cose che si spacciano per tali) che c’è in rete.
      Io credo che né tu né io abbiamo un minimo di elementi per ritenere che quello che disinvoltamente afferma quel tizio sul suo blog sia vero. E forse neanche conosciamo chi egli sia. Eppure ha scritto con una certa autorevolezza delle cose, e noi le facciamo nostre, e ci facciamo pure la morale sopra…

      No, DIemme, così non va bene. Sarà che sono un girigio ingegnere, ma la mia formazione è troppo “illuministica” per permettermi di accettare queste cose.

      Mi piace

    • Secondo me l’illuminismo ha una visione parziale delle cose, giusta ma parziale. Non siamo solo materia, siamo anche puro spirito…

      Secondo me, chi mette il naso dove non deve, ha le sue ragioni a temere il peggio, ed è un incosciente se non lo teme. Temere il peggio, aspettarselo, non significa doversi piegare e cedere, non intendevo questo, ma il fatto che poi questa gente venga trovata “suicidata”, scusami, ma qualcose di sospetto me lo fa pensare. Purtroppo non sono io che dirigo le indagini in questi casi… 😉

      Mi piace

  5. Non mi dispiace esprimere, anche in questa occasione, il mio pensiero … dopo aver letto il commento ( che condivido ‘in lungo & in largo’ ) di @Papery .
    Caro @Papery, sarà che Tu parli di te definendoti “un grigio ingegnere” …. sarà che anch’ io sono un ingegnere ingrigito, o meglio inargentato, che nè si dispiace “della ricerca della ragione delle cose” andando alle loro fonti e verificandole, nè si sottrae al confronto leale con chicchessia, sarà che “certe autorevolezze” del web cominciano a rompermi le balle, specie quando siano prese per verità “sine cura et consilio” …. sarà che la luce inclina al tramonto, ma mi sembra urgente per tutti cominciare a comprendere che il web e l’ informatica, internet e le sue virtù, SONO SOLO STRUMENTI TECNOLOGICI e come tali li dobbiamo usare, senza dimenticare l’ uomo e le sue virtù ( e i suoi difetti ), e soprattutto senza prendere per oro colato ogni notizia, come se la realtà sia quella virtuale DESCRITTA DA CERTI @guru e non quella che viviamo, sperimentandola giorno per giorno nell’ esistenza, o sottoponendola, tramite il “metodo” scientifico, nei laboratori attrezzati, senza dimenticare infine – come giustamente rileva @Diemme – che disponiamo, oltre che della ragione, anche del cuore, e cioè di due strumenti che si completano l’ un l’ altro !!! 🙂

    Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...