E’ tardi

bianconiglio

Stanotte ho litigato con l’Enel. Ho sognato che mi era arrivato un conguaglio di 492 euro, e allora passavo all’Acea, tariffa monoraria, che quando sono in ferie mi si accumulano i panni da stirare per aspettare le sette di sera, e poi a quell’ora non mi va più e rimando all’indomani, e all’indomani ancora.

Mi sono alzata stranita e mentre lavavo i piatti (non ne ho sporcato uno né a pranzo né a cena, come si era formata quella pila?) pensavo che mi mancano ancora quattordici anni per andare in pensione e no, non è giusto, non è assolutamente giusto, si sono pappati tutto, almeno il mio, quello che mi sono guadagnata, me lo diano a tempo debito. Prima il passaggio dal retributivo al contributivo, poi l’innalzamento dell’età pensionabile, che si discuteva quanto fosse ingiusto portarla a 62 e ce la siamo ritrovata a 67, con cifra dimezzata: ladri, mascalzoni, assassini. Discutevamo di quanto fosse ingiusto il cetriolo, e ci siamo ritrovate sodomizzate con un cocomero (che dolor, che dolor!)

Ho rincontrato una mia ex compagna di scuola, lei in pensione ci sta già, ed è mia coetanea!

Mi peso, nonostante la dieta ferrea sono sempre uguale, ma i centimetri almeno sono diminuiti, forse mi entrano quei pantaloni che da quel dì che volevo indossare:  macché, neanche mi passano per le cosce!

Riafferro il solito saccone, mi vesto, esco per andare al lavoro e rimpiango di essermi lamentata per dover sempre correre: ora non posso più correre, ma non era questo il modo in cui intendevo essere accontentata.

Improvvisamente mi sembra tardi, tanto tardi, per cambiare nazione, per dimagrire, per realizzare un sogno, o anche semplicemente per arrivare in ufficio.

Mi pettino, indosso qualcosa di rosso, la cromoterapia a volte funziona, ho tanto bisogno di energia, e magari di passione (non nel senso della passione di Cristo, specifico perché se Qualcuno deciderà di accontentarmi anche stavolta, che gli sia chiaro il concetto, non come nel caso del non correre più!).

Insomma, buongiorno…

Annunci

34 thoughts on “E’ tardi

  1. Insomma…..non è che sia iniziata proprio bene direi…..hai già cominciato a litigare nella notte 🙂
    ti auguro di abbandonare tutti i pensieri negativi e trovare qualche buon motivo per sorridere….non fa mai male! 🙂

    Mi piace

    • @Silvia: macché, la giornata è continuata così come iniziata! Sono andata alla fermata dell’autobus in macchina per fare prima, e una volta parcheggiato mi sono resa conto di essere davanti a un passo carrabile. Mentre la spostavo passava il mio autobus, che avrei riaspettato per mezz’ora. Al ritorno ho preso un autobus pieno, l’unico posto libero era evidentemente sul motore, temperatura da ustioni. Sono stata costretta a prendere quell’autobus perché era l’unico che mi avrebbe ricondotto a prendere l’automobile ma… me ne sono dimenticata, e scesa dall’autobus ho fatto rientro a casa a piedi.

      Uscita dall’ufficio: 17:00 – Rientro a casa: 19:45

      E poi la gente si lamenta del lunedì!

      Mi piace

    • eeee gli autobus!!!!! io per arrivare a casa ne devo prendere 2 perchè il sindaco ha avuto la brillante idea di far arrivare in centro solo le navette……e la maggior parte delle volte sto arrivando al punto di scambio tra navetta e autobus…..e vedo l’autobus che parte davanti alla navetta e mi tocca aspettare l’altro per mezz’ora……una rabbia!!!! Ma non ci si può avvelenare l’animo per queste cose…..si perde tempo lo sò, ma ci sono cose più gravi e serie….quindi mi armo di pazienza e aspetto…… a parte questo penso che l’andamento delle giornate e un po’ anche di tutto il resto sia dato anche dallo spirito con cui l’affrontiamo…..dipende molto da noi 🙂

      Mi piace

    • “Nella vita dietro due cose non bisogna correre, gli autobus e gli uomini e per lo stesso motivo, che tanto dopo cinque minuti ne passa un altro”.

      Io ho fatto mio questo proverbio e non corro dietro né agli uni né agli altri, però in entrambi i casi l’attesa è infinita, altro che cinque minuti! 😆

      Mi piace

    • ehehehe…..beh per l’autobus da me basta mezz’ora, l’altra categoria ce l’ho a casa e quindi nè corro nè aspetto per fortuna 😉

      Mi piace

  2. Uh. troppi pensieri negativi quest’oggi. Diamo la colpa al brutto sogno?!
    Ti auguro invece di riuscire. Un obiettivo alla volta. E di ricominciare a correre, ma nel senso giusto!

    Mi piace

  3. miii quanti pensieri affollati!!!!
    sbrogliali su!!!
    e poi ci sono io…che regalo consigli e non li metto nemmeno io in pratica!!!

    quindi, ti capisco…quando i pensieri vanno è difficile fermarli, ci vorrebbe una rotonda nel cervello, per farli circolare con calma…..

    Mi piace

  4. Noooooo, il conguaglio dell’Enel è già un incubo ad occhi aperti, sognarselo pure di notte è terribile! Spero sia solo il frutto di una digestione lenta, se accadesse realmente devi farli neri che più neri non si può!
    Per il resto, pazienta e sii fiduciosa, il solito saccone non lo infilerai ancora a lungo. Il tuo organismo deve solo capire che fai sul serio, dagli tempo e vedrai che i risultati arriveranno 🙂

    Mi piace

  5. Le premesse non sono buone, al di là del sogno. Però si può sempre sperare. Qualche voglia è meglio agire: io, ad esempio, ho deciso che quest’ultimo we di libertà me lo devo godere, indipendentemente da tutto e tutti. Ho prenotato l’albergo (che poi è di un’amica … scema io a non approfittare più spesso!) e me ne vado al mare. I panni da stirare aumentano, la casa ha bisogno di essere pulita, la colf mi ha testé comunicato che lunedì non può venire perché se ne va alle terme (lei sì e io no? 👿 ), martedì ritorno in classe mentre a casa ci sarà un casino e i miei tre uomini rivendicheranno il diritto ad avere camicie e t-shirt stirate. Risponderò con un bel vaffa ….

    Mi piace

    • @Marisa: beh, mi fai apprezzare di non avere tre uomini che rivendicano diritti… (mia figlia l’ho educata bene, sa che se vuole qualcosa quando io sono in certe condizioni se la deve fare… 😉 ).

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...