Omnia munda mundis…

Rebloggo con piacere questo buongiorno da “Cose da Blog”, perché mi sembra quanto mai pertinente con quanto successo nel post precedente e aggiungo: “Che infinita tristezza!”.

Ribadisco con altre parole il concetto espresso da Shakespeare, il bene e il male sono negli occhi di chi guarda: “Omnia munda mundis” ma, probabilmente, pure “Omnia immunda immundis“!

Ipsa dixit.

Cose da Blog

“Nulla è bene o male, se non si pensa bene o male”

(William Shakespeare)

View original post

18 thoughts on “Omnia munda mundis…

  1. Se mi hanno insegnato che fare del male è bene, non è male… ma neppure bene. Sarà molto male colui che mi ha insegnato il male come bene e mi ha stimolato alla malvagità.
    NON HO LETTO IL POST PRECEDENTE!
    Buona giornata.
    Quarc

    "Mi piace"

  2. Cioè, se ho capito bene, il bene e il male non esistono, tutto dipende unicamente dal punto di vista. Quindi se un terrorista palestinese sgozza una neonata ebrea e un bel po’ di gente la vede come una cosa buona, diventa automaticamente buona…

    "Mi piace"

    • Non era questo che si intendeva… 😯

      E dai Barbara, già mi è venuto il mal di testa con l’altro post, chiedo venia!

      Scherzi a parte, qui si parla di travisare, di caricare di significato negativo dei comportamenti e delle parole che quel significato non ce l’hanno: non so da voi, ma qui girano proverbi del tipo “La gatta nella dispensa, quello che fa pensa” e “Chi mal pena mal fa”, con lo stesso significato.

      A te non è mai capitato che ti attribuissero delle intenzioni che non avevi, e che fosse la persona che te le attribuiva ad averle piuttosto (o ad essere influenzata da persona che le aveva o che le avrebbe avute nelle medesime circostanze?).

      "Mi piace"

    • Ok, se la mettiamo così allora possiamo dire (lo so che riuscirai a farmi incartare! 😉 ) che il terrorista palestinese è uno che si ritiene un patriota che lotta per i diritti e la libertà della sua gente, è uno venerato perché, visto dagli occhi della sua gente, è una persona che lotta per una causa degna. E’ chiaro che per me il terrorismo è un male OGGETTIVO, però qui mi pare che nella distinzione tra bene e male di oggettivo ci sia tanto poco!

      "Mi piace"

    • @Barbara: su questo non saprei risponderti, ripenso a Platone, al Male in sé, il Bene in sé, il Bello in sé…

      Posso dirti solo che, poiché nelle menti umane non è possibile trovare concordanza tra ciò che è ritenuto bene e ciò che è ritenuto male (se c’è chi uccide sei figli perché un mondo senza Hitler è un mondo in cui non vale la pena di esistere!), se esistono il Bene o il Male in sé – e secondo me esistono – solo il Creatore può stabilire cosa vada in un contenitore e cosa nell’altro.

      Ripeto però che, al di là della disquisizione lessicale, io mi riferivo solo al fatto di vedere nelle cose il bene o il male a seconda di quello che si ha nella propria testa e nel proprio cuore, indipendentemente dall’atto, pensiero, fatto, oggetto in sé.

      "Mi piace"

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.