Sogno

Ho un solo sogno nella mia vita,
di quelli forse impossibili.

Perché forse un giorno
la fame nel mondo cesserà,
forse cesseranno le guerre,
e forse la terra tornerà ad essere verde
e il cielo azzurro.

Ma rivedrò mai le persone che amo?
Vedrò chi non ho mai conosciuto
o chi ho perduto,
esiste un aldilà?

Sogno,
e nel sogno abbraccio mio padre,
e il nonno, non più fumo in un camino,
mi prende per mano, col gesto che,
mia zia racconta, era solito fare.

Sogno,
e asciugo le lagrime,
perché vorrei che la fede fosse certezza
e invece chiuderò gli occhi senza sapere
se li riaprirò sul sorriso dei miei cari.

(Patrizia Vivanti – 21/11/2009)

Annunci

10 thoughts on “Sogno

  1. Mi ha molto commosso questa poesia, sorella, molto.

    Vorrei davvero poterti dire una parola che ti rassereni, che ti rassicuri, che lo possa fare, e non sia solo un momento, un soffio in un attimo, ma davvero la tua vita potesse riposare, come in un giorno di shabbat: Shabbat shalom, sorella, che non è la semplice pace e via, quella di quando non si fa la guerra, quella di quando non si litiga, e non si deve nemmeno lavorare, ma è dono di Dio, pienezza, grazia, un sapore nuovo nella bocca, l’abbandono d ogni amarezza, di ogni paura, di ogni dolore. Shalom, presenza.
    Che possa accompagnare ogni giorno della tua vita, senza paura.

    Mi piace

  2. La mia vita riposare… caro Brandy, sono giornate un po’ strane queste.

    Mi dici “shalom, presenza”. in questi giorni riflettevo proprio sull’importanza di esserci. Pensavo a un paio di persone in particolare, ma il discorso era di carattere generale. Quando poi ci si vuole bene, quando si vuole tendere la mano al prossimo, la cosa più importante non è “come” si è, forse a volte non è neanche l’empatia, che può non esserci in certi momenti, neanche tra amici. Pensavo a una persona molto diversa da me, e che spesso non ho capito. Ma “c’era”. Ora non c’è più, e questo è grave.

    Pensavo ad altri che invece, al contrario, si sono semplicemente seduti accanto a me, come tu auspicavi in quel bellissimo post che ho riportato sul mio blog.

    E quindi, aggiungo al mio sogno un altro sogno, un desiderio grande, che le persone che amo non se ne vadano. Quelle di cui parlo nella poesia, se ne sono andate non di propria volontà e quello, purtroppo, non è gestibile. Parlo di quelle che se ne vanno per scelta.

    Andarsene è una scelta grave. Ci sono momenti in cui non si può fare altro, ed è in questo momento che mi trovo, e su ben due fronti. Ma uscire dalla vita di una persona è una scelta di cui si devono capire le implicazioni.

    Vorrei tanto, come un genitore rimane genitore, un fratello rimane fratello, che anche un amico rimanesse amico.

    Ecco, aggiungo al mio sogno quest’altro. Non perdere le persone che amo, in nessuna forma, in nessun modo.

    Shalom fratello; magari non shabbat shalom, visto che è domenica! (però, lunedì shalom mi suona buffo 😉 ).

    PS: guardando l’ora, mi rendo conto che in effetti già è lunedì… ma posso andare avanti con questi ritmi, dalle cinque di mattina all’una di notte?

    Mi piace

  3. Sono sempre stata una grande sognatrice. Nel tempo i sogni sono cambiati, oggi sono sicuramente piu’ ancorata alla realta’ di quanto non lo fossi un tempo.

    Ma forse “in quel tempo” avevo bisogno di quei momenti di evasione che mi ritagliavo.

    Oggi anch’io vorrei tanto che la vita, per tutti, fosse piu’ facile e serena, mi piacerebbe che le persone imparassero a cambiare punto di vista nella considerazione di quello che e’ veramente il benessere. Mi ritorna sempre in mente il Piccolo Principe: “L’essenziale e’ invisibile agli occhi”.
    Continua ad essere invisibile. Ed e’ difficile Parlare davvero al cuore della gente per far capire ad ognuno che sarebbe il caso di rivolgere la propria attenzione e le proprie aspettative verso mete piu’ concretamente “umane” (nel senso che “fanno bene” all’essere umano in accordo con il significato piu’ bello del termine).

    Personalmente, poi, in questo momento il mio sogno grande e’ uno solo. Ma, mentre un tempo ero fondamentalmente ottimista, oggi lo sono molto meno, direi anzi che mi sto adeguando ad un disinteressato pessimismo, perche’ ho tentato varie vie per cercare di realizzarlo, tutte inefficaci, anzi, tutte tremendamente dolorose.

    Ho deciso di provare a cancellare questo sogno. A volte ci riesco, a volte no. Ma so che non posso continuare a rincorrerlo perche’ mi faccio solo del male. E non voglio.

    Mi piace

  4. Non ci conosciamo, ma condividiamo un sogno, il tuo sogno. Ho qualche certezza in più rispetto a te, io avverto la presenza di mio padre che mi ha lasciato accanto a me, in modo fortissimo e lo ritrovo nelle piccole cose di ogni giorno.
    Sono certa che li ritroveremo i nostri cari, in un abbraccio che non avrà fine.

    Mi piace

  5. Beh lo sai io sono un estremo…. io la certezza ce l’ho. Mi son capitate talmente tante cose nella vita che si sono incastrate l’una nell’altra che ho la certezza che siamo qui solo per superare la prova. Siamo qui tra corpi mortali per poi staccarcene. Siamo qui nella carne per vincerla. Siamo qui per amare gli altri come noi stessi e dopo sara’ vita eterna o dannazione eterna. Mi piacerebbe dirti di parlare con Dio, ma forse gia lo fai. Se cosi fosse… continua, leggi la sua Parola e i dubbi svaniranno.

    Mi piace

    • Sì, la sorpresa di fatti, persone ed eventi che s’incastrano l’ho provata anch’io, ed è davvero difficile che non ci sia un disegno ben preciso.

      Mi piace

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...