Non devo morire???

[…]

Ma l’idea non mi abbandona, e qualche minuto dopo vado di nuovo alla porta. Adesso che tutte le mie cose sono state finalmente portate via, è solo questione di tempo. Vedi, qui per me non c’è più niente. Me ne vado perché sono stufo, perché sono impaurito, perché sono triste. Ma la vera ragione è che ho smesso di trovare divertenti i miei scherzi. Ripensandoci, mi domando se lo siano mai stati, o se erano solo le mie risate a farmelo credere.

Il tuo fedele amico di penna,

Andrew Whittaker

(Sam Savage – Il lamento del bradipo)

Ieri sera ero andata a dormire stremata come al solito, e come al solito mia figlia mi viene addosso, alla ricerca di attenzioni, mentre io la prego – inutilmente – di lasciarmi dormire. All’improvviso mi vede un capello bianco, guarda meglio, dice che sono due, ed è come se le fosse crollato l’universo.

Mi dice che pensava che non sarei mai invecchiata, che capisce quanto sia dura la vita che faccio, e che non è neanche la vita che volevo. Scoppia a piangere, dicendo che ha bisogno di me, che non devo morire.

Io non voglio morire, ma magari dormire sì, e non so come fare a far cessare questo pianto incessante, mentre lei continua a raccomandarsi “Mamma, non devi morire!”.

Non devo? E’ colpa mia? Ma se davvero questo mi fosse destinato, possibile andarsene sentendosi come ultima cosa nelle orecchie un pianto incessante e una messa in mora per questa colpa che avrei di abbandonare i miei cari? Francamente, il giorno che sarà, mettetemi un po’ di musica, di quella più piacevole, di quella che chiamano musica per sognare.

Annunci

81 thoughts on “Non devo morire???

  1. abbiamo tutto il tempo per morire……..
    rincuora la tua bimba dai…….non è un capello bianco che parla di morte se no io
    lo sarei gia’ da tempo……
    l’idea della musica al mio funerale mi piace si…..

    marcello

    Mi piace

    • Mi basterebbe mi lasciasse dormire… è da quando è piccola – metabolismo paterno – che scambia il giorno della notte e che – indole ed educazione paterna – non si pone il problema che sto dormendo.

      Mi piace

  2. Dovevi risponderle che se ha così paura deve cercare di fare in modo di farti stancare di meno non credi? ………Credo che sia abbastanza grande per poterlo capire e per capire che non sei highlander nè wonder women e che sarebbe ora che ti desse una mano 😉

    Mi piace

    • @scatenolamente: beh, veramente non è sarcasmo, ma semplice rassegnazione! Io vorrei vivere 2000 anni, in ottima salute, ma visto che così non sarà, e visto che di tanto in tanto mi capita di fare le prove generali, comincio a stilare la lista dei desiderata 😛

      Mi piace

    • Non ho mai visto nessuno esaudire i desideri dei defunti! Mia suocera, purtroppo la prima (quella brava), aveva il terrore di essere sepolta viva, e si era raccomandata che le venisse fatta un’iniezione di veleno al cuore che, puntualmente, non le è stata fatta (potrei riparare facendola alla suocera attuale?).

      Un’altra persona si era raccomandata di NON seppellirla in un certo cimitero, e indovinate dove riposa in pace? Senza contare quelli che lasciano detto a qualcuno di provvedere ai figli (magari quelli di primo letto) e ai parenti vari…

      Vi ricordate P.? Si era raccomandato in tutti i modi alla sua sprovveduta moglie di non far “amministrare” dalla di lei famiglia i beni che lui le lasciava, e indovinate come è andata a finire? Prima era una povera vedova, ora credo che sia una vedova povera.

      Mi piace

    • Almeno quello… ti giuro che quando continuano a svegliarmi ci penso, non so più come chiederlo di farmi dormire, e poi si stupiscono che il mio umore, più tutto il resto, siano in caduta libera!

      Mi piace

  3. Saltare addosso ad una persona che dorme non è bello per niente 😕
    Be’ se ti vengono ora i capelli bianchi ti è andata bene: i miei hanno iniziato dieci anni fa (io la prendo sul ridere 😉 anche perché per certe situazioni non c’è scelta…)
    La musica è una bella idea! ^^

    Mi piace

  4. Quanto sanno essere dolci (e un po’ asfissianti) i figli! 🙂
    Hai mai pensato di mettere un cartello alla porta da letto con su scritti gli orari di divieto assoluto di ingresso? E già che ci sei aggiungine uno dietro la porta di ingresso con qualche mansione casalinga da effettuare in tua vece entro le 24h. Pulire il bagno, ad es.
    Sì, la musica per quel lontano giorno è una buona idea.

    Mi piace

  5. Svegliare una persona che vuole dormire non deve essere concesso neppure alla persona più cara! Metti i puntini sulle i! Quanto ai capelli bianchi, pensa che c’è gente che paga per farsi le meches! E’ più importante che sia giovane il viso e soprattutto lo spirito!

    Mi piace

  6. ciao… dovevo scriverti qualcosa. E’ da oggi pomeriggio che ci penso, da quando ho visto il tuo post sul telefono. Anche a me capitava una paura folle di perdere mia mamma, mia nonna. Poi di morire me stesso. Come ho risolto? Ho un Dio! Se riesci…dalle un Dio in cui credere, con cui parlare e confidarsi, che le dia la certezza che la morte è solo un evolversi. Tipo andare all’universita… un po piu lontanto, ma poi neanche tanto. Un abbraccio.

    Mi piace

  7. Mamma mia che pensieri! Allontanali, per piacere. 🙂

    Un solo capello bianco, anzi, due? Be’, direi che sei fortunata, soprattutto per essere una mora. E poi di’ a tua figlia che è vecchio solo chi si sente tale (tu no, spero!) e che ci si può sentire giovani con i capelli canuti così come vecchi con ancora i capelli del colore naturale.

    Buon we. Un Abbraccio.

    P.S. Ma Sissi non voleva andarsene? 🙄

    Mi piace

    • Devo dire che far ridere mi riesce bene, anche quando non è quello che vorrei! Eppure non faccio altro che dire semplicemente le verità più crude! Forse che la verità, piuttosto che scottare, faccia il solletico? 😉

      Mi piace

  8. Se tua figlia ha paura che tu sia prossima a morire solo per un capello bianco, fosse mia figlia sarebbe già morta lei di disperazione, visto che andavo ancora a scuola quando ho cominciato ad avere i primi capelli bianchi, pensa come li ho ora 🙂 🙂 🙂 tranquillizzala 😉
    Ciao

    Mi piace

    • Beh, veramente non è solo per il capello bianco, ogni tanto qualche problema salta fuori, e non si risolve più con la facilità di una volta, ma insomma, andiamo avanti, e sempre sperando che la vita ci presenti ancora qualche scorcio di felicità 😉

      Mi piace

  9. non so quanti anni abbia tua figlia, ma il suo è un passaggio quasi inevitabile quando il bambino raggiunge la consapevolezza che la propria crescita è legata all’invecchiamento dei propri genitori. c’è chi a quel punto non vorrebbe più crescere, chi prova un senso di colpa come se fosse lui crescendo a spingere più avanti verso il baratro i propri cari, chi al contrario accusa la madre (o il padre, meno spesso) di “futuro abbandono”. A volte basta un sorriso a rassicurare, altre è un’angoscia più profonda che necessita di gesti affettuosi più complessi, mai di risposte “razionali”
    ml

    Mi piace

    • Mia figlia ha diciannove anni, ma il problema è che lei ha visto morire il nonno in maniera cruenta, e il padre ogni due per tre minaccia di fare la stessa cosa. Io sono sempre stata il suo punto di riferimento, fin dalla nascita (in realtà anche prima), siamo state sempre io e lei, io e lei, io e lei.

      Oggi si rende conto che non sto bene, e ha paura. Questo ovviamente coincide anche con un periodo della sua vita di maggiori incertezze e, insomma, non è facie (ma anche sì 😉 ).

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...