Caro Libero…

in_paradiso_non_ce_sesso_su_t-shirt_magliette

…se devi spiare la mia posta fallo per bene, o almeno, al momento della registrazione, chiedi genere e orientamento sessuale!

Insomma, sii buono, non riempirmi la casella postale di pubblicità di prodotti per farmi crescere un pene gagliardo e tosto e di foto di casalinghe annoiate e vogliose che aspetterebbero me per fare sesso! Francamente, poi, l’unica voglia che mi fanno venire le loro foto è di prenderle a sediate in testa.

Sperando che vorrai considerare questa mia richiesta, anticipatamente ringrazio.

Annunci

39 thoughts on “Caro Libero…

  1. Da quello che vedo…. il pachetto è completo. Prima ti fanno crescere un penne. Poi ti mettono a disposizione qualche casalinga annoiata. Cosi… non sentirai l’inutilità di quello che ti è cresciuto. Eh eh. Non fare vedere in giro l’offerta. Chissà? puo essere un “bom di abonamenti”. Su Libero.

    Mi piace

    • Sarà, ma quelle casalinghe bramose mi ispirano più pena che pene! 😆

      (buona però l’idea del pacchetto… cioè del pacco… cioè… insomma… )

      Mi piace

  2. i primi tempi della chat, ti parlo di 10 anni fa, aprii per la prima volta una cam, mi ritrovai davanti un pene con una mano che lo teneva, andai nel panico totale, invece di chiudere la finestra ,mi apparve a schermo intero…oddioooo……..chiusi il computer dall’ interruttore…… 😀 da allora sai quante email oscene che mi arrivano e non apro…non mi scandalizzo più ma non mi eccita e non mi emoziona vedere un uomo nudo in cam…..e se ci sono giorni che posso apparire come una casalinga annoiata, mi leggo i siti di barzellette e gossip…un bacione

    Mi piace

    • Sì, una volta fa ridere (e i sex toys poi fanno piegare in due dal ridere!), ma un continuo di foto de ‘ste quattro deficienti in (finto) calore, che pure solo a cancellarle prende tempo, scoccia davvero tanto!

      Mi piace

    • E mica solo quelle! tutti i tubetti per creme da spalmare per eccitazioni potenti tanto che l’uomo viene affiancato ad un toro? Scusa ma a me fanno ridere più che pena. Mi sa tanto della “stronzata” (scusa il termine volgare) e più scemi chi ci crede.

      Mi piace

    • Una volta mi arrivò un catalogo di sex toys: mi fermai sul primo, perché davvero, non riuscivo a capire cosa fosse, e come mai si sarebbe potuto utilizzare. Lo guardo e lo riguardo, e davvero, la curiosità iniziava ad essere davvero tanta: gira che ti rigira, che t’inventi? I percorsi quelli sono, e io di quell’attrezzo non riuscivo davvero a realizzare a quale strana e insana pratica dovesse servire.

      Meno male che era possibile cliccare sulle istruzioni e finalmente ho capito che l’attrezzo di cui non capivo l’utilizzo era…. un caricabatterie!!! E già, il sex toy andava caricato, e l’immagine lo riportava poggiato sul suo caricabatterie!!! 😆

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...