Archivio | 18 settembre 2009

Le avventure di casa Lobot #3

 

Non è che mi lascino mai mangiare un boccone in pace, c’è sempre una cosa loro che devo vedere urgentissimamente, commentare mentre mastico e, se non cedo alle insistenze, mi portano a domicilio la questione di importanza vitale che ha assoluto bisogno della mia supervisione.

Ordunque, me ne stavo buona buona (non ci si crede) a mangiarmi una misera insalata pressoché scondita (non ci si crede neanche a questo), quando arriva Attila tutto trionfante a sventolarmi davanti un foglietto (per davanti intendo a un centimetro dagli occhi): voi immaginate che piacere che faccia vedersi sventolare i foglietti davanti agli occhi, soprattutto mentre si sta mangiando.

“Guarda, guarda, ti ho fatto una ghigliottina fortissima, vediamo se indovini!” e mi sbatte davanti al volto un foglietto con su scritto:

TESTA

MOSCIO

DI BUDDA

ECCHE

GRAZIE AL

 
(Richiesta valida sempre:  “Aiutatemi…”)