Sussurri e grida

Stanotte è stata una notte infernale, non la smettevo più di singhiozzare.

Il motivo? Non posso dirlo.

Ci ho pensato molto se esistesse un modo per dirlo, se esistesse una persona a cui dirlo e sì, mi vengono in mente tante amiche che potrebbero capire quello che avviene su Venere, che su Marte non capirebbero mai.

Singhiozzavo, con quei sensi di colpa per lo spazio dato a un problema che in teoria, e forse anche in pratica, è niente rispetto a quelli “veri”.

A me per prima il vilipendio di cadavere non ha mai fatto effetto, la mia reazione alla profanazione di una tomba era una scrollata di spalle, cosa vuoi che importi al morto, è morto, io non ho nessuna forma di considerazione dei defunti, se devo fare qualcosa lo faccio ai vivi, che chi non c’è più non ha bisogno di niente.

Eppure, in uno strano sogno ricorrente, ogni tanto portavo i fiori là dove un’insegna ricordava che ero passata su questa terra. Poi, un giorno, la lastra di marmo è stata divelta, e nessuno ha più saputo che sotto quella terra ci fossi io, che sopra quella terra ci fossi stata io.

Mi sono svegliata, con tanta tristezza addosso.

Poi mi sono alzata, per occuparmi della vita vera.

9 thoughts on “Sussurri e grida

  1. Amica … che tristezza questo tuo post … mi auguro che tu ora ti sia ripresa e che in qualche modo tu riesca a gestire e ridimensionare le cose …

    "Mi piace"

    • Veramente no… comunque è un gran conforto avere vicino amici come te.

      Mi sono ripresa nel senso che comunque uno la mattina si deve alzare e, sia pure a furia di schiaffoni, mettersi in pista. Le cose le ridimensiono pure ma lo sai, “il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce”.

      Su Marte li liquiderebbero come problemi ormonali, è su Venere che certe dinamiche sono ben chiare.

      Però sai, credo che una gita a Milano mi rimetterebbe al mondo 😉

      Un abbraccio

      "Mi piace"

  2. Ci sono delle angosce che a volte arrivano dal mondo dei sogni e ti si piantano dentro in maniera molto forte, sembra assurdo ma è così. Capisco, ma ricordati che sul pianeta Venere semplicemente certe giornate o certi momenti vanno così, e basta…Non necessariamente ci sono delle spiegazioni da dare o da ricercare, quella è una prerogativa su Marte e io gliela lascio volentieri.

    Ricordati comunque che tali sensazioni per fortuna affievoliscono da sole nell’arco della giornata e scompaiono pian piano…

    "Mi piace"

    • Quando qualcuno fa un qualcosa che significa “non sei mai esistita”, dipende da chi è quel qualcuno: puoi viverlo come una liberazione, e mi è successo anche questo, o come se ti avessero strappato un organo.

      Ecco, quello che mi sta facendo soffrire è il secondo caso 😦

      "Mi piace"

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.