Archivio | 26 gennaio 2012

26 gennaio: ventunesimo check


***

Ventunesimo check, e chi rimane qui a checkare? Mmmmm, stiamo battendo la fiacca, me in primis ovviamente: e mi pare pure giusto, sono o non sono la capobanda? 😉 .

Approfittiamo allora dell’occasione per delle riflessioni che abbiamo avuto modo di fare durante questi cinque mesi.

Spero che tutti abbiamo imparato qualcosa sugli alimenti, indipendentemente dal fatto che lo mettiamo in pratica o meno. Io personalmente ho abolito il kebab e non solo, sono passata ad alimenti esclusivamente integrali e ho preso l’abitudine di portarmi il pasto in ufficio, risparmiando pure un bel po’ di soldi (prima spendevo sui dieci euro al giorno, ora non arrivo a due).

Mi faccio anche delle belle passeggiate: prima era occasionale la scelta di fare qualche fermata a piedi, la regola era l’autobus, ora la situazione si è ribaltata ed il farsi la strada a piedi la regola, e prendere autobus o macchina l’eccezione.

Ho puntato sugli aspetti positivi, nonostante di ricadute ce ne siano, ma dobbiamo accontentarci dei piccoli passi, come si usa nei casi più difficili perché, diciamocelo, noi – perlopiù – quello siamo: io sicuramente.

Passiamo dunque sotto le forche caudine di un po’ di autocoscienza. Sapevo che i dieci chili sarebbero stati il mio scoglio, lo sapevo per esperienza. Parto in quarta, arrivo in retromarcia, le motivazioni contingenti ci sono tutte, ma quelle più profonde ancora le devo capire: perché questo autosabotaggio?

Oggi ne ho parlato a lungo con Bali (il mio analista d’elezione 😉 ), e ho messo a fuoco che questo atteggiamento è in me ricorrente, ogni volta che sto avendo successo in qualcosa, dalla dieta, agli studi, al lavoro, forse pure ai sentimenti, metto in atto una qualche manovra per affondare tutto.

Mi sono ripromessa di analizzare a fondo la situazione, scavare nel passato, ricostruire, abbenché la paura del successo sia una sindrome ben nota in psicologia, e neanche troppo rara 🙄

E voi, cosa mi dite?

Diemme : h. 1.65, peso non dichiarato, deve arrivare a 62 kg. ———————-————-–> Variazioni (-2,5 kg) (-2 kg) (-1,5 kg) (-1 kg) (-0,5 kg) (0 kg) (0 kg) (-1,5 kg) (-0,5 kg)(+0,5 kg) (-1,5 kg) (0 kg) (0 kg) (0 kg) (-1 kg) +1kg

PennelliRibelli: h 1,74, peso non dichiarato, 30 kg da perdere. ———————————-> Variazioni (-2,4 kg) (-0,6 kg) (-0,8 kg) (-0,5 kg) (+ 2kg)(-1,3 kg) (-1,5 kg) (-0,5 kg) (+1,2 kg) (-1,5 kg) (0 kg) (+ 1,3 kg) (-1 kg) (+1,2 kg)(+0,2 kg) +1kg

Sabby : h 1.65 m, peso 72 kg, obiettivo non dichiarato. ———————— —————–—> Variazioni (+1 kg) (-0,6 kg)(+0,4 kg)(+1,2 kg) (-1kg) (+1) -0,6 kg

Marisa Moles: altezza 1,68, peso non dichiarato, obiettivo 62 kg —————————————————————–> Variazioni – 1kg

Sonia : h 1.60 m. peso non dichiarato ————————————————————————–—–> Variazioni (-3 kg)(-0,1kg)(+0,3 kg)(0kg) (-0,5kg)( +0,9kg) (+1 kg) (-1,2 kg) (-0,2 kg)( -2 kg) (0 kg)

La Rosa Viola: altezza 1,53, peso non dichiarato, obiettivo – 5 kg —————————————————————–> Variazioni (+1,5 kg) (-2 kg) 0kg

Magicamente: altezza 1,60, peso non dichiarato, obiettivo – 9 kg —————————————————————–> Variazioni

Luna Nera : h. 1.68 kg: troppi, obiettivo: 76 kg (dice di sé “sono una che si accontenta!”) –> Variazioni (-2 kg) (-1 kg) (+2 kg) (-0,5 kg) (0 kg) (-0,5 kg) (+2 kg)

Valentino : altezza 1.82, peso 109 kg, obiettivo 87 kg. –——————-> Variazioni (0 kg) (-0,4 kg)

Ale: altezza 1,72, peso 67 kg, obiettivo 62 —————————————————————–> Variazioni (-0,6 kg) (0 kg) (-0,5 kg) (+0,3 kg)(+0,2 kg) (-0,9 kg) (-0,5 kg)

Rafaela: altezza 1,70, peso 77,7 kg, obiettivo -11 kg —————————————————————–> Variazioni (-0,7 kg)