Noi del… Taaf?

Quando siamo andati l’altro giorno al cinema me l’ha detto con fare furtivo, come dovesse dirmi qualcosa che non mi avrebbe fatto piacere.

Me l’ha sussurrato, circospetto “Ma guarda che io davanti al Taaf ci sono passato, è regolarmente aperto”.

Ma io non gli avevo detto che era chiuso, gli avevo detto “Ora che non c’è più il Taaf…”, o “Ora che non abbiamo più il Taaf”, cioè, non c’è più per noi, non è più gestito dai nostri amici, non siamo più a casa nostra.

Però lo portiamo nel cuore, il luogo dei primi incontri con gli amici di blog, il luogo in cui invano abbiamo atteso qualcuno che non è mai venuto.

E che, oramai, non potrà più venire.

Il primo incontro là, che mi vedono da lontano e indicano sorridendo e dicendo “Devi essere tu!”: e certo che sono io, e baci e abbracci, e risate a tavola, e la gioia di essersi finalmente incontrati, e di scoprire che siamo sempre noi, i grandi amici di sempre, con mille argomenti in comune, e amici in comune, e ognuno che sa tutto dell’altro… la strana impressione, che più volte avremmo provato in seguito con altri amici, che si prova a vedersi per la prima volta ed essere ciononostante vecchi amici.

La stessa impressione, ma che le altre volte, coi nuovi amici, non ci è sembrata più strana.

Ricordo l’incontro con Rosigna e la sua famiglia, che addirittura le tenevo il posto al parcheggio, e che dalla macchina mi fanno cenno e io a loro, senza bisogno di portare il famoso libro con una rosa dentro, come si usava nei vecchi film per riconoscersi: io che dico subito al marito dov’è la macchinetta per pagare il parcheggio, e mi informo se ha gli spicci che in caso contrario ho provveduto io a portare con me un po’ di moneta, mentre il figlio si è sporcato, probabilmente mal di macchina, e lo cambiamo nell’atrio del palazzo, che faccia la sua figura di splendido ometto quando si presenterà a casa di una bella bionda qual è la nostra ospite (che infatti s’innamora di lui a prima vista, e giura che andrà fino a Milano a riportargli il suo bavaglino 😀 ).

Ecco, noi siamo una famiglia, e il Taaf è stata un po’ la nostra casa, dove restavamo fino a sera inoltrata, mentre Nunzy ogni tanto si alzava a farci l’ennesimo caffè. Il locale si svuotava, e noi restavamo là.

Se poi il proprietario doveva uscire per commissioni, magari restavamo là lo stesso (certo, c’era Nunzy, non eravamo proprio abbandonati a noi stessi).

Ecco, QUEL Taaf, non c’è più. Come si suol dire, dobbiamo inventarci nuovi equilibri. Per ora riusciamo a vederci a due a due, ora in un posto ora in un altro, a sentirci per telefono con quelli più lontani, ma quei tempi spensierati rimarranno sempre nel nostro cuore, insieme a quell’attesa del qualcuno che non è mai venuto ma che abbiamo sempre aspettato, e qualche volta persino sperato col fiato sospeso che facesse capolino, sicuri che alla fine ci avrebbe abbracciato.

Qualche volta, ci abbiamo persino creduto che ci avrebbe fatto una sorpresa, che da un momento all’altro si sarebbe presentato dicendoci semplicemente, col suo sorriso sornione “scusate il ritardo, ma sapete, il traffico…”.

Ecco, il Taaf è stata la nostra oasi felice, e ora dovremo camminare un altro po’ per trovare o creare un altro luogo che sia “nostro”.

Però noi ci siamo. Ne mancano giusto un paio, chi non è mai venuto e chi ha deciso, non so se senza rimpianto, di andare via.

28 thoughts on “Noi del… Taaf?

  1. Di per sè sembra molto carino.. non lo conosco.
    Il tuo discorso assume significato più profondo e un pò malinconico.. Altri Taaf potrai trovare e forse altrettanto gradevoli e graditi anche se non saranno più QUEL Taaf..

    "Mi piace"

    • @Dani: ora QUEL Taaf è troppo impersonale, ci darebbe tristezza andare là. Urge un altro quartier generale, ho già individuato un posticino qua vicino. Devo solo scoprire se è aperto solo a cena o anche a pranzo, almeno la domenica.

      La malinconia? Sì, per quei due “figuri” in fondo, quello mai venuto e quella andata via (con lui, ma non è come potrebbe sembrare 😛 ).

      "Mi piace"

  2. ma certo, se sei disposta a sopportare i ragazzi… e ti assicuro che ci vuole MOLTA pazienza 😀 😀 Ma davvero ti trasferiscono a Milano? Sarebbe fantastico! (beh, no Milano e’ orrida, ma giusto perché ci si ritroverebbe tutti vicini 😉 )

    "Mi piace"

    • Semmai si parlerebbe di trasferta, non di trasferimento, quindi starei in albergo. Per ora però pare che sia riuscita a sospendere il discorso.

      I ragazzi, probabilmente li adorerei, e non li sopporterei, esattamente come la mia…

      "Mi piace"

  3. Se e’ una trasferta ed io sono gia’ nel regno delle trote, beh albergo no, eh! Esattamente come qui in Irlanda, la mia casa in padania sara’ aperta a TUTTI. E guardate che non sto esagerando 😉

    "Mi piace"

  4. chiedo scusa per il ritardo … ma in questi giorni non ho avuto alcun accesso ad internet.

    Entrare nel mondo del “TAAF” per me e’ stato come scoprire un bosco incantato, un gioiello prezioso, un tesoro cercato e desiderato con tutta me stessa.

    … e non serve il libro con la rosa dentro perche’ quando di fondo ad un rapporto c’e’ davvero qualcosa di grande, e’ proprio quel qualcosa che si ricerca e che si riconosce subito, senza bisogno d’altro.

    Ed e’ proprio questo qualcosa che ci permette forse di “SCEGLIERCI”

    "Mi piace"

    • Cara Rosy, tu sei entrata (e per noi credimi, è stata una grande gioia) nel nostro mondo, ma purtroppo non hai potuto condividere con noi l’atmosfera “Taaf”, però hai avuto i tuoi bei primati: è la prima volta che “l’incontro” avviene a casa di uno di noi, la prima in cui si fa conoscenza con tutta la famiglia, e tuo figlio il primo piccinino ad avere tante web-zie 😀

      E’ proprio vero, nulla va perduto, ma tutto si trasforma: e forse il 31 ottobre segneremo un altro punto 😉

      "Mi piace"

  5. mi e’ partito l’invio prima di aver finito di scrivere, ma forse e’ un bene perche’ la seconda parte del mio commento e’ meno “sentimentale”.

    Tu sai mia cara Diemme che, assieme alla tua meravigliosa amica, vi aspettiamo presto qui a Milano e, se vi accontentate, anche la nostra dimora (senza nulla togliere a Martina), puo’ essere considerata luogo di ritrovo …

    Le porte sono sempre aperte per le persone speciali!!!!

    ciaoooooooooooo

    "Mi piace"

    • Credo che per la data stabilita potrò essere da voi, Cytind non so, ma senz’altro riferirò e insisterò :D.

      Peccato che Martina sarà partita il giorno prima 😥

      Petizione per Martina: se non hai più santi a cui rivolgerti, passa la notte di Ognissanti a pregare la Madonnina anziche le streghe di Halloween!

      "Mi piace"

  6. eh lo so, purtroppo la decisione di non poter rimanere fino al 31 non e’ dettata da mio volere personale! Davvero “forzata”. Ma conto di venir giu’ una volta al mese per cui… insomma DAVVERO si riuscira’ ad incontrarci!

    "Mi piace"

  7. Sono un po’fuori posto in questo post, sai come la penso, io preferisco che la vita virtuale resti tale, e quella reale pure. Non mi piacerebbe mischiarle, per me cambierebbe qualcosa se a questi nick, o solo ad alcuni, potessi dare dei volti. Mi piace scoprirvi poco per volta, attraverso i vostri commenti e i vostri pensieri, e non è importante per me sapere come siete o dove siete. Siamo ugualmente un gruppo, con la possibilità di trovarsi e scambiarsi opinioni. Insomma, un blog.
    Perché snaturarlo?

    "Mi piace"

    • Perché snaturarlo? Perché la vita evolve, e le cose seguono ognuna un proprio corso, e cambiano.

      Non si snatura forse il bambino diventando adolescente, e poi adulto, e poi, se nonostante, invecchiando? Eppure è giusto che sia così, e sarebbe un impoverimento umano se così non fosse.

      Ci sono rapporti che si esauriscono, altri che rimangono fini a se stessi, e altri ancora che si evolvono e cambiano. Io non metto limiti alla divina Provvidenza.

      E’ vero però, e questo un po’ mi dispiace, che quando l’amicizia si evolve e prende piede “de visu” qui si torna di meno, e gli equilibri un po’ cambiano. Ma, ripeto, c’est la vie!

      "Mi piace"

  8. Se il Taaf si trasferisce al nord… io dalla mia Clooney land mi unirò molto volentieri al gruppo…. Tu, cara Diemme riesci sempre a farci percepire le tue emozioni…e a quel Taaf sembra proprio di esserci stati… forse in un’ altra vita…
    ciao 🙂

    "Mi piace"

  9. Lady @Donna&Madre ….. ehm …. non vorrei guastar questo dolce tuo rimembrar gentile, questo tenero vagheggiar sul bel tempo che fù !
    Ma …………. !
    Che cacc@@@ è, questo TAAF ?
    Una stoffa speciale ? Una specie di CAF ? O, anagrammando facile, una FATA ? Un’ AFTA epidemica ?
    Dall’ icona ( si dice così ? ), appare una sala buia e solitaria di ristorante chiuso …..
    Boh !

    "Mi piace"

    • Disinformato! Taaf tanto per cominciare sta per Terra, Acqua, Aria, Fuoco, praticamente è l’acronimo dei quattro elementi (ambiente esoterico.

      E poi non sì che è un ristorante, e no che non è chiuso, te l’ho detto! Magari le riprese di cui al video le hanno fatte a ristorante chiuso, perché volevano dari rilievo alla bellezza dcel tramonto e non alla caciare della gente che se la gode, ma insomma!!!

      "Mi piace"

  10. Capisco, non certo di “Esoterìa” ( Terra, Acqua, Aria, Fuoco …… boh ! Ser @Talete ??? ), ma di sentimenti un poco sì, Lady @Donna&Madre .
    E, forse, di intuizione, o almeno d’ incrocio, dei pensieri nostalgici .
    E mi piacciono, invero, le nostalgie pacate e dense di ricordi indimenticati .
    Mi piacciono assai !
    Specie quando, come percepisco nel tuo caso Amica mia, sono “sprone a fare di più”, a rinnovarsi per spiccare un salto più alto, verso l’ unica cosa che conta nella vita : un’ Amicizia leale e duratura, un’ Amicizia che racchiuda con noi, senza contropartite, i ricordi più belli e i sentimenti condivisi ad onta del tempo che se va .
    Vorrei anch’ io, aver partecipato a questo TAAF, se solo avessi potuto !

    "Mi piace"

  11. VICINO ????
    Sarebbe possibile, sì ! Chè spesso sfioriamo, senza accorgercene ahimè, mondi e cose che ritenevamo perduti e che invece, ironia della sorte, erano là, a due passi da noi !
    Ma se ti riferisci “vicino al cuore”, nò !
    Quel mondo perduto, quei ricordi teneri, quel percepire che, al di là della fine di ogni cosa e del tempo che ci è dato, fluttino e ci sorridano, ora dolcemente ora malinconicamente, i nostri più cari momenti vissuti e le Persone che ci furono accanto, tutto questo movimento dell’ anima, più che vicino è “dentro il mio cuore” di Cavaliere Errante, ad onta di tutte le solitudini amare che pure, non di rado, attraverso !

    "Mi piace"

  12. Pingback: Ancora Taaf | Diemme

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.