Archivio | 7 novembre 2013

Padri e alimenti

bambini-in-cucina-con-la-mamma

Io non ho parole nei confronti dei padri che non versano il mantenimento per i figli. Sono esseri talmente abietti che non meritano di essere nominati neanche per esprimere il disprezzo: come si fa a esprimere qualcosa, nei confronti di chi ha un figlio che ha fame e lui se ne frega, che ha freddo e lui se ne frega, che sta male e non ha i mezzi per curarsi e lui se ne frega, che ha bisogno di libri di scuola e lui se ne frega, che va scalzo e lui se ne frega…

Ecco, magari su questo siamo tutti d’accordo, ma se il figlio non avesse fame, e freddo, etc etc etc, perché ha una madre, su cui lui ha buttato tutto il peso del crescerlo, situazione che gli permette pure di lavarsi la coscienza, non sarebbe comunque un essere abietto? Non sarebbe comunque un parassita? Non sarebbe uno che ha privato la madre di quel figlio della sua vita, buttandole sulle spalle un peso doppio, che le ha tolto spazio per ogni e qualsiasi altra cosa?

Annunci