Archivio | 29 giugno 2011

Il gabbo arriva (la bestemmia no)

La settimana scorsa (o due?) siamo andati tutti insieme (io, Sissi e Attila, la famiglia del Mulino Buio Pesto) a fare una gita fuori Roma.

Prima di partire, Sissi ha preparato tutto il necessario per il Pronto Soccorso, comprese garza e acqua ossigenata, mentre il padre le imprecava contro che stava perdendo tempo e quello che stava prendendo era del tutto inutile, non sarebbe servito a niente.

Una volta fuori, dopo una lunga passeggiata e un lauto banchetto, siamo andati in una sala da the su una terrazza a prenderci un the freddo.

Le sedie erano di plastica, e lui ha incominciato a burlarsi di me dicendo che non avrebbero retto.

Non più di mezz’ora dopo, Attila cadeva rovinosamente a terra, le zampe della sedia su cui sedeva tutte e quattro tranciate di netto: meno male che Sissi aveva tutto l’occorrente per disinfettare le sue numerose escoriazioni (e son soddisfazioni 😉 ).

Nota: mentre tutto ciò accadeva, io continuavo a sorseggiare il the seduta sulla mia sedia perfettamente stabile. 😀