Un angolo tranquillo n. 8

Cliccare sulla foto per accedere all’angolo precedente

***

24/06/2008: “Pronto, parlo con la Tremendisia?”

Mi batte il cuore, mi sdraio. “Lo sapevo che eri tu!”

Rido, sorrido, una serie di emozioni mi si agitano nel cuore. Un’ora al telefono, veramente un’ora, due minuti e nove secondi, che passano in un baleno.

Pare che ci conosciamo da sempre: pare? Ma ci conosciamo da sempre!

***

Si fermano qui queste parole che da mesi (nove, a occhio e croce) giacciono nel reparto “bozze” di questo blog. Ogni parola aggiunta mi sembrava un segreto inconfessabile, un qualcosa di privato che non poteva essere condiviso, ogni parola in meno una banalizzazione che mai avrebbe reso quello che era.

Ma che cos’era?

Nove mesi sono un termine generalmente sufficiente per sapere cosa c’è in pancia, ma io non l’ho mai saputo (e chissà se lo saprò mai 😦  ).

Rimane quest’angolo, che è figlio suo, e che richiama a gran voce (o forse senza voce?) questo padre assente.

Colgo l’occasione per trascrivere una mia poesia, (scusa Pan, è in romanesco… ), che scrissi nel lontano 1994 quando, incinta, mi predisponevo a lasciare il padre di mia figlia, e mi ponevo il problema di questo figlio (che poi per l’appunto si è rivelata essere una bimba) che sarebbe cresciuto senza padre:

E so’ rimasta qui, cor fijo tuo.

A ‘n certo punto ho detto: “A ognuno er suo:

io me tengo Alessandro, e te ‘a Bonanni (*).

Contento te, che resta là a fa’ danni!”

 

A vòrte ciaripenzo e nun capisco,

me so’ magnata er fegato e er menisco

pe’ cerca’ de spiegamme ‘sta cazzata,

che ‘nzisti a offrije ‘a testa a ogni mazzata.

 

Pare che esse felice te fa schifo,

che p’ogni psicolabile fai er tifo,

che te senti più padre de li matti,

che no’ der fijo che è tuo in base a li fatti.

 

§

 

E’ passato l’inverno e ‘a primavera,

ducento vòrte è stato giorno e sera:

io qui da sola lavoro come un mulo,

nun l’ho pagato poco er vaff***ulo.

 

Io qua nun magno, nun dormo e nun me vesto:

nun ciò ‘na lira e poi… devo fa’ presto:

er latte, er pannolino, e poi da nonna,

fortuna che ciò a lei che è ‘na gran donna!

 

Ma tremo er giorno (che verà er momento)

in cui me chiederà tutto sgomento:

“Ma l’antri pupi cianno babbo, e io?”

“Ma tesoro, che dici, tu ciai zio!”

 

“Ma l’antri cianno zio e puro papà,

perché ‘un me dici quello mio ‘ndo sta?”

E come ditte che sta ammoriammazzato,

semplicemente perché ce l’ho mannato?

 

§ 

Mo ciai sei anni, ma pari ‘n’omo fatto,

dar cestino me passi alla cartella,

stavorta mamma te l’ha comprata bella,

nun cià più er mutuo, e te sei soddisfatto.

 

A vòrte io me chiedo com’ho fatto,

a fatte così bello e giudizzioso,

che quanno penzo a quanto sei prezzioso,

me pare che uno solo sia un misfatto.

 

Ma quanno me ritorni dalla scòla,

e me cominci a di’ tutto contento,

seconno la maestra ciò talento

per pianoforte e puro pe’ la viola (**),

io scoppio a piagne, e no de commozzione:

ho fatto bene a fa’ quella sparata,

che ho detto basta e poi me ne so’ annata,

o ho fatto a te e a me e a lui ‘na brutta azzione?

 

§

 

Ciai quasi tredicianni, io l’ho cercato

pe dije: “Vabbè, quello che è stato è stato,

stasera Sandro tuo terà ‘n concerto,

forse te pòi scorda’ quanto hai sofferto”.

 

Nun t’ho trovato, chissà che fine hai fatto,

ho smosso mari, monti e polizzia,

pe’ ditte solamente: “E’ corpa mia,

nun ciavevo diritto a da’ de matto”.

 

Ma poi me svejo: oddio, era tutto ‘n sogno:

nun è successo niente grazziaddio.

So’ ancora ‘ncinta, e te sei ancora mio:

io si ripenzo a tutto me vergogno.

 

Pe’ Doretta? No, certo, nun lo vale:

io, te e tu fijo, noi semo ‘na famija,

io te e tu fijo, semo ‘na meravija.

No, nun lo vale: nun te farò più male.

(Patrizia Vivanti – Febbraio (?) 1994)

(*)   Cognome – di fantasia – del “terzo incomodo”

(**) Il papà è musicista

 

E vabbè, bando alle malinconie… panta rei, acqua passata non macina più, la vita va avanti, non ci sono più le mezze stagioni, si stava meglio quando si stava peggio e, soprattutto, NON SI PUO’ GIUDICARE!!!

*** E neanche generalizzare, ci mancherebbe! 🙄 ***

Annunci

500 thoughts on “Un angolo tranquillo n. 8

  1. ecccccccccomi!
    Spero di avercela fatta a inaugurare questo nuovo angolo, anche perchè MI MANCATE DA MORIRE, e voglio rinnovare la mia presenza tra di voi, che rimane, anche quando compaio di meno!

    Mammina, non faccio in tempo ora a leggere le “tue novità”, perdonami… mi aggiorno più tardi, ora volo via…

    Ma mando a tutti un bacio enorme, sperando che questa cavolo di influenza mi lasci libera a breve…NON NE POSSO PIù!!!

    Bacioooo

    Mi piace

  2. Beh, devo dire che il minimo che posso fare… mannagg… volevo essere il primo ma che lo sia stata la mia adorata Papona, mi piace ancora dippiù dippiù.

    Ma veramente siamo stati un’ora, due minuti e nove secondi?

    In effetti, non abbiamo avuto mai remore di tempo al telefono ed è vero, già dalla prima volta, sembrava ci conoscessimo da una vita, e poi quella voce suadente che cambiava tono appena presa la cornetta… una cosa ti riconosco, tra le tante, che malgrado tu sia una chiacchierona, lasciavi volentieri che io ti raccontassi le mie cose e per me che altrimenti passo per un ascoltatore, era una cosa un po’ nuova.

    Per il resto… non ho mai abbandonato quest’angolo, anzi, l’ho sempre coccolato nel mio cuore, perché più di tanti altri commenti, mi ha dato tante cose, miste a risate, canzoni cantate a squarcia gola, lacrime di commozione, pensieri da “pensare” e poi, tanta condivisione, persone che ho conosciuto e che da subito ho amato, Antonella, Engel, Piccola Ema, Nunzy, Cinzia, Very, Raggio di Sole e tante altre ancora.

    Evvabè… lasciando da parte le romanticherie, prometto che tornerò ad esserci come prima, anzi, vedrai che sarai tu a mettermi un freno…

    Ciao T_T_T_D_D_S_…

    ps: un bacione alla mia papona!

    Mi piace

  3. Ho dimenticato una cosa importante e per questo chiedo venia, la tua poesia è bellissima, come tutte le tue d’altronde e proporrei… inszomma, vogliamo pubblicarle in un bel libro ‘ste poesie?

    Mannagg…

    Mi piace

  4. Buongiorno Diemme, ho letto il post e devo dire che mi ha colpito “quanto” quei nove mesi fossero densi per te.
    La poesia poi… a me piace molto leggerne e scrivere in vernacolo e hai detto tutto quel che pensavi nel tuo modo, dolce e amaro.
    Alla fine hai dovuto crescerla da sola?
    non hai più trovato un compagno per te?

    Mi piace

  5. Buongiorno a tutti, eccomi eccomi!

    Prima di tutto, per gli aggiornamenti, ricordo ad Engel che il prossimo incontro è da qui a brevissssssssimo… ed rdc colpirà con la sua scure senza misericordia alcuna 😆

    @Arthur: non mi far montare la testa… pensa che quella poesia fece piangere l’Attila mater, che mi disse tra i singhiozzi “Fidati di me, ti assicuro che avrai una famiglia unita”

    Dopo di che, io e Attila litigammo ferocemente e definitivamente a causa sua

    *** E ciò che non potè Doretta potè la suocera ***

    @Cielo: sì, l’ho cresciuta da sola e non mi sono rifatta una vita. Tutto quello che ho scritto poi si è in parte verificato, e quando ho finito di pagare il mutuo e l’ho ricoperta d’oro, comprandole zaino firmato e quant’altro, ho ripensato a quei versi e un po’ mi sono commossa anch’io.

    Mi piace

    • Sì, ma lei soffre moltissimo la separazione tra me e il padre. Invece dice che si ricorda benissimo di quando le ho mostrato la ricevuta dell’ultima rata del mutuo, e le ho detto “Adesso questa è casa nostra”.

      Non è che le fu molto chiaro il concetto, ma col tempo capì, e mi disse di aver capito una serie di altre cose che la colpirono non poco.

      Mi piace

  6. I sentimenti non seguono le strade che decidiamo noi, in questo caso come nelle storie d’amore in generale.
    Proviamo solo a non cozzarci spesso.

    Sto imparando che i bambini assimilano tante cose e prima o poi riaffiorano.

    Mi piace

  7. Tu pensa che alla fine sai perché la separazione è stata definitiva? Perche non ho chiamato la bambina come dicevano i suoi genitori.

    Lì ci fu una manfrina che non ti dico, siccome lui aveva la coscienza piuttosto sporca, decise di non dirmi nulla e farmi trovare all’anagrafe davanti al fatto compiuto. Per inciso, mi ha detto una mia amica che lavora all’anagrafe che scene del genere sono all’ordine del giorno, madri disperate che vanno a chiedere di modificare il nome che il padre ha registrato senza il loro consenso.

    Nel mio caso non fu possibile, perché non essendo sposati dovevo essere presente io e pensarono che, davanti all’ufficiale d’anagrafe, non avrei piantato una grana… insomma ci hanno provato.

    Insomma, non ci sono riusciti. Io pensavo che ci eravamo lasciati la sera prima a causa di Doretta (gli avevo fatto un aut aut), che mi predisponevo a una vita da ragazza madre, che mio padre era in fin di vita in letto d’ospedale, e loro là, a minacciarmi che non mi avrebbero parlato mai più se io non avessi acconsentito alle loro decisioni.

    “Io voglio così!” tuonava il nonno e io: “Io voglio lo dice a casa sua, siccome mia figlia abita a casa mia, grazie anche a quel grand’uomo di suo figlio, per la bambina sono io l’unica che ha la facoltà di decidere”.

    Insomma, se ne sono andati dicendo che non mi avrebbero parlato più fino a che non mi fossi scusata, e non so se adesso, a distanza di tanti anni, sperano ancora.

    Mia sorella era al capezzale di mio padre, una figlia piccola sbattuta a destra e a manca, e l’Attila mater, anziché offrirle un minimo d’aiuto, le telefonò per chiederle di convincermi a tornare sui miei passi, come se quella povera ragazza non avesse altro per la testa.

    */* segue

    Mi piace

  8. Tesorisia, in effetti questo template è, diciamo così, un po’ particolare, si adattava benissimo al post dell’Ancillotto, ma per quest’angolo… concordo quindi con Cielo (a proposito, buon giorno Cielo, e piacere di conoscerti… )

    Cosa devo fare per convincerti a cambiarlo?

    Vuoi venire a cena con me in quel famoso ristorantino di Trastevere dove più volte mi hai dato buca e mi sono dovuto “accontentare” di cenare con la Pistacchietta Lessa che capitava lì per caso?

    Mannagg… oggi la Locandiera era tutta vestita di viola, con un reggiseno che s’intravedeva nero tutto di pizzo (arimannagg… ) e appena mi ha visto: “dottoreeeeeee… ha mangiato la tortina che ho fatto con le mie manine apposta per lei?

    Evvabè, è una persona molto gentile e d’altra parte, deve pur mantenere le public relations, eh…

    *** ‘meriggio! ***

    Mi piace

    • @Arthur: sai che quando mi dici le cose guardandomi teneramente negli occhi non riesco a dirti di no…

      @cielo: sto lavorando sodo… a “spizzichi e bocconi” riesco ad esserci, ma per il racconto intero ho bisogno di un tipo di concentrazione un po’ più serio…

      Mi piace

  9. Ometto giudizi sui tuoi quasi-parenti, visto che sarebbero solo parole censurabili.

    Io ho preso le patatine e la birra, mi sono messo comodo.
    Quando inizia il secondo tempo?

    Mi piace

    • Poi, magari, raccontarlo mi coinvolge pure emotivamente, e in pubblico non è il caso.

      Non che i colleghi non sappiano di me il poco e l’assai…

      Mi piace

    • Beh, in azienda siamo centinaia, comunque il gruppo con cui lavoro io è un gran bel gruppo. Da un punto di vista lavorativo in questo momento sto una favola, anche se da noi nulla è mai definitivo, e in generale dopo qualche mese le cose cambiano…

      Mettiamola così, non mi annoio…

      Mi piace

  10. Anche il mio gruppo di lavoro non è male, mediamente, soprattutto allegro per non dire a volte casinaro!
    La giornata lavorativa volge al termine e saluto la padrona di casa e la famiglia tutta.
    Anche oggi è stato un piacere!
    ciao

    Mi piace

  11. Evvabè… detto così… “ci sentiamo stasera!” uhm, un po’ di… mannaggia di una mannaggissima, come diceva una volta la mia papina Raggio di Sole…

    Oggi cos’è martedì?

    Vado tra poco in piscina a smaltire qualche chiletto (un paio per la verità… )

    *** ‘sera! ***

    Mi piace

  12. Diemme carissima,

    questo post è davvero bellissimo. Mi sono commossa leggendo la tua storia, beh aveto capito dalle varie citazioni che più o meno era andata così, ma la poesia è toccante.

    Sei una persona fantastica, questo si capisce da ogni parola che scrivi, anche se so che la vita non è stata facile…che rabbia che sta canzone salta una parola si e una no…

    …e io che mi chiedevo x’ Arthurino stesse trascurando il mio blogghettino??? Mo capisco, è per la Lady che trascura me…Arthurino Arthurino…

    bacissimi a tutti anche a chi non conosco

    Stella

    Mi piace

    • E ancora ne sono successe di cose! Mia cara, tu sei relativamente “nuova” tra di noi, ma la Lady è la Lady ufficiale: ora ricerco la cronaca del nostro matrimonio e te la linko.

      Comunque dai, ti coccolo io, quando pranzi davanti al pc vieni pure qua, e pasteggiamo insieme!

      Vado alla ricerca del link…

      Mi piace

  13. @Arthur: ma raggio di sole non diceva “mannaggia e mannaggina”?

    Ah, quanto mi mancano lei e Ivanuzzu beddu de mamma!

    Comunque, “ci sentiamo dopo” era rivolto alla blogsfera, mica mi puoi fare le scenate di gelosia!

    *** Oh sì, che puoi…. ***

    Mi piace

  14. Confesso che oggi quando ho lasciato il mio commento inaugurale di quest’angolino ero così di corsa che non ho letto il post…
    Sono ancora tutta in subbuglio… molte cose di te, mammina, le sapevo già, ma ogni volta che racconti pezzi della tua vita rimango senza parole, perchè hai un tono così… “leggero” nel parlarne da rimanere sconcertati, vista la profonda amarezza e durezza di tante cose che ti sono successe…

    Un giorno mi spiegherai il segreto della tua forza!

    Sei eccezionale, davvero!!!

    Colgo l’occasione (così sdrammatizziamo un po’…) di salutare Cielo, che ho il piacere di conoscere: li sai già tutti i legami di parentela, qui?
    Io sono Engel (detta anche papona), la figlia di Papone (Arthur) e Mammina (Diemme)…

    visto, che a volte le famiglie si riuniscono?????

    Mi piace

    • Il segreto della mia forza forse sta semplicemente nel non potermi permettere il lusso di non averla e per quanto riguarda lo sdrammatizzare… non credo ci siano altri metodi per andare avanti.

      Questo post mi ha fatto venire in mente il parto, e sai qual è stata la cosa più difficile del mio parto? Mia suocera. Purtroppo la normativa vigente non permetteva di legarla e imbavagliarla, e così ho dovuto subire la sua amorosa assistenza, molto più devastante di qualsiasi travaglio.

      Ti dico solo che cacciava via medici e ostetriche perché “non capivano niente”, io dovevo respirare esattamente come aveva respirato lei 34 anni prima, e partorire esattamente come aveva partorito lei 34 anni prima, parto perfetto di un figlio perfetto (cioè Attila… 😆 ).

      Mi piace

  15. Grazie diemme delle tue coccole…mi manchi anche tu nei miei pensieri…e Arthurino beh tu lo sai…vi voglio bene bacissimi…vado nella mia casina a dormire…corso di frnacese mi ha messo ko bacis

    Mi piace

  16. Ma sta suocera è un flagello di Dio (non a caso Attila…. hihihi)!

    Scherzi a parte… guarda che non è scontato reagire con forza e non lasciarsi travolgere dagli eventi.

    Una volta parlai con una psichiatra che avevo conosciuto in contesti tutt’altro che medici, e le raccontai gli eventi che avevano sconquassato la mia famiglia negli ultimi anni della mia vita.
    Lei mi guardò e disse: “Beh, siete proprio forti tua madre, tua sorella e tu! Incredibile!”.
    E anche io le risposi: “Ma cosa avremmo dovuto fare? Era l’unico modo per sopravvivere!”.
    E lei: “Non significa nulla. Molta gente reagisce uccidendosi. E non solo fisicamente. Ci sono molti modi per lasciarsi morire…”.

    Quindi, mamma, non dare per scontata la tua energia e la tua voglia di andare avanti!

    Un bacio grande

    Mi piace

  17. E allora, innanzitutto, ‘giorno con doppio bacio alla mia papona e uno a Stellina che, mannaggia di una mannaggina, le ho risposto nel suo blog…

    Beh, un ‘giorno anche alla padrona di casa che… mannaggia di una mannaggissima, con tutti ‘sti contatti nella blogsfera che ha…

    Oggi, tanto sole e tante cose da fare, per fortuna, quindi, fate i bravi, anzi mi correggo, “fai la brava” e lo ripeto “FAI LA BRAVA”, che poi ci sentiamo più tardi…

    *** ‘giorno! ***

    Mi piace

  18. Dimenticavo, finalmente hai cambiato Template… mannaggia di una mannaggina mannaggissima…

    *** evvabè, un bacione anche a te, con doppio avvitamento sulla sinistra, girando sull’angolo destro, facendo finta di niente… ***

    Mi piace

    • @Engel: suocera flagello di Dio? Dippiù, dippiù! Ti racconto quando ci vediamo…

      Qui ti posso solo dire solo che ha fatto il diavolo a quattro per impedire che il figlio assistesse al parto, sostenendo accoratamente che quello non era uno spettacolo per suo figlio.

      Sai qual è l’unica persona che ricordo con affetto di tutto quel caravanserraglio? Proprio la Doretta…

      Io e lei, entrambe vittime della stirpe degli Attila: se non ci capivamo tra di noi!

      Mi piace

  19. …buongiorno
    a voi ..
    GINEVRA E ARTU’
    in primissssssssssssss
    e un buongiorno a tutto l’angolo ritrovato..annessi e connessi..
    i neuroni languono….
    ach
    a più tardi

    Mi piace

  20. panta rei…tutto scorre
    anche se a volte ci scorre talmente addosso da sentirne un grande peso
    ma ogni cosa ha il suo peso, ed è per questo che deve essere giustamente considerata
    mai far pesare di più ciò che non merita…
    riflessioni…

    Mi piace

    • Sì, dovremmo dare alle cose l’importanza che hanno, ma ci sono cose che toccano corde strane, e allora ci fanno sbandare, anche se il motivo, da un punto di vista oggettivo, è inconsistente. O a volte il contrario, riusciamo a non preoccuparci per fatti drammatici.

      I sentimenti umani sono strani…

      Mi piace

  21. Wow… Irish è dei nostri e ha fatto capolino anche cuginetta Nunzy che più adorata di così si può, anzi dippiù, dippiù…

    A proposito, come vanno i neuroni?

    Oggi a pranzo mi sono concesso una bella coppa di fragole con panna… uhmmmmm, che bonuria… d’altra parte erano lì che mi guardavano dalla credenza, direi quasi sfacciatamente, tanto che ad un certo punto sono persino diventato rosso, manco fossero state una bella donna, perché io come sapete sono un pochettino timido, se appena appena… abbasso giù lo sguardo… mannaggia…

    Evvabè… vado a lavorare, altrimenti il “mio capo” mi licenzia in tronco.

    *** ‘pomeriggio! ***

    Mi piace

  22. Buonanotte amici!

    Buonanotte a Piemme, che oggi mi ha fatto un gran regalo (oltre alla telefonata quotidiana che è il regalo più bello)

    Buonanotte a Brandy, che alla notizia che abbiamo un nuovo fratello, ha detto che la nostra mamma è un po’… come dire, un po’… beh, insomma, siccome su questo blog il ruolo di madre di Diemme (e di Brandy, Eliduin e Cielo) è ancora vacante, non c’è nessuno che si possa offendere 😆

    Buonanotte a Nunziotta, con la quale finalmente sono riuscita a farmi una chiacchierata come si deve…

    Buonanotte a Cielo, che tra un saltello e l’altro un salutino ce l’è riuscito a fare.

    E buonanotte a Stella, a Engel, a Ema… mi sono dimenticata nessuno? Beh, l’Antonella, ma siccome sto salutando solo i “fissi” e lei latita… (non è vero, ci sentiamo tutti i giorni!)

    Oggi ho scritto un nuovo post: no, non intendo quello di Morgana, quello mica l’ho scritto io! Anzi, mi riproponevo di intervenire come commentatrice, ma oggi è stata una giornataccia, e quando è così sono i commenti più impegnativi quelli che saltano.

    Dicevo, ho schedulato un altro post per il 28, niente di che, però, se vi capita di passare…

    Mi piace

  23. Allora, credo di essermi ammalata ufficialmente di sonnolenza cronica!!!!!!
    Altro che neurone che langue! Qui c’è proprio un ammutinamento organico: rifiuto totale alle attività lavorative (e non!).
    Diemme, il post che hai pubblicato (quello di Morgana) mi si sta ancora agitando dentro, da ieri che l’ho letto – e vorrei anche io commentare, ma credo proprio di non avere parole!

    Beh, fanciulli, sperando di carburare vi saluto, e sottolineo che sono comparsa nell’angolino per il 2° giorno di fila….!!!!!!!!

    Lo dicevo che sarei tornata!!!!!!

    Mi piace

    • Eccomi di ritorno, scusate, sono andata via senza avvisare (chi ha potuto mi ha raggiunto telefonicamente), ma oggi è stata una giornata campale: praticamente tipica giornata romana, dove sono occorse quasi 11 ore per una visita oculistica di 10 minuti, un pranzo da McDonadl di altri 10 minuti, e un colloquio con tre professori per un totale di cinque minuti (sua figlia è bravissima, precisissima, partecipantissima, fa pure più del dovuto, arrivederci e grazie).

      Un investimento di 11 ore per un ritorno di 25 minuti, questa è Roma.

      @Engel: sei sempre stata la figlia più presente, questo bisogna riconoscerlo! Anch’io volevo commentare il post di Morgana, ma i sentimenti che mi si agitano in cuore sono tanti (tra cui la voglia di mandarle una quantità smisurata di reggiseni, uno più sfizioso dell’altro, perché lei che è stata così tanto madre, è giusto pure che si guardi allo specchio e si senta così tanto donna).

      *** Ovviamente, chi più donna di lei, che sembra la reincarnazione di Cornelia madre dei Gracchi, però quanche sfizio fa bene alla salute ***

      Mi piace

    • @Cielo: eh già, non c’era nessuno. Come sgobbo quando sto in ferie, non ne avete un’idea! Buona serata.

      @Arthur: l’angolo era troppo tranquillo, la mia giornata un po’ meno… vado a leggere la posta, poi torno dalle tue parti!

      Mi piace

  24. Ma, non è troppo tranquillo quest’angolo?

    *** Buona serata e, visto che è meglio portarsi avanti, buona notte! ***

    Mi piace

  25. Tranquilla DIVINA, ci saranno pure giornate da NON dimenticare…

    Hai detto che ti ho fatto un regalo… e ti sei sbagliata, per quella cosa, IO INTENDO ESSERE PAGATO!!!
    Per cominciare mi darai una mitragliata di sbaciucchi, abbracci e carezze… tanto per scaldare l’ambiente e poi, lontano da occhi indiscreti, dietro la famosa barchetta salderai il conto con una quantità infinita di baci voluttuosi e appassionati da lasciarmi senza fiato.

    Il prossimo diemmeraduno è vicino e mi sto preparando all’evento (saune, massaggi, palestra e q.a.)
    Uhmm… non vedo l’ora di incassare!!!

    Buonasera a tutti.

    Mi piace

  26. Mammaaaaa! Ma allora è meglio se vai a lavorooooo!
    Ma quanto ti devo abbracciare, sbaciucchiare, coccolare…?

    E lo farei anche con il mio Papone, che però, da bravo padre moderno è sempre fuori “per lavoro”!

    Mi piace

  27. @Piemme! Ma…. ma…

    E vabbè, considerando che il legittimo marito, come ha fatto giustamente notare la papona, è sempre fuori “per lavoro” (?), considerando l’importanza che rivestono le public relations, nel caso la barchetta sia sempre là…

    *** non sia mai che lascio debiti in giro! 😆 ***

    Mi piace

  28. @Engel: coccole graditissime, ma dovrai vedertela con la sorellina stragelosa!

    Anch’io coccolerei anche il Papone, se non fosse sempre fuori “per lavoro”, ma tu che dici, sarà veramente “lavoro”?

    *** Mah! Non lo so mica se qui gatta ci cova! ***

    Mi piace

  29. E allora, bacione con doppio schiocco alla mamma e anche alla papona (Engel tieni il conto che quando c’incontreremo, te li darò tutti insieme… i bacioni ovviamente… con abbracci che dippiù non si può… non so se te l’ho mai detto, sei meravigliosa e l’affetto è ricambiato… ) e… ‘giorno!!!

    Piemme, mi raccomando, coccolale per bene, da quello che ho sentito sei uno specialista in questo e tutte non vedono l’ora di vederti…

    Però controlla che non mangino troppo, perchè la prova costume s’avvicina e sai come sono le donne…

    *** Evvabè, vado a lavorare, non sia mai che lascio debiti in giro… 🙂 ***

    Mi piace

  30. Non ti preoccupare Arthur, a tavola presterò la massima attenzione, però qualche peccatuccio di gola alla Divina, anche in considerazione che ieri è andata a letto senza cena, glielo potremmo concedere… che dici?
    Poi, dovesse aumentare un paio di etti, sarà mia cura farle smaltire le calorie in eccesso. Promesso!

    @cielo: ciao centrodirezionalista saltellante, perché domenica non ti unisci all’allegra compagnia?

    Buon pranzo a tutti.

    Mi piace

  31. Inszomma, ho capito, qui senza di me non si batte un chiodo… mammaggia…

    E allora Domenica vi riunite? Certo, se me lo avessi detto in tempo…

    Evvabè, tanto potete fare a meno di me e come disse Crisalide, per un Arthur che manca, ci sono tante patatine e cornetti a volontà.
    Embè, cicciribicocò, bisogna rendersi conto che non si è indispensabili, che i raggi del sole dopo un po’ sbiadiscono, e che lontano dagli occhi è un po’ come essere lontano dal cuore, che poi se ci pensi anche Caterina di Russia diceva la stessa cosa, una sera si e una anche, mentre aspettava Beppino rientrare, che poi lui se la prendeva sempre comoda, dopo il lavoro, faceva una capatina da Elisabetta Gruaro, donna di classe come poche, che metteva sempre tacchi lunghi almeno di 12 centimetri, portava sottogonne ricamate, autoreggenti neri di pizzo… a proposito, domenica ero a Salò a cazzeggiare su e giù per il lungo lago, e cosa ti vedo? Un’allegra famigliola seduta su di una panchina che si leccava godiuriosamente un bel gelato e la signora in questione era seduta con le gambe leggermente aperte, e dalla gonna spuntava fuori un pezzo di autoreggente nero… a prescindere che lo spettacolo era veramente disgustoso, mi sono domandato: ma la signora, possibile che non s’accorge che c’ha l’autoreggente in bella vista?

    Se qualcuno mi dice di no, io ribatto che non ci credo, perché era troppo evidente per non farci caso… e poi dicono che la classe è come l’acqua fresca!!!

    *** ‘serata… ***

    Mi piace

  32. Arthur, socione… il giorno che deciderai di essere dei nostri, ti stenderemo il tappeto rosso all’ingresso del ristorante, ma che dico… per tutto il lungomare, no forse è meglio che partiamo dal GRA!!!
    Ed io mi impegnerò a portare il campione d’europa di fuochi d’artificio, tale Gennarino da Ottaviano, per il più bello spettacolo pirotecnico che si sia mai visto negli ultimi tempi.
    A parte gli scherzi, riempiresti il cuore di gioia a tutti, a me per primo.
    E se te lo dice il socio… CI PUOI CREDERE!!!

    Buon we Arthù.

    Mi piace

    • Forse Antonella verrà, a patto che guidi io perché è stanca morta: da parte mia nessun problema, ma “temo” che venga Artù, nel qual caso domani pomeriggio dovrò portare a lavare la macchina, sennò magari non gli faccio una buona impressione.

      Sto tentando da due giorni di parlare con Nunzy, ma è sfuggente: non è che sa qualcosa che noi non sappiamo, e non mi parla per non tradire il segreto?

      No perché ti ricordi l’Erzicovina, quella volta che dovevamo andare a Kimbuctù che lei disse “Ma ho detto Guadaba”, ma quello no, mi pare fosse Alberto Sordi ne “I due nemici”, film in cui zio Gesualdo recitava come protagonista portando il cestino della merenda a tutta la troupe, quelli preparati da nonna Papera per i buoni e quelli preparati dalla moglie del compagno di viaggio di Arthur per i cattivi, che poi c’erano i miei colleghi che mancavano all’appello perché erano tutti nella mia stanza a rimirare la scollatura, ma pure questa è un’altra storia, e allora nonno Archimede cercava di donare le sue perle di saggezza, ma siccome non ricordava la strada di casa invece di regalarle a costoro le diede alla contessa Tummistufi che ci si fece una collana di corallo.

      Vi saluto, vado a schiarirmi le idee nella vasca, sempre che qualche vostro commento sparso qua e là non mi richiami di nuovo tra voi!

      Mi piace

  33. @Pan: ma stamattina ci siamo solo io te e Sancla?

    Meno male che sei sceso dall’armadio… a proposito, una delle ante scorrevoli del mio armadio si è staccata, non sarai tu che da lassù per passare il tempo hai giocato coi carrelli???

    Mi piace

  34. Piemme, socione, io ti ringrazio, tu sei sempre una persona squisita, ma nel caso dovessi venire, non servono tappeti rossi e q.a., al massimo una sedia ben salda, perché magari sarò emozionatissimo vedendo la Tremendisia, che magari farà finta di non conoscermi e attuerà una delle sue solite Tremenditudini.

    Evvabè… comunque, vi auguro di divertirvi, come di solito d’altra parte, dai da parte mia un abbraccio e un bacione alla mia tenera Papona e dille che se anche non la conosco “dal vivo”, le voglio bene, un bacione anche alla Pistacchietta Lessa, e mi raccomando di farla accomodare in una poltrona comoda, perché ultimamente è un po’ stanca, un abbraccione anche a Cytind, nel caso ci fosse anche lei, abbraccio con bacio alla mia cuginetta Nunzy che senz’altro essendo ancora mattina, sarà con qualche neurone fuori posto e poi… evvabè, hai parecchio da lavorare e mi raccomando, lo stretto indispensabile, ‘un ti allargare troppo.

    Mannaggia… dimenticavo, ma non dirlo altrimenti peste mi coglie, alla Dolcettisia dille che è come se ci fossi e che le mando tramite te un bel bacione comprensivo di abbraccione con doppio avvitamento prima sulla sinistra e dopo sulla destra e poi… beh, dille di fare la brava, perché lei se non se lo sente dire almeno una volta al giorno, non realizza molto.

    Divertitevi!

    *** Buon fine settimana… parto per il lago. ***

    Mi piace

    • 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥

      Mi piace

  35. Guarda che a furia di fare qulle espressioni, ti vengono le rughe sulla bocca e i formicolii nelle dita dei piedi… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛

    Mi piace

  36. 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 eddai… 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 🙂 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛 😛

    Mi piace

    • Vuoi sapere che faccia farò domani quando ti vedo? E quella di Engel? E quella di Pistacchietta Lessa? Io ci metterei anche tua cugina….

      Mi piace

  37. Avviso ai naviganti: ha appena telefonato Piemme, tutto ok.

    Oggi l’ennesimo Diemmeraduno, vale a dire l’ennesima mangiatona al Taaf, con incontro del comitato di direzione di RDC (l’ormai celeberrima Radio Dimensione Colf), che ad aprile uscirà con un supplemento di 300 pagine :lol:.

    A questo giro gli amici blogger si sono salvati, le “questioni di famiglia” hanno fatto la parte del leone.

    Se qualcuno non ha chiaro di che stiamo parlando… ci dispiace per lui, poteva essere dei nostri!

    Figuratevi che alle sei stavamo ancora a tavola, sazi e satolli di antipasti vari (chi ai frutti di mare, chi affettati, chi verdure grigliate), e poi gnocchetti al pachino e cernia, non vi dico che delicatezza, e poi… per me arrosto al forno con patate, per altri pesce e poi… tiramisù e poi… pastiera napoletana, comprata direttamente stamattina in una straordinaria pasticceria partenopea, e poi caffè, e ancora caffè, dopo un pasto innaffiato di falanghina…

    Voi non c’eravate? Non lo so fare l’emoticon con marameo, comunque il concetto è questo: MARAMEO!!!

    *** Per la prossima, si consiglia la prenotazione ***

    PS. A tavola abbiamo telefonato ad Ema, per farla sentire un po’ tra noi.

    EVVIVACI!!! (che starebbe per “Evviva noi”)

    Dice il saggio: ‘ndo se manduca Dio ce conduca

    Mi piace

  38. @Brandy:

    Enghel told mi det sci end iu on feisbuk rait in inglish laic det.

    orribol! rialli orribol! if iu go on laic det, ai ll dison aur broderud!!!

    Mi piace

  39. Dolce notte a tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
    è stata una giornata splendida
    viva noi..presenti e assenti

    ***cuginetto adorato……ho guardato una decina di volte il mare….ma la barchetta tua non l’ho vista….ma dove sei sbarcato??????..mannaggia..e pensare che avevo mantenuto il segreto…va beh…:) ***

    Mi piace

    • La barchetta che portava tuo cugino non si è vista, ma la barchetta che ha ospitato me e il mio di cugino… e son soddisfazioni!

      Gente, tutti testimoni che non ho più buffi… anzi no, appena saldato uno ne ho contratto un altro…

      E che bisogna fare, magari se la prossima volta ci rivediamo in centro la barchetta non c’è…. si accumulano gli interessi, e la volta successiva sarà necessario uno yacht…

      *** A cuggi’, sei mitico! ***

      Mi piace

    • Ciao Cielo! Ieri ti abbiamo pensato, esprimendo il nostro rammarico per la tua assenza.

      @Arthur: come che vuol dire? Ricordi che cosa m’aveva chiesto in pagamento? Ho saldato tutti i debiti… considerando poi che si è fatto pure il viaggio, mi è sembrato giusto pagargli pure l’incomodo…

      😆

      Mi piace

  40. ‘giorno… ciao cuginetta, MENO MALE CHE CI SEI TU CHE TI RICORDI SEMPRE DI ME… e non per niente sei amorevolmente adorata da sottoscritto e non solo… 😉

    Leggo che vi siete divertiti un sacco e avete anche mangiato un sacco… e poi, mia cara Diemme, leggo che non hai più buffi… se mi vuoi spiegare cosa vuol dire magari ci capisco qualcosa. Comunque, non stare ad aspettare la prossima volta se c’è la barchetta o no, passa addirittura allo yacht, cosi non perdi tempo con il tuo mitico cuginetto… a mara accu iavi cacchidunu ‘cu pensa…

    Ed io? Sono stato sabato sera al lago, ma sono ritornato subito per vari motivi, e tra l’altre cose diluviava e allora, meglio “suli chi mali accumpagnati”, come dicevano i miei avi siculi saggi…

    E la mia Papona come sta? Leggo che più volte è stata menzionata e quindi immagino che stia bene anche lei, invece so che la Pistacchietta Lessa è ammalatissima, anche se penso che un bel fustone la guarirebbe subito :).
    Ma mi domando, come fate a magnare così tanto? Al posto vostro sarei già morto e sepolto sotto le abbondanti libagioni.

    *** Evvabè, buona giornata e buon lavoro! ***

    Mi piace

  41. E facevate bene, visto che ho passato il weekend a pulire, ramazzare e cucinare con la consorte allettata!
    Mi fa piacere che mi abbiate pensato… o meglio che tu mi abbia ricordato, perchè non penso di essere altrettanto conosciuto dagli altri, o sbaglio?

    Mi piace

    • Ma certo che sei conosciuto! Quello che leggo io leggono gli altri, no? Ormai sei un inquilino in pianta stabile di questa casa, e parte integrante della famiglia.

      E poi, condividi pure con l’adorato cugino il tifo per il Napoli!

      A proposito, non è che se fossi venuto, vi sareste appartati a parlare di calcio e calciatori? Guarda, che se mai dovesse verificarsi un’eventualità del genere, dalla volta successiva in poi vi inviteremmo uno alla volta!

      Mi piace

  42. Non correte questo pericolo, lo sport è relegato al tempo della partita, per il resto preferisco vivere io non star dietro a degli ometti strapagati!
    Ho letto che vi siete rimpinzati, bravi!

    Mi piace

    • Macché, è un patetico tentativo per far ingelosire Arthur, ma tanto lui è superiore…

      Sconta per me, che se tira fuori la foto di una donna risalente pure a trent’anni fa, divento livida.

      Mi piace

    • Da tavola… spiritoso! Ora, perché è un po’ ampia, e generalmente a quadrettoni rossa e bianca, vorresti usarla come tovaglia da picnic?

      Mi piace

    • Comunque, fratellOne delle mie zucchine, com’è questa storia che non mi vieni a trovare sul blog perché le tue figlie ti fregano gli unici due pc esistenti a casa, e poi il resto del parentame sta tutto il giorno con te a chattare su facebook???

      Poi dici della nostra mamma, ma meno male che me l’ha fatto il fratellino!

      Mi piace

  43. Buongiorno a tutti.
    Oggi mi sento un po’ così, come dire… sfasato, sarà stato l’abbondante e squisito pranzo di ieri, il viaggio che cmq non è una passeggiata, l’ora legale che mi ha tolto 1 ora di sonno, non lo so.
    Ma forse pensandoci bene potrebbe avermi sfiancato quell’oretta dietro la barchetta….
    Cuggì, la tua lingerie è appostissimo!!!

    @Engel: è proprio vero, quando sei nata, non sei stata presa dall’ostetrica di turno come tutti i bambini.
    TU, SUPERPAPONA SEI STATA… PARATA!

    @Nunzy: hai rapito Rorò! Mi ha detto che alla prox ci sarà di sicuro. Ti abbraccio e rimetti in sesto Gegè!

    Buon pranzo a voi, io oggi salto!

    Mi piace

    • Un’oretta? Ti faccio presente che te ne sei andato alle sei passate. e pure togliendo le due ore che hai passato a tavola… insomma, un po’ più di tempo me l’hai dedicato!

      Mi dispiace sentirti giù… ieri, scherzi a parte, forse abbiamo fatto un po’ troppo tardi, ma d’altra parte quando siamo tutti insieme il tempo passa e non s’arresta un’ora.

      La prossima allora con Rorò, Maurizio, Marcello, Lorella, Giuseppe e Luisa.

      *** Ma in presenza di Rorò, ti posso coccolare? ***

      Mi piace

    • Guarda che le coccole a te mica sono subordinate alla presenza o assenza di qualcun_A_ltro….

      Tu sei il cugino adorato, chi c’è c’è! E poi, qualcun altro, se si distrae un attimo dall’harem e si concentra sulla legittima consorte… beh, eventualmente ne riparleremo!

      *** Oggi svalangata di lavoro: ma come sarà che io mi trovo meglio con le cose difficili che con quelle facili? Quelle facili mi annoiano? Quelle difficili accendono in me il fuoco della sfida? ***

      Mi piace

  44. Lingerie, barchetta, oretta, ma mi domando e dico, sarà questo il modo di parlare in un blog casa e famiglia? E poi Cielo è nuovo, cosa penserà mai?

    Non preoccuparti, Diemme, nel caso le coccole al socio non te le toglie nessuno, magari nel frattempo faccio due chiacchiere con Pistacchietta Lessa, passeggiando in riva al mare, così, giusto per farla parlare un po’, che povera micia, mi sembra tanto abbacchiata… 😉

    E a proposito di foto, ne ho giusto una da postare che è bellissima, recente e… mihhhhzzichina, tanto tanto strong!!!

    *** ‘pomeriggio! ***

    Mi piace

    • Che tenerezza, io che scrivo da te mentre tu scrivi da me…

      Della serie: “Ormai ‘un ci si ‘ncontra più neanche sul blog!”

      Ma a proposito di incontrarsi… sapessi che abbiamo in comune io e il tuo socio… è stata proprio una sorpresa, e chi se lo sarebbe mai aspettato!

      Naturalmente, chi c’era c’era, e agli altri non è dato sapere! 😆

      Mi piace

  45. Beh, avete in comune senz’altro la simpatia, che mi sembra l’unica cosa possibbbbbbile, anche perchè non me lo vedo il socio Tremendisio!

    E sugl’incontri neanche sul blog… a prescindere che non è vero, perchè se io scrivo sul tuo e tu sul mio, c’incontriamo comunque… è proprio vero, ognuno ha un modo suo per vedere le cose, io c’azzecco sempre il positivo e tu invece… evvabè, se non fossi tremenda nell’anima, potrebbe essere così anche per te.

    Un bacio!

    Mi piace

    • Eh no, qui non si tratta di tremenditudine, è un fatto oggettivo: se tu sei a casa mia, e io contemporaneamente sto a casa tua, non c’incontriamo, a meno che l’abitazione non corrisponda (come ai vecchi tempi… ).

      E per il socio… no lui non è Tremendisio, non provocare, tanto non lo saprai mai: il comitato RDC ha giurato il segreto, e non potrai neanche tentare di corrompere Pistacchietta Lessa, perché non c’era, e come sai… chi non c’era non c’era!
      Però, una cosa ti posso dire: cose grosse!!!

      @Nota per cielo: Pistacchietta Lessa è il soprannome che Arthur ha dato ad Antonella, non chiedermi cosa significhi, perché nessuno di noi lo sa: Anto in un primo momento si è chiesta se dovesse offendersi, poi, come tutti noi con Arthur, ha smesso di farsi domande.

      Mi piace

  46. Mi dispiace cara, ma non sei convincente, punto e basta.

    Per Pistacchietta Lessa… mi domando perchè avete smesso di farvi domande, visto e considerato che sono come un libro aperto e nel caso, non avete di meglio di cui parlare? Ormai ho un fischio fisso nelle orecchie…

    Uffi!!!

    E comunque, l’ho già spiegato, era un soprannome tenero che usavo per Simona e Antonella mi stimola lo stesso tipo di tenerezza.

    Vado a lavorare e ti lascio con le tue rimembranze domenicali.

    Uhmmmm… (con linguaccia di fuori… )

    Mi piace

    • In che senso non sono convincente? E comunque neanche tu, “era un soprannome tenero che usavo con Simona” non ne spiega l’etimologia. 😛

      Mi piace

    • Lo dicevo io che era piccolo… Anch’io comunque a dodici anni portavo la quarta, non si deve avvilire, povera donna…

      *** Finché c’è vita c’è speranza… ***

      Mi piace

    • Visto che rispondi da me ai commenti sul tuo post, anch’io continuerò il discorso qui: non solo non me ne piace una delle tue donne passate, ma neanche di quelle future: corpi esanimi, piene di ferite d’arma bianca, da fuoco, atomica…

      Mi piace

    • Buongiorno a tutti, buongiorno a te Nunzy.

      Oggi giornata così, ho bisogno di Chirone (chi non sa chi è Chirone, può contattarmi in privato).
      Piazza pulita, è inutile trascinarsi dietro il desiderio che “torni com’era”: è così, punto e basta, come una cometa che devi aspettare qualche centinaio d’anni prima che tu possa vederla come fu vista secoli or sono.

      Devo contattare Engel per sapere cosa facciamo a Pasqua… ho una voglia di vedere i miei fratelli! Se non è Brandy è Cielo, che poi se vado a Napoli prendo due piccioni con una fava, fratellino e cuginotto (che ormai si è rivelato essere più che cugino, dippiù, dippiù!).

      Devo programmare le ferie… 😦

      Mi piace

  47. Ho riletto il mio commento … più che off topic è off head…

    E va bè… amore è follia, lo dice pure l’ultimo post della nostra ‘strolaga….

    Mi piace

  48. Ma insomma, ti adoro e poi ti adoro, ma quanto ti adoro, ma lo sai che ti adoro, ma certo, ti adoro, ma che dici, ti adoro, ma insomma, ti adoro, sapessi quanto ti adoro, … uffi con questo “ti adoro”, ma tu, smesso di adorarne uno, ne adori subito un altro, o ti si è incantato il dito sulla tastiera alla parola “predefinita” TI ADORO?

    E poi cosa sono tutti ‘sti discorsi sulle comete che bisogna aspettare millenni ecc. ecc….?

    *** Mannaggia di una mannaggia!!! ***

    Mi piace

  49. Che bella sorpresa…
    È proprio vero sei un’autentica TREMENDISIAAAAA!!!!

    ***però pur’io tengo ‘e conoscenz’…***

    Mi piace

  50. ciao a tuttiiiiiii!
    Come state tutti quanti?
    Fra un po’, finalmente, vado dal medico e vediamo se riesco a farmi rimettere in sesto e recuperare un po’ di energia…

    E così, vi rendo partecipi perfino delle mie questioni sanitarie…

    Niente da fare: siamo proprio una famiglia!

    Mi piace

  51. Papona, sei ammalata e non mi dici niente?
    Maddai, voglio un resoconto particolareggiato.

    *** Scussa (ss=s), Diemme, mi stai per caso ignorando? E no, così, giusto per saperlo… ***

    Mi piace

    • Assolutamente no, è che lunedì parte un nuovo tribunale, e le attività fervono.

      E poi, mi sto pure facendo due chiacchiere con Cielo… ma il fratellino cucciolo, me lo consentirai?

      Mi piace

  52. Buongiorno all’angolo… vuoto!!! @__@
    Eccomi qui lo zio.. ma di chi lo sarei? così, giusto per sapere a chi distribuire qualche scappellotto per presunte gelosie..
    😀

    Mi piace

    • Scusate tutti, avrei dovuto avvisare dell’assenza. Datemi un po’ di tempo per ricompormi (il pranzo è già rimandato a ora da destinarsi), vi scrivo un post piccino picciò, poi pranzo, poi sono di nuovo tutta vostra.

      Mi piace

    • Ecco, l’ho appena pubblicato. La vicenda “multa” è stata una delle tante che hanno riempito l’angolo delle chiacchiere. La multa risale al 2005. La cartella all’anno scorso: veramente c’è voluta la mia tigna!

      Mi piace

  53. Cielino della sorellona… mi dici che ti basta che io ci sia e poi sparisci?

    Già mi è sparito il fratellOne…. A proposito, Brandy, se mi leggi (e lo so che mi leggi!), sto cercando di organizzarmi anche con Anto… lei vuole andare a Forlì, io le ho fatto presente che Prato sta a due passi da Forlì, me lei non mi pare molto convinta…

    Eppure io mi ricordo che mi feci Firenze-Forlì-Ravenna e ritorno in una giornata, partendo alle 8 e tornando prima che facesse buio.

    Comunque il pensiero c’è, è solo questione di tempo!

    Mi piace

    • E’ quasi l’una di notte e mi sono svegliata di soprassalto pensando al lavoro. C’è un collega che mi sposta tutto, e io avevo sulla scrivania tutti i disegni delle banche dati (tante!): se sabato non le trovo posso pure tagliarmi le vene.

      Che pensieri all’una di notte… invece di sognare il principe azzurro…

      Mi piace

  54. ditemi che ho sentito male, vi prego, ditemi che il phon era acceso, la lavatrice pure, il rumore della lavostoviglie copriva la voce del telecronista, ditemi che ho sentito male: a Foggia stanno facendo delle linee Atac riservate esclusivamente agli immigrati ? Cosa sta succedendo ?

    Mi piace

    • Non so niente, e ora sto indaffarata non posso googolare. Anzi, sai che devi fare, appiccia la radio e tienici informata tu!

      E non malignate sull’essere indaffarata! Sembra che stia sul blog, ma in realtà sto mettendo a posto la scarpiera e lucidando tutte le scarpe.

      Mi piace

  55. ma perche’ e’ cosi’ difficile dare risposte dirette ai problemi reali, piuttosto che creare le condizioni di separazione fra cittadini ? perche’ se esiste un problema di ordine pubblico non ci sono poliziotti e militari a proteggere i cittadini
    ( foggiani e non ) che si servono dei mezzi di trasporto per andare a lavorare ? perche’ chi non rispetta le regole non paga ? che delinque deve essere ricondotto ad una linea di comportamento adeguata e tollerata. Non si puo’ tornare indietro di 50 anni e buttare al vento tutti i passi avanti fatti nella conquista dei diritti civili. non si devono creare le condizioni affinche’ ci si abitui maledettamente a pensare che sia normale che uno/a con la pelle scura debba salire solo sul 24 ca@@o. e scusate lo sfogo.
    non si deve tornare indietro di 50 anni.

    Mi piace

  56. Comunque, a propostito di razzismo, sto sgobbando come una negra, e quindi da domani arriverò in ufficio col 24 bis o come diamine si chiama.

    Da quando vi ho detto che stavo mettendo a posto la scarpiera ho spazzato e lavato tutta casa, fatto e steso un bucato e messo a fare un altro

    By the way, dentro al secchio dei pavimenti ho trovato un prezioso vaso cinese. Va bè, non era un vaso Ming, ma cribbio, dentro al secchio dei pavimenti!

    Sissi fa la vaga…

    Mi sto preparando la vasca, sarebbe stato più intelligente prima stirare, ma non ce la faccio più.

    Da stirare saranno… 12 bucati? Giù per su…

    Mi piace

    • Ok, diciamo che il pendolo di Focault te l’ho solo prestato perché volevo completare l’opera con le mie mani (dagli amici mi guardi Dio che dai nemici mi guardo io).

      Carissimi, ORA sto sul blog. Magari una decina di minuti, ma non una manciata di secondi come prima.

      Non mi va di stirare. Non m’importa della destra o della sinistra, dei bianchi o dei neri, basta che quella montagna di panni diminuisca di volume prima della mia dipartita. A parte che domani viene la domestica, e non ho capito bene che verrà a fare, visto che oggi ho fatto tutto io, ma non le farò stirare, questo è poco ma sicuro.

      Comunque, ora non posso accendere il ferro perché la lavatrice è ancora in funzione (oh, quanto mi dispiace!).

      Mi piace

    • @Anto: ho visto le e-mail, ma non le riesco ad aprire perché la linea va e viene. Ho letto la prima, ma non mi scarica le foto, e comunque ora il dovere mi chiama.

      Mi piace

  57. CRIBBIO ???? oibo’…….

    Antonella, ti sei ufficialmente squalificata ai miei occhi… con quale coraggio vieni da queste parti a inneggiare Altappone di turno che riesce con le sue bravate da cabaret da quattro soldi a farsi sgridare anche dalla regina Elisabetta? 😦

    Mia cara Diemme, proporrei di rivedere le tue frequentazioni, che ultimamente stanno diventando un po’ troppo… anzi, dippiù, dippiù… 😉

    Mannagg…

    Evvabè, buona serata e stasera cerca di non scoprirti troppo, che passo a controllarti e male che vada, ti sistemo la copertina…

    Mannagg… Antonella!!!

    Mi piace

    • Squalificata… Arthurino adorato… tu sai quale cordicine tocchi, amore della mamma? (della mamma Giuseppa, ovviamente).

      Comunque sono d’accordo, nessun problema a ripudiare Anto quando vivremo insieme, non ti obbligherò a frequentarla, anzi, te lo impedirò proprio, e la costringerò a cambiare scheda telefonica, per non indurti in tentazione, e liberarti dal male, amen.

      @Anto: tanto lo sai che sono venduta e infame, dov’è il problema?

      Mi piace

  58. Uffa, avevo scritto una poesia di presentazione della famiglia per Cielo, ed è andata persa (causa attilina, c’è bisogno che lo dica?). Oggi ha ridiscusso col padre, lui si arrabbia e se ne va, ma vi pare un comportamento da padre?

    Lui tuona con me “Tu mi devi dare ragione!”: ma perché mai, se ha torto marcio? Gliel’ho detto duemila volte poi, che lui è il padre, non l’amichetto coetaneo che punta i piedi e dice “Io non gioco più!” e se ne torna a casa sua: lui è il padre, deve trovare un modo per interagire con la figlia, troppo comodo voltare i tacchi e andarsene, e troppo deresponsabilizzato.

    Mi piace

  59. Signori, il ferro da stiro mi chiama, sbuffando vapore…

    A proposito, lo sapete che domenica, mentre noi eravamo al diemmeraduno, il ferro da stiro è rimasto acceso, e quando sono tornata siamo stati accolti dalla sirena che avvisava che l’acqua era finita?

    Non oso pensare da quanto tempo stesse suonando, poveri vicini miei… non oso pensare quanta elettricità è stata consumata (un certo collega di Arthur si sarebbe gettato dall’Empire State Building).

    Semplicemente Sissi aveva deciso che una magliettina andava stirata e ha acceso il ferro, poi ha deciso che l’avrebbe indossata così e… l’ha indossata, ma il ferro non l’ha spento.

    Che esercizio di pazienza è essere genitori!

    Mi piace

  60. 1) grazie a Madre Natura, col caratteraccio che mi ritrovo, sai quanto me la prendero’ per essere stata squalificata ai tuoi occhi ;

    2)con quale coraggio vieni da queste parti a dirmi di cosa devo parlare, anzi scrivere, mutu a stari u capisti ? ;

    3) il tappone di turno e’ cmq anche la TUA figura istituzionale, e se questo non dovesse bastare, un po’ di rispetto per gli anziani please, sara’ pure lucidato e stirato, ma i suoi 90 anni ce li ha;

    4) si puo’ sapere a quale protocollo dovrebbero attenersi tutti quelli che devono incontrare la regina ? e l’abbraccio di Michelle non andava bene, e l’hi pod in regalo da parte di Obama e’ stato considerato fuori luogo, e zio Silvio non doveva chiamare Obama ad alta voce …………ma le uscite del reale consorte ? ne vogliamo parlare ?

    5) trovatemi un altra foto come quella apparsa oggi su tutti i quotidiani del mondo, con la Russia e l’America che sorridono in un clima di distensione totale. Le buone relazioni passano anche attraverso il potere delle immagini, che fanno riflettere. Vorri ricordare che c’e’ in programma un accordo di disarmo nucleare tra Usa e Russia , per la diminuzione delle testate in circolazione , argomento che forse interessa un po’ tutti noi comuni mortali, no ? Si da il caso che l’animatore di turno abbia gia’ instaurato buone relazioni politico-economiche con la Russia , gia’ con Putin a suo tempo, e che la bonta’ di questi contatti potrebbero tornare utili in sede diplomatica per i motivi di cui sopra.

    6) sara’ pure tappo, sara’ ” caciarone”, sara’ un animatore del g8 e del g20, sara’ quello che vi pare ma e’ fuori discussione che le relazioni internazionali del nostro paese godono di ottima salute. I nostri ministri, soprattutto Tremonti, sono molto stimati dai colleghi europei e questo non e’ un dato da sottovalutare.

    e non fatemi fare propaganda politica sul blog della stiratrice piu’ veloce del mondo per favore. un volta eri appassionata dei temi sociali, da quando frequenti certa gente ti sei ingrigita…..sig ! non ci sono piu’ le tremendisie di una volta.

    psss , che dici regge la botta il compagno Arthur ?
    hi hi hi hi , mazzate su mazzate !!!

    Mi piace

    • Meno male che ci ho da stirare e non posso fare gli onori di casa. Lascio re Artù e la sua amata Pistacchietta lessa, l’uno di sinistra e l’altra di destra, a scannarsi su questioni politiche.

      Io, da parte mia, sono apolitica, apartitica e in vendita al migliore offerente: voto chiunque mi stiri i panni!

      Mi piace

  61. voglio riportare anche qui la poesia che ho lasciato da Nunzy , perche’ e’ una delle mie preferite e voglio condividerla anche con voi:

    La mia culla era presso la biblioteca, cupa,
    Babele in cui romanzo, scienza, favola – tutto,
    la cenere latina e la polvere greca,
    si mescolava. Io ero alto come un in-folio.
    Due voci mi parlavano. L’una, insidiosa e ferma,
    mi diceva: “La Terra è una torta ripiena
    di dolcezza; io posso (e allora il tuo piacere
    sarebbe senza fine) dotarti di appetito
    di altrettanta grandezza”. E l’altra, dal suo canto:
    “Vieni, oh, vieni a viaggiare nei sogni, al di là
    del possibile, vieni a viaggiare al di là
    del conosciuto!” E questa cantava come il vento
    delle spiagge, fantasma non si sa donde giunto,
    che accarezzava eppure atterriva l’orecchio.
    Io ti risposi: “Oh sì, dolce voce!” E ad allora
    risale la mia piaga, la mia fatalità.
    Là, dietro lo scenario dell’immensa esistenza
    nel punto più oscuro dell’abisso, io vedo
    distintamente mondi molto strani e, vittima
    della chiaroveggenza estatica, trascino
    dietro di me serpenti che mi mordon le scarpe.
    Da quell’epoca io, al pari dei profeti,
    amo il deserto e il mare così teneramente,
    da allora io rido ai lutti e piango alle feste,
    trovo un gusto soave nel vino anche più amaro,
    e molto spesso prendo i fatti per menzogne,
    e, mentre guardo il cielo, finisco nelle buche.
    Ma la Voce mi rianima: “Conservali, i tuoi sogni.
    I saggi non ne hanno di più belli che i folli!”

    Baudelaire, La Voce.

    Mi piace

    • La stiratrice più veloce del mondo ha dato una bella botta al cumulo, alla faccia di chi non ci credeva.

      Oro sono a pezzi, vi do la buonanotte. Mi auguro domani di trovare le mie carte…

      Non quelle del solitario, supermaligni!

      *** quello oggigiorno si fa al pc, dopo il Majongg e prima del Tetris ***

      Mi piace

  62. Uffi uffi che giornata!

    Vi ricordate ieri, quando vi scrivevo: che farà la domestica domani, visto che ho fatto tutto io? Beh, penso che oggi la domestica si sparerà quando vedrà il disastro!

    Dunque, ieri sera mia figlia ha deciso di fare dei biscotti e una torta da portare a scuola, dove ci sarà una festicciola prevacanze.

    1) prima di essere soddisfatta ha fatto tre tentativi, usando tutti i recipienti e le teglie esistenti in casa.

    2) gli impasti, siccome mi correva dietro per casa con l’impasto in mano per verificarne la consistenza, sono stati sbriciolati per tutta casa (sì, quella appena lavata, proprio quella!) e, naturalmente calpestati.

    3) Il tutto è stato condito dal suo lamento di Geremia che si perse lungo la via perché le cose non andavano per il giusto verso, e lei è sola, perché io mi metto a stirare invece di preparare i biscotti, o almeno stare lì ferma impalata a seguirne la preparazione. “Perché non mi hai fatto stirare ieri? Te l’ho detto che se mi avessi intralciato mi sarei ritrovata tutto per l’indomani!”

    Altro lamento di Geremia: “Ecco, tu sempre così, e se avessi detto, e se avessi fatto, sempre colpa mia, sempre tutti i se”: che pa@@e!

    Stamattina mi dà naturalmente il pilotto per impaccare il tutto, poi grazie al cielo ho la scusa del lavoro per darmela a gambe, mi telefona da strada “gneeeeeeeeeee! gneeeeeeeeeeeeee” L’autobus non si è fermato, non è colpa mia, blablablablaaaaaaa!”. Poi finalmente passa l’autobus e chiude la conversazione. Dopo cinque minuti altra telefonata: “Non ho prenotato la fermata e sono scesa a quella dopo, gneeeeeeeeeee! gneeeeeeeeeeeeee!, mamma dimmi che devo fare!”

    “E che devi fare, prendere l’autobus nel senso opposto”. Vi risparmio il resto.

    Arrivo in ufficio, non faccio in tempo a fare colazione con calma, mi faccio incartare un cornetto e prendo il cappuccino in confezione da asporto, arrivo in ufficio e cerco di mettermi comoda: dopo due giorni che manco la mia tastiera è scomparsa, la ritrovo dall’altra parte del tavolo ovale per le riunioni. Cerco di rimetterla al suo posto, ci sono un mare di fili aggrovigliati, uno aggancia il bicchiere del cappuccino e lo rovescia sulle famose carte, quelle per cui ero preoccupata, che ebbene sì, erano sempre lì e nessuno le aveva toccate…

    *** ‘a da passa’ a nottata! ***

    Mi piace

  63. Per ANTONELLA, e che lo legga attentamente, senza lasciarsi sfuggire neanche una virgola:

    Ecco cosa vi anima voi destrorsi, l’arroganza, l’inopportuna consapevolezza che tutto ciò che fate è la cosa migliore, siete presuntuosi e ciechi nella vostra presunzione, parlate per slogan e l’unica verità che conoscete è quella che il vostro onnipotente capo vi ha inculcato, perché assolutamente incapaci di formulare un’idea che sia solamente vostra.

    Per quanto riguarda l’immagine che il tuo Altappone ha con tanta poca parsimonia sbandierato ai quattro venti, l’Italia è diventata la burla dell’Europa, che da un lato ci ridono dietro e dall’altro, hanno pena per un popolo che poco alla volta sta perdendo credibilità, democrazia, libertà di parola, e quant’altro, e mentre lui spende tre milioni di euro per un congresso che ha soltanto lo scopo di immortalarlo tra i suoi degni seguaci, c’è gente che non solo non riesce ad arrivare alla fine del mese, ma non sa neanche se riuscirà a mangiare con la sua famiglia, non ha un futuro e men che meno, la speranza di pensarlo solamente, e solo questo dovrebbe bastare per farci riflettere tutti.

    La foto che lui ha fatto con Obama e il presidente russo, l’ha come al suo solito rubata, perché quello che interessa a lui, è mettersi in mostra e non certo rappresentare un emblema per la distensione internazionale.

    E poi… evvabè, ti perdono perché ti voglio bene e sei la mia Pistacchietta Lessa preferita e se dovessi prossimamente vederti, aspettati un cazziatone di persona, non senza dopo averti dato un bacio e un abbraccio… 😉

    Mi piace

    • Come sai, quando maltratti “le altre”, tutte, mi fa solo piacere. Solo quegli sbaciucchiamenti prima durante e dopo che mi hanno fatto storcere un po’ il naso!

      E che diamine, questa vota il Berlusca, se lo difende pure, toglile il saluto una volta per tutte, e soprattutto, NON LE MANDARE PIU SMS CON FOTO ALLEGATE, che una ritenevo riservate solo a me 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥 😥

      Mi piace

  64. Cos’è, ancora una volta radio serva ti ha raccontato della foto che le ho mandato?

    E che avevo sbagliato numero di telefono, volevo mandarla a te e invece, prepotentemente si è inserita lei e allora…;)

    Mi piace

    • No, dai, radio serva è brutto… mi piaceva più “scolapasta”.

      Comunque, né radioserva, né scolapasta: qui, destra o sinistra, siamo tutta una famiglia!

      Solo una cosa l’infame non mi ha voluto dire… solo per quella ti protegge e gliela farò pagare tremendissimamente.

      *** A proposito, io sto impicciata ma tu, perché non le mandi un sms invitandola a difendersi? Non sta bene parlare alle spalle (poi qui, dove non ci sente nessuno 😆 ! ) ***

      Mi piace

    • @tutti: generalmente non sono così infame, ma avete presente “In amore e in guerra tutto è lecito”?

      *** Beh, considerate che in questo cA_so sono attive entrambe le voci… ***

      Mi piace

  65. @Athur : tutto qua ? prevedibile, come sempre. Capisco che quando si accusa la botta uno reagisce d’impulso ma il tuo intervento mi fa sorridere. Leggo un sacco di parole messe li’ a formare chissa’ quale significato. Sei arrabbiato ? Sicuramente non hai messo a fuoco l’interlocutore.
    “Ecco cosa vi anima voi destrorsi, l’arroganza, l’inopportuna consapevolezza che tutto ciò che fate è la cosa migliore, siete presuntuosi e ciechi nella vostra presunzione, parlate per slogan e l’unica verità che conoscete è quella che il vostro onnipotente capo vi ha inculcato, perché assolutamente incapaci di formulare un’idea che sia solamente vostra”.
    Questo e’ quello che chiamo sequenza di giudizi e pregiudizi.
    Sicuro che esiste una certa immagine dei “destrorsi” che corrisponde alle caratteristiche che tu hai descritto, ma credimi, io e tanti altri come me, non ci sentiamo ne’ ci comportiamo da arroganti, ne’ ci riteniamo i migliori, non siamo ciecamente presuntuosi. Non mi risulta di aver mai sparato slogan nei miei discorsi. L’unica verita’ che conosco e’ che non esistono, in nessun paese del mondo , un partito, uno schieramento, un leader , delle idee unicamente giusti. La vita politica e’ dura e difficile proprio perche’ si ha a che fare con la gente e la storia della gente e pertanto non esiste cosa al mondo maggiormente mutevole.
    Quanto all’ultima frase, mi sembra di aver dimostrato abbastanza di essere in grado non solo di formulare ma anche di esprimere delle idee proprie, su diversi argomenti.
    Perdona la curiosita’, ma potresti fornirmi esempi concreti e fonti dalle quali si evince che l’ Italia e’ diventata la burla dell’Europa ? E le fonti da cui si apprende che facciamo pena ? Sara’ che ho viaggiato poco all’estero, ma non mi ero mai accorta di suscitare tali sentimenti oltre la frontiera.
    Se la perdita della liberta’ , della democrazia , della parola hanno sicuramente delle conseguenze, perche’ la mia vita e quella di molti altri non hanno ancora accusato il cambiamento ? Mi alzo la mattina e vado al lavoro, esprimo tutto quello che voglio anche sul web, posso votare alle elezioni, esercito tranquillamente i miei diritti di cittadina .
    Non credo di sbagliarmi dicendo che i cittadini degli altri paesi hanno altro da fare che stare li’ a provare un sentimento di pena per noi. Stanno anche loro in fila davanti allo sortello per l’impiego per trovare un nuovo lavoro, poiche’ la crisi e’ globale. Il G20 appena passato , conclusosi con successo, ha evidenziato proprio questo : bisogna cooperare a livello globale per trovare soluzioni che non possono piu’ avere carattere restrittivamente nazionale , altrimenti risulterebbero inefficaci.
    Su qualsiasi sito della stampa nazionale o se preferisci su quella internazionale, troverai le considerazioni conclusive emerse dall’incontro di ieri di tutti i governanti piu’ potenti della terra accompagnati dai loro ministri dell’economia.
    In questi giorni di fuoco, si sta cooperando a livello internazionale per risolvere la crisi, per delineare le basi future di una nuova economia. Il presidete francese Sarkosy e il cancelliere tedesco Angela Merkel hanno portato a casa una vittoria , vai a vedere sui vari siti perche’. Ieri mi sono collegata con la BBC e con France 24 e ho ascoltato soprattutto la conferenza stampa di Sarkosy. Mentre le televisioni estere davano ampio risalto agli eventi che sono di portata storica ( compreso quello di oggi a Strasburgo ), le nostre davano spazio a soubrette, attrici, cronaca nera , ecc…. e nei telegiornali si e’ trattata la notizia con estrema ristrettezza rispetto alle altre fonti mediatiche europee.
    Per tornare al tuo discorso, non so quanto abbia speso per il suo congresso , ma come tu ben sai i congressi si svolgono in tutti i paesi del mondo e costano molto per tutti. Secondo me e’ sbagliato pensare ad una macchina del genere creata per immortalare un’icona. Per questo esistono altri mezzi, i prfessionisti dell’immagine, ecc… Anche Obama si e’ affidato ad Axelrod ( spero di ricordare bene il nome ), e credi che il suo compenso si sia fermato a cifre con tre zeri ?
    Per quanto riguarda le famiglie che non riescono a mangiare, qui l’argomento merita molto rispetto. Da quel poco che so , sono stati stanziati fondi per gli ammortizzatori sociali , dal governo che tanto viene criticato.
    Concludo dicendo che e’ molto facile tirare al bersaglio, che credo fermamente nell’idea che questo governo non puo’ essere considerato il principio di tutti i mali delle persone che vivono in questo paese , non ha proprio alcun senso.
    E’ curioso vedere come a volte si finisce per mostrare crudelmente la debolezza di un certo modo di pensare, di una presunta conoscenza dei fatti , nel vano tentativo di convincere ( ? ) le persone che sono arroganti, ciecamente presuntuose, incapaci di formulare le proprie idee.

    Mi piace

  66. scusate la conferenza !!!!!

    p.s. x Arthur
    ovviamente ti voglio sempre un gran bene, per questo ti bastono , sai benissimo come funziona no ? hi hi hi hi hi

    Mi piace

  67. ma se io sono uno scolapasta, chi rimette in circolazione certe informazioni e poi le pubblica sul blog, come si deve chiamare ? buco dell’ozono ?

    Mi piace

    • eh, buco nell’ozono… esagerata! Diciamo che sono una persona estroversa. E poi, sai come funziona, appena Arthur dimostra simpatia per qualcun(a) la qualcuna viene presa sonoramente a mazzate dalla sottoscritta. (E qui stavo facendo una battutaccia, ma questa veramente è meglio farla in privato… ).

      Comunque, che buco nell’ozono, io sono ossigeno allo stato puro, accendo e alimento il fuoco (della passione), e qui si respira aria pura, non inquinata da cerimoniosità, affettazione e ipocrisia.

      Poi, certo, alimento anche gli incendi… ma è l’inevitabile rovescio della medaglia!

      Mi piace

  68. Mia cara Antonella, le tue bastonate le prendo volentieri, ma solo se si scherza.

    Non voglio far diventare questo angolo motivo di dispute politiche e per risponderti seriamente, non come ho fatto prima, dove c’era forse più ironia che altro, dovrei darti altro che bastonate, ma ho il pudore di non farlo in questo contesto e soprattutto al di là delle cose dette, rispetto il tuo pensiero, e non è certo con le mie chiacchiere che cerco di farti cambiare idea.

    Se c’è ancora un po’ di democrazia, ognuno è padrone di fare le sue scelte, le mie quanto le tue sono quindi più che sacrosante.

    Onde per cui, getto la spugna, perché non sei tu il motivo del mio contendere.

    Ti abbraccio!

    Mi piace

    • Signore e signori, mia figlia mi ha sottoposto al test su facebook “Che fenomeno naturale sei” e ho il piacere di condividere con voi il risultato:

      FULMINE

      Il tuo carattere deciso e determinato ti rende una persona sicura di te, sai quello che vuoi dalla vita e soprattutto…come prendertelo! Non hai paura di nuove sfide, ami l’avventura e lo sport, anche se alcune volte risulti troppo schietta/o, rimani sempre onesta/o con te stessa/o. …il tuo principio… LA PROFONDITA’ DELL’ACQUA IMPORTA POCO A CHI SA NUOTARE

      Per la cronaca, la tenera fanciullina è risultata essere TORNADO: chi l’avrebbe mai detto!

      Mi piace

    • Buongiorno a tutti, amici latitanti: tutti al mare?

      Ieri non ho fatto in tempo a portarvi i saluti di Ema, che ho sentito e si è fatta le folli risate con le nostre scaramucce politiche e soprattutto con i vari epiteti che ci siamo scambiati, “scolapasta”, “buco nell’ozono” e quant’altro (scusa pan)

      A proposito, i nuovi, Cielo, Matteo, secondo voi un giorno o l’altro mi chiederanno delucidazioni su “e quant’altro (scusa Pan)”, o subiranno silenziosamente il nostro consolidato lessico familiare (accontentandosi di conoscere i vocaboli recentemente introdotti, tra cui per l’appunto “scolapasta” e “buco nell’ozono”)?

      Comunque, sto scrivendo per segnalarvi un’articolo serio, sull’immigrazione, che mi farebbe piacere leggeste:

      http://solleviamoci.wordpress.com/2009/04/05/inchiesta-immigrati-la-strage-annunciata-bocca-a-chi-piace-limmigrato/

      *** Buona domenica a tutti, anzi, buona domenica delle palme! ***

      Mi piace

  69. Grazie cuggi’, buona domenica anche a te e simbolicamente un rametto d’ulivo per tutti.

    Oggi è scoppiata l’estate, sono stato una mezzora in terrazza e mi sono appicciato.
    Vi avviso, al prossimo raduno (da Nunzy) porterò il costume, il telo mare e… IL PALLONE ! ! !
    Ora vado sta per iniziare il secondo tempo…
    Samp-Napoli 1 a 1, speriamo bene.

    @divina: Paola (la vesuviana) diceva che sei una forza della natura!

    Mi piace

    • A cuggì, ma quando qualche commento fa mi dicevi che mi avresti fatto smaltire calorie, intendevi che mi avresti fatto giocare a pallone sulla spiaggia???

      Uno “Sgrunt!” anche per te 😆

      @Paola: ti aspettiamo al prossimo raduno, chissà se riuscirò a far sorridere anche te?

      Mi piace

  70. Ma come devo fare con te, si chiama BEACH SOCCER… e non “pallone sulla spiaggia”!
    Comunque l’idea mi piace, una bella partitona di calcio a 5 femminile.
    Taaf (Anto, Cinzia, Nunzy, la Papona e naturalmente tu, divina capitano fuoriclasse indiscusso) contro il resto della spiaggia.
    Io naturalmente, da allenatore, sarò seduto in panchina, anzi sulla sdraio a godermi lo spettacolo e dopo potrei, in qualità di unico e ufficiale massaggiatore, rimetterti in sesto… che dici?

    Mi piace

    • Ma se svengo, oltre il massaggio (cardiaco) c’è anche la respirazione bocca a bocca?

      Osa, cugino, osa, tanto Artù è al lago, chi vuoi che ci senta qui?

      *** Beh, è un fatto… sentire non ci sentono 😆 ***

      Mi piace

    • Osservavo con tenerezza, e massima clemenza nei miei confronti (tanto per cambiare), che mentre nel post di oggi parlo di profonda spiritualità, qui nell’angolo delle chiacchiere stiamo progettando la più prosaica fornicazione, e per di più in contesto adulterino 😆

      *** quando si dice la coerenza… quella femminile poi! ***

      Mi piace

  71. Certo, è tra le manovre principali per ottenere una pronta rianimazione.
    Ma visto che prevenire è meglio che curare, io sarei dell’idea di praticarla prima, durante e dopo la partita!

    Mi piace

  72. sei terrrrribile!!!

    E’ finito il primo tempo di Milan-Lecce, mangio qualcosa al volo e torno.
    …alla tv naturalmente!

    Mi piace

    • Io sto andando a ninna…

      Presto a letto e presto alzato fa l’uomo sano ricco e fortunato.

      *** Ma gli effetti sulla donna non sono ancora stati studiati ***

      Mi piace

    • Confermata la scossa di terremoto, è stata all’aquila ed è stata distruttiva. Case sono crollate, e la protezione civile è già al lavoro per estrarre i corpi dalle macerie.
      Vado sul sito dell’ansa a cercare qualche altra notizia.

      Mi piace

    • Questa la notizia riportata sul sito dell’ansa:

      2009-04-06 06:27
      TERREMOTO ALL’AQUILA. CROLLI, VITTIME
      ROMA – Dopo una serie di scosse registrate in serata, verso le 3,30 di questa notte la terra ha tremato a l’Aquila causando vittime. La protezione civile non ha ancora fornito un numero dei morti ma ha confermato ufficialmente che i crolli hanno causato vittime. Il terremoto, che si è sentito in tutto il centro Italia, è stato di magnitudo 5.8 pari all’ottavo-nono grado della scala Mercalli, e l’epicentro è stato registrato a cinque chilometri di profondità. Sono molti gli edifici del centro storico dell’Aquila crollati.

      All’ospedale San Salvatore dell’Aquila sono morti quattro bambini coinvolti nel crollo della loro casa. I medici del pronto soccorso non hanno potuto fare nulla per salvarli. Sono due le vittime a Fossa, un centro vicino al capoluogo aquilano. Risultano, secondo quando spiega la Protezione Civile dell’Aquila, disperse otto persone a S.Demetrio nei Vestini e un ponte, sempre nella zona di Fossa sarebbe crollato su una autovettura non si sa se con persone dentro.

      E’ stato “un terremoto molto importante: ci sono migliaia di sfollati e migliaia di edifici crollati e lesionati”. Lo ha detto il dirigente della Protezione civile, Agostino Miotto, presente al comitato operativo riunito nella sede del Dipartimento.

      Si teme che essendo la scossa più forte avvenuta in piena notte, con la popolazione nelle case, le vittime possano essere numerose. Sono state moltissime le persone che per la paura si sono riversate nelle strade. Dalle prime informazioni risulta crollata parte della casa dello studente e non è escluso che sotto le macerie possano esserci delle persone. E’ crollata completamente la cupola della chiesa delle Anime Sante nel centro storico della città. Anche la Cattedrale ha subito danni strutturali.

      La scossa principale è stata seguita da oltre un centinaio di repliche, la maggior parte delle quali rilevate solo dagli strumenti. Le scosse di intensità tale da essere avvertite dalla popolazione sono state una ventina, la più forte delle quali, di magnitudo 4,6, alle 4.37.

      Per verifiche e controlli sui viadotti è stato chiuso il tratto autostradale della Roma-L’Aquila (A24) tra Valle del Salto e Assergi in entrambe le direzioni.Sono quindicimila le utenze disalimentate nella provincia dell’Aquila.

      CROLLI ALL’AQUILA – All’Aquila sono molte le case distrutte e sono profonde le lesioni agli edifici, anche in palazzi di cemento armato. Nella città gli abitanti si sono tutti riversati in strada. Alcuni edifici del centro storico dell’Aquila risultano crollati. Secondo i carabinieri si teme che possano esserci vittime. Numerose le persone rimaste ferite. Ci sono persone intrappolate in una casa del centro storico, in via XX Settembre, crollata e i vigili del fuoco stanno scavando per tirarle fuori dalle macerie. La casa, totalmente rasa a suolo, è vicina al palazzo dell’Anas.

      E’ crollata completamente la cupola della chiesa delle Anime Sante nel centro storico della città. Anche la Cattedrale ha subito danni strutturali.
      E’ confermato il crollo di parte della Casa dello Studente, e alcuni studenti sarebbero all’interno dell’istituto. A via Sallustio tutte le case sono lesionate anche se non crollate. Le suore dell’istituto religioso sono in strada e prestano aiuto ad anziani e persone con coperte e altri generi di conforto. In Piazza Duomo centinaia le persone e molte macchine sostano con gente ancora sotto choc.

      Un punto di raccolta per i cittadini è stato allestito a Piazza d’Armi, mentre nel centro storico potrebbero essere crollate palazzine e una chiesa.
      Nel capoluogo traffico in tilt, e gente in strada anche a Sulmona e Teramo, con crolli di cornicioni e crepe nei muri. Rinforzi dei Vigili de Fuoco stanno partendo da Teramo e da Roma in direzione dell’Aquila, e il traforo del Gran Sasso per ora è transitabile.

      Il portavoce della Protezione civile Luca Spoletini ha spiegato che il quadro “e’ estremamente critico, ci sono stati diversi crolli”.

      SERI DANNI IN PROVINCIA- Seri danni alle abitazioni sono stati segnalati dalla popolazione anche in altre località della provincia. Sono quindicimila le utenze disalimentate nella provincia de l’Aquila in seguito al terremoto. A Rovere, sull’Altopiano delle Rocche, è crollato il campanile, mentre danni e case lesionate si riscontrano anche ad Avezzano con telefoni e elettricità in tilt. Nel resto della regione migliaia sono le persone in strada, da Pescara a Sulmona, da Teramo a Chieti. Tetti crollati e case lesionate anche a Prata d’Ansidonia e Tornimparte.

      La Protezione civile invita a non mettersi in viaggio nella zona colpita dal terremoto. Per verifiche e controlli sui viadotti é stato chiuso il tratto autostradale della Roma-L’Aquila (A24) tra Valle del Salto e Assergi in entrambe le direzioni. Lo si apprende dalla Protezione civile. Il Dipartimento ribadisce di non mettersi in strada per non intralciare i soccorsi. Sulla zona dell’Aquila inoltre è stato emesso un Notam, un divieto di sorvolo in tutta l’area.

      SCOSSA AVVERTITA ANCHE NELLE MARCHE, GENTE IN STRADA – E’ stata avvertita distintamente anche nelle Marche, in particolare in provincia di Ascoli Piceno, dove molte persone si sono riversate in strada, la scossa di terremoto registrata poco dopo le 3:30. Centinaia le chiamate giunte ai centralini dei vigili del fuoco, anche di persone anziane che, spaventate, non riuscivano a uscire di casa e chiedevano notizie sul sisma. Moltissime le telefonate anche ad Ancona, Jesi, e nel Fabrianese, dove la gente si è svegliata di soprassalto, con la memoria del sisma devastante del 1997. Fino a questo momento, salvo qualche segnalazione di crepe nei muri nella zona di Ascoli, non risulterebbero danni.

      Mi piace

    • Il mio palazzo ha ballato proprio. Io mi sono trovata in mezzo a un altro terremoto, ma ero all’estero. Qui a Roma al massimo avevo visto oscillare i lampadari, mentre qui ha oscillato, e forte, tutto il palazzo, e il mio letto si è fatto una passeggiata per la stanza.

      Mi piace

  73. Io ho pensato a un epicentro in Grecia o Albania, ho dato un occhio al lampadario, oscillava. Volevo pure accedere a internet per una conferma ma la stanchezza ha preso il soravvento.

    Mi piace

    • Da me internet è sempre acceso (come avete avuto modo di constatere…).

      Ho svegliato mia figlia stamattina raccontandole del terremoto, e lei “Ma allora era vero! Credevo di essermelo sognata, perché nel libro che ho letto ieri giusto parlavano di un terremoto”

      Mi piace

  74. Prendendo esempio da te, do seguito qui alla risposta sul tuo blog (per tutti gli altri: si parla dei racconti che si fa fare mia figlia sulle mie figure barbine).

    La peggiore fu decisamente quando rimasi nuda sull’autobus (insomma, quasi) perché salendo misi un tacco nell’orlo della gonna, si tirò, si strapparono i bottoni che la tenevano, il tutto mentre l’autista richiudeva le porte e metteva in moto.

    Se a qualcuno fosse sfuggita la dinamica, io ero sull’autobus in moto, e la mia gonna era rimasta in strada, per terra, sull’asfalto…

    Mi piace

  75. L’altra che la fa ridere risale addirittura ai tempi dell’asilo, quando avevamo fatto dei lavoretti per Pasqua. Avevo litigato con un’antipaticona di compagna di classe, e così le avevo fatto un bel buco al suo uovo di Pasqua. Lei si era andata a lamentare dalla maestra, e la maestra scambiò il suo uovo con il mio immacolato: una rabbia….

    *** Però capii che era giusto, e mi servì di lezione ***

    Mi piace

  76. Sentite questa:
    preoccupato dal terremoto di stanotte, ho chiamato il mio avvocato a Pescara, per avere notizie e assicurarmi che lei e la sua famiglia stessero bene.
    Mi ha risposto: a casa niente di che, allo studio invece sono caduti tutti i faldoni dagli scaffali, tranne uno… il tuo!

    Può significare qualcosa?

    Buon pranzo.

    Mi piace

    • Sai che sforzo, ce l’ha tutta l’Italia! Un po’ più di originalità, signori! (ti avevo risposto prima, e solo adesso mi sono accorta che il commento era stato inghiottito dalla rete).

      Mi ricordo qualche anno fa, la nostra docente di sociologia che esaminava proprio questo aspetto della società; sosteneva per l’appunto che la classe media stava piano piano scomparendo, e che se prima si organizzava la pizza fuori, adesso si organizzava a casa, comprando la pasta e il pomodoro al discount.

      *** Ora, pare che le cose siano ancora peggiorate… ***

      Mi piace

    • Buongiorno a tutti! Oggi ancora al lavoro, ma credo domani e dopodomani di potermi prendere un po’ di riposo, se riposo si può chiamare… va bè, lasciamo stare!

      Tutto ok?

      Mi piace

  77. @divinacugina: non è da restituire, la puoi conservare per ricordo.
    Pensa, che il nostro amico del taaf, mi chiese di lascargli la scatola…
    PER ANNUSARLA!!!

    Mi piace

    • Ricordo, ricordo…

      Uff, oggi sto agli arresti domiciliari. Sdraiata a letto, con mia figlia spalmata, stiamo facendo i test su facebook (quelli pubblicati sono i risultati dei miei).

      A lei non pare vero di avere la mamma a totale disposizione e io… sono contenta anche io, ma dopo non so quante partite di Witch, test su personaggi Disney e mitologia greca, pizzichi sui fianchi e salti su pancia e torace, non vedo l’ora che sia domani e di tornare in ufficio!

      Mi piace

    • @Brandy: scusami, ho avuto problemi con il cellulare, ho visto le tue chiamate adesso. Se vuoi puoi chiamarmi al fisso, ma preferirei comunicare per iscritto, che col sottofondo di sissi ho qualche problema uditivo.

      Mi piace

    • Sto guardando Mulan…. come ti ho detto sono stata precettata. Poi credo che mi tocchi pure “La bella e la bestia”….

      D’altra parte… i fiji so’ piezz’ e core!

      Mi piace

  78. ma guardati “la pulce” su rai 2… sono sicuro che piacerà anche a Sissi.

    “Si dice che il calabrone non potrebbe volare perché il peso del suo corpo è sproporzionato alla portanza delle sue ali. Ma il calabrone non lo sa e vola. Messi con quel suo corpicino, con quei suoi piedi piccoli, quelle gambette, il piccolo busto, tutti i suoi problemi di crescita, non potrebbe giocare nel calcio moderno tutto muscoli, massa e potenza. Solo che Messi non lo sa. Ed è per questo che è il più grande di tutti.”

    ***dopo appena 15 minuti ha già ha lasciato il segno***

    Mi piace

    • Ho messo sul tuo commento il link all’articolo che ci proponesti su questo straordinario personaggio e che riportai sull’altro blog, così è l’occasione per rileggerci una bella storia.

      Mi piace

  79. ha una media di 3 goal a partita… vediamo questa come finisce!

    ***Appello a De Laurentis: preside’ regalaci MESSI!***

    Mi piace

  80. Buongiorno a tutti, figli, fratelli, cugini, amici, conoscienti, lettori silenti, amati e amanti!

    Oggi giornata uggiosetta, ma per il resto tutto tranquillo.

    Stanotte nuova scossa di terremoto, e oggi nuovo bollettino sul giornale di ordinario sciacallaggio e squallore.

    Mi piace

  81. Buongiorno amici cari….
    qua la situazione dei miei neuroni peggiora….
    ma siete nei miei pensieri..
    Ah le vacanze!!!!!
    “Ho il pc precettato dai miei figli”..
    Scusa D_ivina..ma noi le vacanze quando le facciamo?????
    😦
    ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    Mi piace

    • Noi quando facciamo le vacanze??? Che significa “vacanze”? Ti riferisci a quei periodi in cui le scuole sono chiuse e noi fatichiamo il doppio?

      Ieri giornata dedicata a mia figlia, che non ne ha voluto sapere di uscire. Tra coccole, test su facebook e cartoni Disney la giornata è andata così…

      Ma tu in questo momento stai lavorando o ti posso chiamare?

      Mi piace

  82. Bene, un’altra scossa di terremoto che si è sentita anche qua: ero nella vasca da bagno, quando ha incominciato a ballare che mi sembrava di essere in barca.

    Mi piace

  83. Amici cari..
    Buona Pasqua….
    di più non si può….i miei figli con amici annessi e connessi pretendono il pc….

    *** VOGLIO ANDARE IN AUSTRALIA…SI ACCETTANO PRENOTAZIONI….SOLO MAGGIORI 25 🙂 ***
    CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    Mi piace

  84. I miei migliori auguri per questa pasqua, che davvero la nostra vita possa riprendere “vita”, se serve, e che la gioia possa non abbandonarci mai!

    Mi piace

  85. E anche questa giornata di Pasqua è finita. Grigliata con amici, dolci siciliani a non finire, cioccolata a gogò, racconti e risate, tragedia finale con dolce fatto da Sissi, incartato pessimamente dal padre, andato a finire rovinosamente sull’asfalto.

    Bimba in gramaglie e… udite udite…. ammissione di colpa del padre: credo sia la prima volta da quando lo conosco che gli sento dire “è colpa mia”.

    *** mi sa che sta male sul serio… ***

    Mi piace

  86. @diemme
    ehi amica adorata..allora era proprio una giornata straordinaria….
    le stesse parole sono uscita dalla mammina miaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    ###miracolo..miracolo miracolo###

    Mi piace

    • Anch’io ieri ho passato una giornata splendida, e tra le altre cose (non ti dico i discorsi) ho parlato proprio del paranormale nella mia vita, la casa degli spiriti e q.a.

      *** oltre ai sogni premonitori e alla telepatia che, insomma, robetta da principianti! ***

      Mi piace

  87. …Pensa che stavo andando a dormire….mi sei balenata prepotentemente alla mente..e mi sono detta..ach la mia amichetta neanche un salutino oggi !!!!
    ti abbraccio, a domani 🙂

    Mi piace

  88. Buon giorno a tutti, buona Pasquetta, vedo che siete collegati in tanti, mi sentirei quasi in dovere di darvi qualche nuova ma…

    per ora posso solo augurarvi una splendida giornata!

    Mi piace

    • @anto: ma se devi parlare con Arthur perché non vai sul suo di blog? Mica per cacciarti via…. no………..

      Allo scolapasta sotto le coperte però non hai risposto eh, ti sei limitata a un ciao!

      Comunque, amici cari e belli, sto agli arresti domiciliari, ma che dico, al confino!

      Ieri Attila mi ha riportato la bimba con vari pacchi, tra cui una torta fatta con le loro manine messo in un apposito gigantesco portatorte. Peccato che i ganci fossero finti, due totalmente divelti e due barzocchi, per cui appena ho preso la tortiera il dolce è caduto rovinosamente sull’asfalto dove, ovviamente, è rimasto. Crisi di sconforto della piccola, pianto accorato con il padre che si è messo nottetempo a ripreparare la torta e oggi gliel’ha riconsegnata a domicilio, non senza avermi rimproverato di non averla raccolta e tagliato la parte superiore (ma siamo impazziti??? Ma ha presente Attila di che cosa gira sull’asfalto? Io non ci ho pensato un solo momento a raccoglierla!)

      Insomma, sono tutte e due qua, io sto sul mio letto che sto cercando “almeno” di vedere un film al pc, ma senza riuscirci. Ho fatto la solita lotta grecoromana per poter stirare un pochino, ma una lotta grecoromano al giorno, toglie la voglia di fare qualcosa da torno.

      Mi sto guardando “Cristo si è fermato ad Eboli”… dalle tre ne ho visti quaranta minuti… che è sempre più del ritmo solito.

      Domani la fanciulla va a scuola e io sto a casa, me vojo ‘mbriaca’….

      Mi piace

  89. A VOLTE E’ MEGLIO IL SOCRATICO SAPERE DI NON SAPERE ( O IL FILOSOFICO “FACCIO FINTA DE GNENTE CHE MESA’ CHE E’ MEJO ” )….VEDI UN PO’ TU, IO L’ALTERNATIVA GRECA E LATINO-ROMANESCA TE L’HO FORNITA…..

    Mi piace

  90. ma io ci vado sul blog del tuo amichetto, solo che
    ( rimanendo in temi religiosi ), nell’attimo magico che precede la nascita, quando puoi ascoltare gli angeli che sussurrano, mi e’ stato detto che dovevi scontare un grosso debito karmico, e che non avrei dovuto lasciarti sola nemmeno per un attimo……mi sono sempre chiesta quale potesse essere il significato di quelle parole, sai, io di religione non me ne intendo tanto, ma data l’origine di quella richiesta , non me la sono sentita di disobbedire……
    e poi non ti lascerei maaaaiii sola soletta, nemmeno per un attimo….. hi hi hi hi !!!
    ora vado sul blog di arthur, ciaooooo

    Mi piace

    • Anto, vecchia sòla, sono andata sul blog di Arthur e non hai scritto una riga:

      *** sòla fino alla fine dei tuoi giorni: e io che ci continuo a cascare! Ah, ‘sti debiti karmici! ***

      Mi piace

  91. ‘giorno!

    Allora… avete smaltito le abbondanti libbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbagggggggggggggggggggggggggggggggggggggggioni delle vacanze di Pasqua e Pasquetta compresa?

    Vedo che la Tremendisia doc e la vice Tremendisia come al solito s’imbeccano, ma c’è da meravigliarsi?

    Assolutamente no, direbbe quel saggio del mio amico che più amico non si può, Arthur!

    Evvabè… il ponte di Pasqua è andato e adesso non min resta che sognare il ponte del primo maggio, sorella e mamma permettendo…

    Vado a lavorare!

    *** A dopo… ***

    Ps: Antonellina, molto istruttivo il tuo link, mi sa che te ne manderò qualcuno anch’io, ma preparati, che avrai molto da leggere e soprattutto da riflettere… 🙂

    Mi piace

  92. toc toc si può… un bacione a tutti…volevo farvi un salutino…diemme oggi toma della val da osta (mi che puzza nel mio frigorifero ma che buona) e aihme cornetti dalla lattina (ma ieri sera ero a pezzetti dopo tre giorni di fondo e andare nel frigorifero della mamma anche se lei era via a prendere da mangiare) era fuori dalle mie possibilità di super attiva… beh xo’ un pezzo di ovetto potevo prendermelo su… un bacione diemme a te e a tutti voi…Monica

    Mi piace

  93. Ciao Stellina! Io oggi pizzoccheri olio e pepe (sono a casa) e pezzetto di uovo di Pasqua.

    Stasera cena con la Anto, ma credo che ci arrangeremo a casa (il che significa che ora vi lascio e mi metto in moto).

    Ho fatto il test su fb, “Per quale lavoro sei portato” e questo è il risultato:

    Avvocato
    Sei un ragazzo/a molto intelligente che punta a fare grandi cose nella vita. Sei un leader nato e ami essere preso in considerazione e lodato. Il tuo eccellere è molto ben visto anche se sei incline a farti molti nemici.

    .
    Ci ha azzeccato il parte.

    Dunque:

    Sei un ragazzo/a molto intelligente (vero… )
    che punta a fare grandi cose nella vita. (falso)
    Sei un leader nato (vero)
    e ami essere preso in considerazione e lodato. (falso)
    Il tuo eccellere è molto ben visto (falso)
    anche se sei incline a farti molti nemici (stravero!!!)

    bye bye amici, vado a liberare una sedia per la Anto, nonché un pezzetto di tavolo…

    Mi piace

  94. i facebookini vadano a vedere il mio risultato al test “Con quale lettera inizia il nome del ragazzo dei tuoi sogni”:

    giuro che non ho barato! (E poi, come si fa a barare con quei quiz???)

    Mi piace

  95. Però forse non sono attendibili: ho chiesto il test “sai far innamorare” e mi ha dato direttamente la risposta, senza passare per nessuna domanda, senza minimamente sottopormi al test, e la risposta è stata

    Sei appiccicoso/a come un chewingum e stressantissimo/a …molla la presa!! o scappera’ come una gazzella ..forse è questo lo sbaglio che hai sempre commesso ! FALLO/A RESPIRARE !!!!!

    *** ma va a c… !!! ➡ ***

    Questa è la maledizione di Antonella perché non le sto preparando la cena 👿

    Mi piace

  96. Lady Simpatia, Lady Tremendisia, Lady Maestrisia, io i tests non li faccio mai…salutami la Anto…che cosa le fai di buono da mangiare??? io ho famina…peccato che abitiamo in due continenti diversi se no mi sarei auto invitata volentieri…eh eh…
    bacissimi Lady Disastrino

    Mi piace

    • Io sono una patita dei test, ma certo quelli su fb non mi sembrano molto attendibili!

      Comunque, l’importante è che la lettera sia stata quella….

      Che faccio per cena? Mi sa che si dovrà accontentare di un po’ di bruschette, frutta e pastiera.

      O preparo la cena, o libero tavolo e sedie: tutto non si può avere!

      Mi piace

  97. The winner is….

    pulire il frigo!!!!

    Toglietemi una curiosità: se io sono convinta di pulire il frigo ogni settimana, ma dentro ci trovo roba scaduta da due mesi è più probabile che:

    1) mi sembra che siano passati pochi giorni e invece sono passati due mesi.

    2) compro la roba già scaduta

    Tra le due opzioni, non oso pensare quale mi fa meno onore (ma non dite niente ad Arthur, mi raccomando, almeno fino a che non l’avrò incastrato, voglio che continui a pensare a me come a una massaia perfetta)

    *** confido come sempre nella vostra discrezione ***

    Mi piace

  98. Evviva, ho scoperto il segreto del cibo scaduto.

    Dunque, apro il frigo e comincio a svuotarlo e a pulirlo. Ogni ripiano tolgo il cibo, pulisco, rimetto tutto controllando attentamente la data di scadenza.

    A un certo punto arriva l’elefantina che non mi fa più muovere, io la prego di farmi finire, le faccio presente che con lei addosso non posso continuare, alla fine mi spazientisco e le dico a brutto muso: “Va bene, io me ne vado di là, continua tu, e rimetti la roba dentro”

    E quella roba non viene controllata… il ripiano abbandonato è sempre l’ultimo…

    Mi piace

  99. Sorella, ma te possino….
    In questi casi si dice grazie, che vuoi che si dica, ma come al solito è un post che vuole solo rendere testimonianza… di cosa? Se l’avessi capito il post sarebbe stato più lungo, più denso, piu’ bello. vabbe’, peggio per voi!
    Comunque, davvero, a tutti voi un saluto affettuoso

    Mi piace

  100. E’ stato svelato comunque il mistero del test che dava direttamente il risultato: il test l’aveva fatto mia figlia, per cui fb aveva memorizzato il risultato.

    Finalmente sono riuscito a ripeterlo, e il mio di risultato è un po’ più lusinghiero: che classe ragazzi!

    Mi piace

  101. @diemme
    …. 😉
    siamo proprio gemelline…cosmiche io e te……

    @anto
    un saluto all’antonella…guarda che domenica non puoi mancare..ricordi..NO ANTO -NO PARTY 🙂
    BYBY
    SAluti dal neurone gino

    Mi piace

    • Ma a proposito di gemelline cosmiche, mi sa che i miei fratelli non vanno d’accordo tra di loro, perché qui fanno i turni…

      Buongiorno a tutti!

      Mi piace

  102. ‘giorno…
    Oggi giornata un po’ così, così… stamattina mi sono chinato per sistemare un computer e, mannaggia, uno strappo alla schiena… morale della favola, non riesco a muovermi e cammino come se… evvabè, cose che capitano.

    Ho messo un cerotto ma non ho molta fiducia sugli effetti…

    La Pasqua è andata bene, sono stato al lago di Garda, mi sono rilassato e, niente, è stata una cosa tranquilla e serena.

    Adesso vado a lavorare (se ci riesco… )

    *** ciao, ciao… ***

    Mi piace

  103. Ciao Amica e ciao a tutti…
    …mentre mangiavo polenta ai formaggi fatta ieri sera con la mia mamma ti pensavo…mi sei mancata in questi giorni un abbraccio ea presto

    bacissimi anche a tutti gli altri…Arthurino inizia a snobbarmi o Lady tremendisia….

    Mi piace

  104. Lady Serpisia,
    il bello e dannato era lo sbirro, il vecchietto era dannato e basta e l’architetto è perso e basta.

    La situazione è difficile, dice lui, e più sente me più va in crisi. Ieri non l’ho sentito per niente ma stamattina mi ha chiamato al volo. Si butta ancora di più nel lavoro così rimanda…

    Ti aspetto amica mia.,.. e non snobbarmi anche tu….

    Mi piace

    • Lady Serpisia no… tutto mi si può dire fuorché quello… magari Lady Realistisia…

      “Si butta ancora di più nel lavoro così rimanda”: chissà perché non mi stupisce…

      PS: non mi sono confusa con i nomi, io neanche la conoscevo la tua nomenclatura… mi è venuta così, avrei potuto dire “quello che è bello ma non balla”, ma tanto ci siamo capite, e questo è ciò che importa.

      Ora torno e ti dico perché Attila non chiariva con Doretta.

      Mi piace

    • Eccomi. Intanto, la situazione di Attila era un po’ più semplice, perché si erano già lasciati, lei già viveva altrove, e le doveva dire soltanto di finire di portarsi via la sua roba e restituirgli le chiavi. Dopo due anni, di domani in domani, ancora non le aveva detto nulla perché:

      1) l’aveva vista un attimo di corsa e non c’era stato modo.

      2) lei aveva problemi sul lavoro non ci voleva mettere il carico da undici

      3) lui aveva problemi sul lavoro e non era dello spirito adatto per affrontare il discorso

      4) lei aveva mal di denti e non era il caso

      5) lui aveva un attacco di gastrite e non era il caso

      6) lei stava partendo per le vacanze e non gliele voleva rovinare.

      7) lui stava partendo per le vacanze e non voleva che, in sua assenza, magari gli facesse qualche dispetto a casa.

      etc., etc., etc.

      Gli ho dato fiducia una ventina di giorni, poi l’ho lasciato a parlare da solo.

      Mi piace

  105. Arthurrino incomincia a snobbarti?

    Stellina, nonchè Disastrino, cosa dici mai?

    Ahi… dollore, la schiena mi fa male e nessuno mi coccola come si deve… ahi, ahi, ahi, ahi… chi mugghieri chi capiotai, ci ccattai a ugghia cu filu e ‘na vitti cuciri mai. ahi, ahi ,ahi…

    *** dollore!!! ***

    Mi piace

    • Nessuno ti coccola… sgrunt e doppio sgrunt!

      Lascia stare, il fatto è che Stellina in questo momento ha bisogno di decupla dose di attenzioni…

      iddu…

      @Stella: non ti azzardare più a dire “l’Architetto è perso e basta”…

      Mi piace

  106. ma quanti architetti ci sono intorno a me??? e io neanche lo sapevo…

    cmq perchè non se po’ di: l’architetto è perso e basta????

    e cmq si diemmuccia ha ragione, ho bisogno di super coccole da arthurino caro che non me le fa…

    apolide??? che delusione…un momento ti osanna e un altro ti crocifigge neanche gesu cristo….

    amici vi voglio bene

    Mi piace

    • “l’architetto è perso” non si può dire perché se io perdo l’A_rchitetto mi taglio le vene (metaforicamente parlando, s’intende).

      Comunque sì, sono tantini, anche mio marito veniva chiamato “architetto”, anche se non lo era (lui veniva dall’Accademia di Belle Arti), e il padre del “bimbo mai nato”… architetto anche lui!

      Insomma Stellina, se Arthur non ti fa tante coccole è per il tuo bene: c’eri all’epoca in cui girava l’ “avvertimento” tanto va la […] all’Arthur che l’accoppa la Diemmina?

      Qualunque sia il nome al posto dei puntini… questa è la storia!

      Mi piace

    • Una parola su Apolide, e poi vorrei non parlarne più visto che questo è un luogo pubblico: a parte che a me quella persona piace assai, insomma quando uno deve sradicare un altro dalla propria mente… tutti i mezzi son buoni:

      *** in amore e in disamore tutto è lecito ***

      Mi piace

  107. Io sono convinta che le persone vanno conosciute…non è tutto oro quello che luccica…spesso c’è gente che mostra cio che non ha…e poi se uno non si innamora che fare??? a parte che io non sopporto la gente gelosa e possessiva, non è cosa…

    Ma quanti architetti…beh aiutami a trovare un sinonimo…so che tu ci riuscirai…

    e poi vieni a leggere la poesia che ho scritto ieri e dimmi che ne pensi…

    uff uff io le coccole le voglio da arthurino….

    Mi piace

    • Senti, sul fatto che se uno non piace non piace mi trovi d’accordo, ci mancherebbe, però i nostri gusti sono un po’ diversi: se il mio uomo non è geloso e possessivo io mi sento non amata e trascurata. Certo, ho detto geloso e possessivo, mica paranoico! Ma, patologie a parte, un uomo che non temesse di perdermi mi mortificherebbe!

      I nordici alle nordiche, io siculo lo voglio!

      Mi piace

  108. Io nordica sono, e poi se le cose non vanno non vanno… e cmq tra me e Apolide non c’è stata storia anche se lui era convinto di si, non c’è mai stato assolutamente nulla…lui critica anche la conduzione del mio blog che x l’appunto è mio…

    e allora come lo chiamo l’architetto torinese????

    dai amichetta dimmi

    Mi piace

    • Cara Stella, non so cosa Apo dica del tuo blog, comunque anch’io a volte ne ho criticato la conduzione: tu puoi dire le TUE cose personali, non quelle degli altri, perché il blog è tuo, ma quando il nome e la vita sono di altri la cosa diventa più delicata. L’architetto torinese… chiamiamolo con l’acronimo AT… oppure l’Indeciso (ma così si confonde con troppa gente… 😆 ) dimmi tu come preferisci. Se non ti va bene nessuno dei nomi proposti, ci sforziamo e ne cerchiamo un altro.

      Mi piace

  109. Diemmuccia,

    l’Indeciso mi sta bene. OK

    lui dice che è troppo personale e che non dovrei metterci le mie cose personali…NON OK… il blog è mio

    Tu non mi avevi mai detto che non eri d’accordo con la conduzione…prima di pasqua mi avevi fatto presente che avevo messo il nome di lei e ho prontamente sostituito il suo nome con lei e ho tolto il suo di lui e ora indeciso è perfettissimo….

    la mia vita si intreccia con altra gente questo si ma come tutte le nostre e le vostre… io ho tutti nomi in codice…uomo di nessuno…uomo sulla fune rinato come TU…policemann….indeciso…

    i nomi propri ce ne sono pochi e di cose che si possono dire

    c’era il nome di Lei ma è prontamente andato…anche se secondo me non sarebbe mai approdata a casa mia lei….ma sara’

    cos’è che non approvi? ma non me l’hai mai detto….

    Mi piace

    • Beh, io per esempio non ho le idee chiarissime su quello che scrivevi i primi tempi… era un dialogo con te stessa che, per carità, padronissima di tenere un diario aperto alla mercè di tutti, però a volte sollecitavi un intervento che non poteva arrivare, perché a chi leggeva, con tutta la più buona volontà, mancavano i pezzi. Non ti ho mai detto niente perché poi non c’è una confidenza così grande da poter esprimere giudizi non richiesti (ora l’hai chiesto… ), ma qualcosa qua e là sì: per esempio, quando volevi pubblicare le e-mail che avevi mandato all’Indeciso, ti ho detto che forse era meglio girarmele privatamente, oltre appunto alla storia del nome. Mi pare che sia successo anche che tu abbia pubblicato cose che ti erano state scritto in privato (non chiedermi però quali, perché non me lo ricordo), e se quelle e-mail fossero state mie io personalmente ci sarei rimasta male.

      Mi piace

  110. Certo che la caduta di stamane mi ha proprio rintronato!!!

    il nome di lei sostituito col nome di lei…
    il nome di lui “suo di lui” tolto a lui di lui…
    un indeciso uomo di nessuno sulla fune che ha preso il posto in polizia…
    indeciso se farla finita col gas o lanciandosi da 5° piano?
    architetti torinesi acronomati AT…
    OK, il pallone è mio e la partita finisce qui! …e metto pure il muso!

    Scherzi a parte, cara cugina, mi fa tanto male il polso destro e la caviglia sinistra.
    Stavo pensando seriamente di fare causa a rosetta!
    Non si può recintare la piazza del municipio con catene grigio scuro, a 30 centimetri da terra che confondendosi con l’asfalto fanno decine di clienti in traumatologia ogni giorno!

    Un saluto a tutti tutti e baciuzzi alla Di_vina!

    @stella: all’architetto torinese io lo chiamerei “Artò”… che dici ti piace? 1 abbraccio Mo’.

    Mi piace

  111. Diemme,

    grazie per queste spiegazioni. Il mio blog è nato, ci sono cose belle e cose non belle, poi ha avuto un’impennata e ho scritto un sacco di cose che mi danno molta soddisfazione.

    Ho pubblicato cose personali, si. L’uomo sulla fune lo sa, ed era anche orgoglioso di questo. Anche lui ha pubblicato cose mie e di altre donne. Mai dato un’occhiata al suo blog? Era bello, poi ha cambiato tiro, e da mesi non scrive più.

    I tuoi consigli amica sono preziosissimi.

    Piemme carissimo,
    un bacione di pronta guarigione…kiss kiss kiss
    Ho fatto una sana risata quando ho letto il tuo commento. Effettivamente una fila di cagasotto con un bel faccino…
    Ho scelto INDECISO…

    un bacio a tuttti e due…

    ops un bacio anche al mio arthurino che in questi giorni mi manca un pochetto….

    Mi piace

    • Buongiorno cari amici, come state? Oggi sono ammalata, gola in fiamme, brividi (aho, ero invidiosa, e ci avete tutti i brividi da ‘ste parti, un po’ pure io!!!).

      Per non avere neanche volgia di parlare, immaginate voi come sono ridotta. Ho anche finito il caffè, sono in totale crisi di astinenza.

      *** ohi ohi ohi ***

      Mi piace

  112. Diemmuccia, anche tu malatissima?

    Aspetta che arrivo, così tu curi il mio strappo muscolare alla schiena ed io la tua gola in fiamme… 😉

    Però, se la gola è in fiamme, fai la brava, non parlare, che altrimenti s’infiamma dippiù, dippiù…

    *** Dollore… ***

    Mi piace

  113. Vorrei tanto un caffè… magari se vado nella dispensa ne trovo quattro pacchetti nascosti da qualche parte.

    Vi ricordate il castello della Bella e la Bestia, piena di oggetti animati? Beh, casa mia è così.

    Una volta mia figlia per farmi dispetto, poiché l’avevo chiusa fuori dalla mia stanza (c’è bisogno che ve ne dica il motivo?) mi ha nascosto la moka e tutto il caffè, che ha ritrovato la domestica sotto la sua scrivania in una latta del panettone.

    Ahi la mia gola…

    @Arthur: l’hai preso poi un antidolorifico?

    Mi piace

  114. Ohi ohi, piemmino mio divincugino ha il polso semingessato…

    ma per domenica si toglierà proditoriamente il gesso e sarà comunque dei nostri!

    Per Piemme: hip hip, hurrà!

    hip hip, hurrà!

    (Ai miei tempi si diceva: “hip hip, giù le slip!”, ma questo lo riserviamo al naturista… 😆 )

    Mi piace

  115. hihihihihihihihiiiiiiiii… come siamo spiritevoli malgrado la gola in fiamme!!!

    E così anche il socio è infortunato?
    Mannaggia…
    No, non ho preso nessun antidolorifico, soltanto il voltaren, che però non fa nulla.

    Il problema è stare seduti, ma d’altra parte, non posso lavorare sdraiato sul letto…

    *** ‘pranzo! ***

    Mi piace

  116. Stavo leggendo la notizia di un corteo di donne che stavano protestando contro la legge, che riguarda solo minoranza sciita degli hazara, che autorizza i mariti a chiedere rapporti sessuali obbligatori ogni quattro giorni: ma siamo impazziti???

    E ci credo che protestavano: qui optiamo per le quattro volte al giorno, non una volta ogni quattro giorni!!!

    *** pfui! ***

    Mi piace

    • @Brandy: beh, nel mio caso “invece” dei pasti andrebbe anche meglio, riconquisterei la linea in men che non si dica!

      @Stella: ma no stellina, tranquilla, lo so che è Arturuzzo che è farfallone! A questo punto ho smesso di combattere, sfarfalleggio anch’io e buonanotte!

      Piemme è indolenzito, Arthur pure…

      *** Poveri amorini nostri, non possiamo coccolare nessuno dei due! ***

      Mi piace

  117. Beh, io più che indolenzito, sono dolorante, anzi, dippiù, dippiù… porcaccia alla miseria, cosa mi è venuto in mente… non potevo chiamare l’assistenza dei computer!!!

    Stellina, non preoccuparti che ho già parlato con chi di dovere… l’acido non c’è più… 😉

    Mi piace

    • Vediamo un po’ come potrei liberarmi di tutte le tue “ucce” (bertucce, obvously!).

      Dunque, per mettere in fuga le donne basta:

      1) avere una mamma invadente, e mi pare che tu non ce l’abbia (ma potrei sempre pagare qualche arzilla vecchietta per sostenere il ruolo).

      2) Un 740 a zero euro (potrei contraffarlo)

      3) Essere depresso (potrei provare con una cura intensiva di tremenditudini).

      Oppure:

      Pago un bellone per corteggiarle, così si tolgono dal mio orizzonte oppure…

      Va beh, io continuo a pensare…

      Mi piace

  118. Ci sono dei momenti in cui ci si sente particolarmente soli.

    Ecco, questo è uno di quei momenti.

    Non è che sia cambiato qualcosa da un punto di vista “sociale”, solo un paio di episodi che ti fanno sentire non compresa, soprattutto da parte della persona alla cui comprensione tieni di più.

    Sapere che questa persona ti conosca, e gli stai bene proprio per quello che sei, perché lo sei, questa credo sia l’ambizione di tutti.

    Io mi ricordo un compagno di università, che si era innamorato di me (e quanto mi pento di non averlo ricambiato) mi diceva che mi vedeva come una persona “precipitata nella vita”, ed io in quella frase mi sentii capita.

    In quella e in altre.

    Oggi ho avuto una sensazione nettamente contraria, forse aveva pure ragione lui, o forse l’episodio in sé si va ad aggiungere ad altre cose, o forse il fatto che nessuno era in ottima forma, e vivere con un dolore di sottofondo rende più insofferenti e intolleranti…

    Insomma, oggi sono triste.

    Mi piace

    • @very: Veronica cara, la tristezza poi è sempre ingiustificata rispetto ai grandi problemi della terra, comunque ogni tanto l’occhio al tuo orticello ti ci va pure, mi pare normale.

      Ha ragione chi mi ha detto che certi rapporti sono come un canone inverso, c’è un crescendo e poi… e poi si ridiscende.

      Un altro di noi, si è espresso in termini meno musicali, ma inquadrando al volo la situazione ha detto la stessa cosa: certe volte i rapporti si fanno sempre più stretti e poi… si ricomincia ad allontanarsi.

      E’ brutto però sentirsi estranei per chi avevi sentito parte della tua anima. Poi, pare che in certi momenti si concentrino certi stati d’animo…

      Fatemi telefonare a Nunzy va, che le devo dare una notizia che le farà piacere, e con l’occasione le chiedo i miei transiti…

      *** ‘a da passa’ a nottata! ***

      Mi piace

  119. @Brandy: ascoltato tutto, apprezzato tutto (compreso il terzo video) e adesso finalmente posso dire “Io c’ero”!

    Ma sarei voluta essere lì con voi a cantare, ancora più che ad ascoltare.

    Mi piace

  120. Carissimissimiamici
    dolce notte ….domani è il compleanno del mio cucciolotto olivier….e visto che è VENERDI’ 17..un si sa mmaiiiiiiiiiiiiiiiii….lo devo cautelare…
    allora gli ho cucito 157 cornetti dentro il giubbottto…
    potrò stare tranquilla?????
    Ach, sti figli,quante preoccupazioni!!!!!!!

    @piemme
    ho letto..:(
    come stai?????
    ach,non ti si può lasciare neanche un attimino……
    smacckete,amichetto mio..

    @cuginetto adorato
    Guarda che nonno archimede… si arrabbia se non mantieni le promesseeeeeeeeeeeeeeeeeee 😉
    bacini bacetti 🙂

    @ dolcettisia,tristettisia
    ach,pomeriggio campale..non sono neanche riuscita a richiamarti….
    Ho ricevuto mail..e mi ha fatto moooooooooooooooollllllllllto piacere….
    dolcissimissima notte

    Mi piace

    • Buongiorno carissimissimi, come va?

      Io oggi sto scoppiando, ma non di lavoro… semplicemente credo di aver beccato un paio di pantaloni di una taglia più piccola. Le cuciture stanno urlando pietà, sento le loro grida disperate mentre gridano “non ce la posso fare, mi sto lacerando!”. Io, comprendendo il loro strazio, mi sono munita di una casacca molto lunga e di un cambio in borsa per eventuali situazioni di emergenza che, francamente, POTREBBERO verificarsi.

      Non ho però rinunciato a fare man bassa di un uovo di Pasqua fondente che un cliente ci ha gentilmente fatto recapitare in ufficio…

      *** il lupo perde il pelo ma non il vizio (*) ***

      (*) traslation: la lupa perde i pantaloni ma non l’appetito…

      Mi piace

  121. Ma che fine ha fatto l’indeciso? Mica ci puoi lasciare così!

    Qui le telenovelas le vogliamo seguire fino in fondo.

    Scommetto che sta sempre con Lei… e poi è un momento difficile per il lavoro che richiede tutta la sua energia…

    *** Stellina, non tenerci sulle spine! ***

    Mi piace

  122. indovina il poeta senza cercare in internet !!! :

    “Porto la terra d’Abruzzi, porto il limo della mia foce alla suola delle mie scarpe, al tacco dei miei stivali. Quando mi ritrovo tra la gente estranea dissociato, diverso, ostilmente selvatico, io mi seggo. E, ponendo una coscia sull’altra accavallata, agito leggermente il piede che mi sembra quasi appesantirsi di quella terra, di quel poco di gleba, di quell’umido sabbione. Ed è come il peso d’un pezzo d’armatura: dell’acciaio difensivo. suo se pondere firmat…” (da “Il Libro Segreto” ).

    Mi piace

    • Arthur: c’è la pistacchietta lessa in linea, le ho detto se passa a salutarci, ma tanto è una sòla…

      Le ho detto che tutti i nostri maschietti sono infortunati, non ti dico che mi ha risposto… muta sugnu, glielo do io il buco nell’ozono…

      Mi piace

    • Buongiorno a tutti, dopo la giornata di ieri (anch’io sono svociata, come il fratellOne), non riesco ad alzarmi.

      Sto alla seconda tazza di caffè, ma finora non si vedono risultati: che le crisi neuroniche siano contagiose??? Che io e Nunzy, sorelle cosmiche, abbiamo diviso in due quell’unico neurone che circolava in famiglia?

      Mi piace

  123. …sigh..amica cara
    idem per me!! stamani non sono in grado di mettere su 2 parole sensate…
    ***e se avessi ragione? e se il neurone GIno si fosse scisso proprio ieri?? mah misteri divini 🙂 ***

    Mi piace

  124. Cara amica stamattina mi sentirei più utile a zappare il giardino…
    Domanda (al tel) “guardame ‘mpò sti transiti..che ciò da fa n’affare ?”
    IO: mi servono i tuoi dati
    LUi: eeeeeeeeehhhhhhh che è ? mo vengo a dà la data de nascita a ‘na sconosciuta!!!
    Io : Va bbeh,che segno sei
    LUI : e che ne sò
    Io: scusa ma perchè hai telefonato?
    LUi :’ciò n’affare…..
    IO: ci sono i bagni pubblici. GRazie

    ahhhhhhhhhhhhhhhh

    Mi piace

  125. Cari amici,

    come avete visto ho riportato “a galla” il post Come eravamo.

    Questo perché, poco prima che Arthur pubblicasse il suo anche un’altra blogger che seguo, fioridiarancio, ha pubblicato un “Come eravamo?“.

    Ognuno di noi l’ha scritto riferendosi a questioni diverse, io ai rapporti familiari, fiori probabilmente a quelli coniugali, Arthur all’infanzia: ma in ognuno di noi la nostalgia di “Come eravamo”.

    Rileggendo i commenti a quel post, peraltro tutti pieni di saggezza, affetto e coinvolgenti, non ho potuto non constatare che anche per “questa” famiglia c’è un “come eravamo… ”

    *** 😥 ***

    Mi piace

    • Mi era andata a finire una sconosciuta sotto la voce “A come amica straordinaria”: roba da matti! Mi sa che il sistema l’ha presa come categoria di default, così ogni volta che vado in giro e, quando trovo un blog che sembra carino, clicco su “Aggiungi a blogroll” me lo mette sotto “amica straordinaria”?!?!?!?

      Ma come accidente si cambiano le impostazioni del link di default?

      Mi piace

  126. Orpaccio, sai che mi ero completamente dimenticato del tuo post?

    Adesso che ne hai parlato e dopo aver letto i commenti ricordo, però non è un caso che io abbia voluto parlare dell’infanzia, forse perchè la mia infanzia è stata meravigliosa e allora… o forse perchè in fondo noi siamo ciò che eravamo allora, con qualcosina in più ma, uguali, uguali…

    *** ‘pranzo! ***

    Mi piace

    • Aiuto!!!

      Anto, intanto bentornata su questi schermi, però mi cogli sulla porta di casa che sto uscendo con Antonella: ho letto l’articolo, ti rispondo appena posso.

      Buona serata a tutti!

      Mi piace

    • @Anto2: eccomi qua, e anche se abbiamo fatto in tempo a sentirci di persona, voglio dare comunque la risposta “ufficiale” al link che ci hai indicato. Devo dirti che mi ha fatto veramente impressione, e non per il culto della grassezza, perché i canoni di bellezza sono un fatto personale, opinabile e culturale (anche se l’obesità comporta oggettivi problemi di salute). Mi ha fatto impressione il racconto di ragazze costrette a ingrassare, a mangiare oltremisura a costo di sentirsi male, piangere e vomitare. Mi ha inorridito la professione dell’ “ingrassatrice”, credo che fare il boia sia più umano: mi ha fatto ancora più impressione di quando sento le spose bambine, e altro che non mi va neanche di stare qua a nominare per quanto inorridisco. Ma sempre donne le vittime del mondo? Sempre bambini? E poi, se sono donne E bambine, l’esito è devastante.

      Mi piace

  127. Bene, siccome qui oggi c’è un mortorio, dovuto forse agli argomenti troppo seri e tristi sparsi un po’ qua e là, me ne vo sul sito delle barzellette e ve ne riporto qualcuna.

    Cominciamo col Berlusca:

    Quanti Berlusconi ci vogliono per cambiare una lampadina?
    – Uno solo che tiene ferma la lampadina. Poi il mondo gira tutto intorno a lui.

    —-

    Berlusconi e la moglie Veronica sono seduti al ristorante. Passa una donna bellissima che saluta. Berlusconi risponde al saluto. Veronica chiede stizzita:
    – Ma chi è quella?
    Silvio con estrema naturalezza:
    – E’ la mia amante, cara!
    Veronica scoppia di rabbia:
    – E me lo dici così? Ma io ti rovino! Chiedo il divorzio! Ti lascio per sempre!!!
    E Berlusconi tranquillo:
    – Tu sai che tutte le proprietà e le ville sono intestate a mie società fantasma all’estero, che i codici dei conti bancari in Svizzera li conosco solo io, che ho in tasca le chiavi delle cassette di sicurezza con tutti i tuoi gioielli. Se vuoi vai pure.
    Veronica tace e riflette. In quel momento passa un’altra donna bellissima che saluta e Berlusconi ricambia.
    Veronica chiede stizzita:
    – E quest’altra chi è?
    – E’ l’amante di Fini…
    Veronica a quel punto:
    – Va beh, la nostra è molto più bella…

    Questa piacerà ad Arthur, che si era divertito tanto con una cosa simile (ma moooooolto più seria) che gli aveva proposto il mio adorato cuginone:

    Leggi attentamente…

    Nel nostro partito politico manteniamo le promesse.

    Solo gli imbecilli possono credere che

    non lotteremo contro la corruzione.

    Perché se c’e qualcosa di sicuro per noi è che

    l’onestà e la trasparenza sono fondamentali

    per raggiungere i nostri ideali.

    Dimostreremo che è una grande stupidità credere che

    la mafia continuerà a far parte del nostro governo come in passato.

    Assicuriamo senza dubbio che

    la giustizia sociale sarà il fine principale del nostro mandato.

    Nonostante questo, c’è gente stupida che ancora pensa che

    si possa continuare a governare con i trucchi della vecchia politica.

    Quando assumeremo il potere, faremo il possibile affinché

    finiscano le situazioni di privilegio.

    Non permetteremo in nessun modo che

    i nostri bambini muoiano di fame.

    Compiremo i nostri propositi nonostante

    le risorse economiche siano esaurite.

    Eserciteremo il potere fino a che

    Si capisca da ora che

    Siamo il partito di FORZA ITALIA, la nuova politica

    Ora prova a rileggere il tutto al contrario, leggi dal basso verso l’alto riga per riga…

    Mi piace

  128. GIUGNO 2006
    Un arzillo vecchiettino si presenta all’ingresso di Palazzo Chigi e chiede all’usciere di poter parlare personalmente col Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Gentilmente l’usciere gli risponde:
    – Ma come signore, non lo sa? Berlusconi ha perso le elezioni, non è più alla Presidenza del Consiglio, dunque se vuole parlargli deve andare a cercarlo ad Arcore!
    Il vecchietto allora se ne va. Il giorno seguente però il vecchietto si ripresenta all’ingresso di Palazzo Chigi chiedendo di parlare col Presidente Silvio Berlusconi. Sempre lo stesso usciere un po’ stupito ancora una volta gli risponde:
    – Guardi buon uomo che il signor Berlusconi ha perso le elezioni, non è più il Presidente del Consiglio, deve andare a cercarlo ad Arcore!
    Il vecchietto torna a casa. La mattina seguente si verifica ancora la stessa scena all’ingresso di Palazzo Chigi, il vecchietto chiede:
    – Devo vedere il presidente Berlusconi!
    L’usciere, questa volta un po’ spazientito risponde:
    – Non l’ha ancora capito??? BERLUSCONI HA PERSO LE ELEZIONI!! NON E’ PIU’ IL PRESIDENTE! Non si trova più a Palazzo Chigi, ma a casa sua ad Arcore!!!
    Allora il vecchietto risponde:
    – Mi perdoni, sa, certo che l’ho capito, è solo che mi piace così tanto sentirlo dire…

    Mi piace

  129. Sono stati pubblicati i risultati di un recente sondaggio commissionato dalla FAO rivolto ai governi di tutto il mondo.
    La domanda era: “Dite onestamente qual è la vostra opinione sulla scarsità di alimenti nel resto del mondo”.
    – gli europei non hanno capito cosa fosse la scarsità;
    – gli africani non sapevano cosa fossero gli alimenti;
    – gli americani hanno chiesto il significato di resto del mondo;
    – i cinesi hanno chiesto maggiori delucidazioni sul significato di opinione;
    – il governo Berlusconi sta ancora discutendo su cosa possa significare l’avverbio “onestamente”.

    *******

    Un incendio ha distrutto la biblioteca personale di Silvio Berlusconi.
    Entrambi i libri sono andati distrutti.
    Il cavaliere è molto addolorato perché non aveva ancora finito di colorare il secondo.

    Mi piace

  130. Per par condicio:

    Prodi e Visco al bar. Prodi esordisce:
    – Cosa prendiamo?
    E Visco:
    – A chi?

    ****

    La vedova di D’Alema si incontra con la vedova di Prodi e con la vedova di Bertinotti per andare al funerale di Scalfaro.
    La fine della barzelletta non la ricordo, ma l’inizio mi sembra buono…

    */* seguono altre, datemi il tempo di cercarle…

    Non ne ho trovate di carine e originali: chi l’avrebbe mai detto che Prodi ispira la satira meno di Berlusconi!

    Mi piace

  131. Ciao Diemme,
    finalmente notizie di Cielolibero!!!

    Pensavo già di rivolgermi A CHI L’HA VISTO!!!

    E se non sono troppo indiscreta… in che senso fratellino???

    Perdonami Diemme, sono una curiosona!

    buona serata,

    Giovanna

    Mi piace

    • @Giovanna: carissimo, è un piacere sentirti, e un piacere l’accoglienza a cielolibero: mi dispiace che tu ti sia preoccupata, lui con me è sempre in contatto, è che forse non ci crede che qui lo aspettiamo tutti: ‘sti fratelli!

      In che senso fratello? Qui abbiamo creato una serie di parentele virtuali, non si sangue ma di cuore (e funzionano meglio di quelle “ufficiali”!). Brandy è il mio fratellOne (è più grande di me) e Cielo il fratellIno: io sto nel mezzo (anche nella vita reale sono la seconda di tre e sto nel mezzo… ).

      Mi piace

  132. Ciao Divina, ora anche barzellettisia?!

    @Cielo: sono uscito dal CD alle sei meno un quarto, nel bel mezzo del diluvio! Fortunatamente mi hanno dato un passaggio in auto, altrimenti… altro che bagno.
    Spero che a te sia andata bene in questo pomeriggio di primavera inoltrata… anzi bagnata e per niente fortunata!

    Mi piace

    • Barzellettisia…. tocca tirarsi su! Ho appena incontrato una mia amica, anche lei generalmente serena e positiva, che lamentava una stanchezza di tipo psicologico: l’ho detto io, dev’essere qualcosa che è nell’aria.

      Scrivo con mia figlia addosso, che con la scusa che sono “cicciosa coccolosa strapazzosa” non vi dico che mi sta combinando!

      @Piemme: sono appena tornata, cerco di sistemarmi un po’ poi ti chiamo.

      Smack a tutti i fratelli, cugini, amici, etc. etc.

      Mi piace

  133. Cari amici,

    mi sono finalmente coricata, con una tosse che mi sta sconquassando. Forse quel mal di gola di qualche giorno fa andava preso più sul serio. A ogni colpo di tosse mi sento soffocare, e da quanto scuoto il capo il cervello mi pare frullato (non fate battute scontate! :mrgreen: ).

    Ho avuto una notizia piacevole, che ho condiviso con fratelli e cugini (miei e altrui),

    Non ho cenato, ed è a digiuno che ho preso un cucchiaio di sciroppo, sperando in un effetto quanto meno “emolliente”.

    Domani è un altro giorno… (poi parliamo pure della scoperta dell’america)

    *** ‘notte ***

    Mi piace

    • @cielo: se permetti un consiglio, non ti incastrare coi nomi, che rischiamo sempre di dimenticarcene qualcuno!

      Hai provato poi a fare “quella cosa”? (che se riesci fai una sorpresa a tutti noi)

      @Nunzy: è un incubo… deve esserci “BEN” altro mondo.

      Mi piace

    • Oh, non preoccuparti, ci siamo cascati tutti prima o poi! Per di più, quando ci si sforza di ricordarsi di tutti, si va a caccia anche delle persone più lontane, quelle comparse una sola volta secoli prima, rendendo ancora più grave la dimenticanza della persona più prossima ergo… o ci facciamo una check list come gli aviatori, o salutiamo genericamente tutti: credimi, non c’è altra soluzione!

      Mi piace

    • A proposito di dimenticarsi, ma lo zio Pan che fine ha fatto? E’ un po’ che non si vede in giro o sbaglio?

      Sopra l’armadio, sotto l’armadio, non vorrei magari che fosse rimasto dentro l’armadio quando abbiamo cambiato l’arredamento!

      AAA PANIRLIPE CERCASI.

      Mi piace

    • Altroché! Qui abbiamo Zia Nutella (Nunzy) che alle quattro stacca dal lavoro e si precipita qui con barattoloni da un chilo di Nutella, mentre io porto il pane fresco dal forno sotto casa: anche in questo siamo simbiotiche!

      Mi piace

  134. Zum papà Zum pappà
    é ora di far mereeeeeeendaaaaaaaaaaa…
    l’angolo a raccolta….
    Zia Nutella è qui e non se ne va più..
    hihihii
    Su mettetevi in fila c’è ne per tutti!!!!

    Mi piace

  135. Buongiorno amiche e amici carissimi!

    Oggi c’è qui il mio capo (il caro amico di chi so io), ma non è questo che mi sconforta…

    Ieri ero alla soglia delle 138000 visite: non che io stia lì a guardare il contatore, ma da qualche tempo mi intriga vedere lo scatto del migliaio, ognuno ha i suoi periodi, no?

    Orbene, stamattina quando mi sono svegliata, il contatore delle visite segnava UNO!!!!!!! Sentendomi braccata da un mondo rio e crudele stavo per compiere l’insano gesto, ma prima volevo verificare se è solo con me che ce l’aveva l’universo o il problema era diffuso. Vado da Arthur, e sotto il “Porcacc.. quanti!!!” troneggiava pure un modestissimo 1.

    Mal comune mezzo gaudio, posso fare colazione e la faccio finita con calma più tardi. Mi prendo il mio cappuccino con la mia bella ciambella fritta (me l’hanno pure zuccherata da una parte sola, la giornata nera non accenna a schiararsi), e comunico ad Arthur che mi sto attrezzando di corda e sapone.

    Quando arrivo in ufficio, il contatore era a 133mila e rotti, con un furto netto quindi di sole 5000 visite.

    Ho deciso allora di essere forte e continuare a vivere…

    Mi piace

  136. Lo so che è stato un brusco risveglio… ma ora arrivo io!
    Buongiorno family!

    Il mio blog è ancora censurato… mah…
    Sarà perchè l’ultimo post è sull’antifascismo???

    Mi piace

    • Ma sai che mi hanno raccontato di un paio di blog oscurati anche su wordpress? I motivi pare che siano stati per uno che pubblicizzava un numero a pagamento (tipo 199), ma per l’altro non sanno spiegarsi il motivo.

      Io, che vado avanti con questo blog più o meno senza ricordarmi il passato, ogni tanto capito sui vecchi post, e soprattutto sui vecchi interventi, ritrovo preziose testimonianze di vita vissuta magari da lettori di passaggio, e quindi irrecuperabili.

      Da un punto di vista di patrimonio umano, credo che sarebbe una vera perdita.

      Mi piace

  137. ‘giorno…

    Hanno incominciato ad oscurare i blog?
    beh, c’era da aspettarselo!

    Comunque il mio contatore mi sembra uguale ad ieri e spero che se devono fregare che lo facciano con quelli che superano i 100.000 contatti… hihihihihihihiiiiiiiiii….

    *** ‘giorno! ***

    Mi piace

    • A parte che gli episodi sono datati, perché c’era da aspettarselo? (A proposito, tu li fai i salvataggi?)

      Il contatore è tornato a posto, sono io che mi sveglio all’alba e mi becco tutti i lavori in corso!

      Quelli che superano i 100000 contatti…. rosicone, io tra un po’ supererò i duecentomila!!!

      Mi piace

  138. Puif… Antonio Cassano ne ha avuti molti di più!!!
    Di contatti femminili naturalmente… e non tiene neanche un blog! Forza Antò, ti vogliamo all’olimpico per la finale!

    Buongiorno a tutti e buonappetito!

    Mi piace

  139. E prima di pranzo… una barzellettina fresca e primaverile.
    Si sa che in questa stagione le donne si mostrano più volentieri, o forse gli uomini le guardano con più attenzione, o forse…

    Un uomo va sotto la doccia subito dopo la moglie e allo stesso istante suonano al campanello di casa.
    La donna avvolge un asciugamano attorno al corpo,scende le scale correndo e va ad aprire la porta: è Giovanni, il vicino.
    Prima che lei possa dire qualcosa lui le dice: ti do 800 Euro adesso in contanti se fai cadere l’asciugamano!
    Riflette e in un attimo l’asciugamano è per terra…
    Lui la guarda a fondo e le dà la somma pattuita. Lei, un po’ sconvolta, ma felice per la piccola fortuna guadagnata in un attimo risale in bagno. Il marito, ancora sotto la doccia le chiede chi fosse alla porta.
    Lei risponde: era Giovanni…
    Il marito: perfetto, ti ha restituito gli 800 euro che gli avevo prestato?

    Buon pranzo guaggliù!

    Mi piace

  140. C’è sempre Gennarino ‘o filippino che stasera me ne ha mollato un altro… e siamo a 6 ombelli da 3 euro.
    Cmq grazie di esistere Gennarì!

    *** mi viene qualche sospetto ***

    Mi piace

  141. @piemme
    amichetto mio….. 🙂
    @tutti tutti
    dolce notte a tutti da un’invasata molto nervosetta..
    meno male che qui c’è un porto sicuro dove il malumore se ne và e con lui pure lo scontento
    vi abbraccio

    Mi piace

  142. @ Nunzy: pufh… “piemme, amichetto mio… ” e già, lontano dagli occhi, lontano dal cuore… pufhh…

    Evvabè… ‘giorno!

    Oggi, anche oggi dalle mie parti c’è il sole, il mio mal di schiena va leggermente migliorando, le vacanze estive sono ancora lontane… porcacc…

    Stamattina sono stato in farmacia per fare un po’ di scorta di medicinali, che di solito poi non prendo mai e chiedo alla dottoressa, giovane dottoressa, la Tachipirina…

    Lei si avvia verso lo scaffale e mi porta una confezione di Tachipirina con su scritto 500…
    Prendo in mano la scatola e le faccio; “ ma per adulti non è 1000… ?”

    Lei mi guarda e mi fa: “ 1000 è per i dolori… vuole tachipirina 1000?” “ Si… “ le faccio e lei: “ la vuole effervescente?”

    Al che la guardo un po’ meravigliato e le faccio: “ supposte effervescenti?”

    “No, risponde… “ al che si rende conto che mi aveva frainteso e che mi stava dando le pastiglie anziché le supposte, e quindi siamo scoppiati a ridere come matti…

    Evvabè, la mattina il riso fa buon sangue.

    *** Vado a lavorare che è meglio! A dopo… ***

    Mi piace

    • E se invece di una farmacista fosse stato un farmacista vi sareste divertiti tanto ugualmente? Poi dite che sono sicula!!!

      *** Ne ho i miei buoni, ottimi motivi ***

      Mi piace

  143. @cuginetto adorato
    …sei sempre stato gelosetto..fin da cucciolo..ach
    lo sai che voglio un sacco bene a Piemme…lui è il mio amichetto speciale 🙂
    Ma non dire mai PIù “Lontano dagli Occhi lontano dal cuore”… 😦
    E’ pur vero che sono 2 0 300 anni che non ci vediamo..ma nel mio cuore c’è un posto speciale per te e lo sai….
    certo che un’abbracciatina stretta stretta da buona cugina mi manca 😉
    ti adorooooooooooooooooooo

    Mi piace

    • Ognuna si adora il cuginotto suo: Pieeeeeemme!!! Dove sei, che la cuginetta tua D_ivina ti vuole abbracciare e coccolare, con tutte le sue morbidosità… forse si dice morbidezze? morbidisie?

      Certo che il Diemmese è una lingua complessa…

      Mi piace

  144. @cielo: buongiorno a te! Come va con mr kataweb?

    @Nunzy: anche “morbitudini”, che ispirano pensieri tortuosi e brulicanti di turpitudini…

    Mi piace

    • Tanto caffè… se i singoli post sono raggiungibili, perché nn ci mandi i link di qualcuno carino (oltre a quello mitica di te e tua moglie al cinema)?

      Mi piace

    • Bellissime parole, ci devo riflettere: ora sto leggendo Godot, mi coinvolgono molto queste questioni (scusate l’allitterazione) legate alla scuola.

      PS: ma il secondo commento mi pare solo un duplicato del link: lo cancello?

      Mi piace

  145. Carissimi, per farvi due risate vi consiglio di andare a leggere l’ultimo post di Godot ( http://dailygodot.wordpress.com/2009/04/24/la-classifica-piu-gaffosa-che-si-sia-mai-vista/ ), anche se a pensare che è tutto vero… a pensare che questa gente un domani sarà inserita nell’ambiente di lavoro, ci governerà, ci compilerà la dichiarazione dei redditi, ci opererà… c’è da piangere disperate irrefrenabili e inconsolabili lagrime amare!

    Mi piace

  146. Ecco, lo sapevo…

    Ma quante volte devo dirtelo che se dormi con il sederino di fuori ti raffreddi tutta?

    Evvabè, vieni qua che ti aggiusto la copertina… 😉

    *** ‘notte, ‘notte e sogni d’oro… ***

    Mannagg…

    Mi piace

    • Sì, non leggevo una cosa tanto sconvolgente da quando lessi dlle testimonianze sulla rivoluzione culturale in Cina. Anche lì stupri di stato, militari che andavano a prendere le bambine a scuola (elementare) per violentarle. Alcune si sono uccise, altre impazzite…

      Oggi noi festeggiamo la liberazione, e io vorrei tanto che la libertà fosse appannaggio di tutto il mondo, e che gli uomini liberi lottassero anche per la libertà di chi non ce l’ha.

      Mi piace

  147. Pardon, volevo dire: gli uomini liberi sostenessero la lotta di coloro che ancora la libertà non ce l’hanno.

    Perché la libertà non è gratis, e bisogna lottare in prima persona per ottenerla, per essere veramente liberi prima di tutto nel pensiero e nella dignità personale.

    Mi piace

  148. “Sono nella testa dei “più”
    che mi pretendono
    con violenza

    Sono nel cuore dei “pochi”
    che mi possiedono
    con l’amore

    Ma solo la “Virtù”
    mangia alla mia tavola

    Solo la “Compassione”
    dorme sul mio cuscino”

    Nunzy

    ***grazie per questa riflessioni diemme***

    Mi piace

    • Perché solo chi ha compassione del suo fratello può definirsi un uomo libero.

      E perché la vera libertà non può accompagnarsi che alla virtù.

      *** Grazie a te Nunzy ***

      Mi piace

    • Oggi a Sissi gira l’anima… si lamenta che non l’ascolto, si lamenta che l’ascolto senza rispondere, si lamenta se rispondo perché non ho capito niente di quello che ha detto, se taccio mi aggredisce, se parlo mi aggredisce…

      Che dicono i transiti, riuscirà a organizzarsi il pomeriggio con una sua amica e a darmi un’ora d’aria?

      Mi piace

  149. Ma insomma, dove siete? Qui tutti leggono e nessuno scrive? E va bè monologherò, ma col fatto che questo posto è ormai pubblico, la rosa degli argomenti è decimata.

    Una bella sessione di rdc (radio dimensione colf) ci starebbe proprio bene, giusto ci avrei un argomentino che mi brucia… ce l’ho sulla punta della lingua… come un brivido… sai quelli che ti prendono…

    eh no, non si può, è troppo pubblico…

    Mi piace

  150. Ciao carissima….
    giornatina niente male..a letto con attacco di sinusite ad oltranza..ach
    la luce dello schermo è una DELIZIA PER I MIEI OCCHI…

    ***Asilo concesso***
    😉

    Mi piace

  151. Uhm… quest’angolino mi sembra che sia un pochetto morticino… cosa devo fare, riprendere in mano la situazione?

    Porcacc…

    Evvabè, buona serata!

    Mi piace

  152. Signori, vi do la buonanotte… scusate i toni secchi da oggi (secchi quasi ovunque, forse con una punta di rimpianto nella cucina gialla).

    *** giornata senza pace… stirpe di Attila avvinghiata al collo… Nunzy ne ha avuto un assaggio al telefono 🙄 ***

    Mi piace

  153. Buongiorno a tutti.
    Da una diecina di minuti si è alzato un vento fortissimo che oltre a sollevare la polvere, fa svolazzare le gonne delle signorine.
    La mia stanza è stata presa d’assalto dai colleghi che, tirata su la veneziana, si sono messi a scommettere sul colore degli slip delle malcapitate. Il bianco fa da padrone ma anche qualche mutandina nera si è vista.
    Siamo indecisi sull’ultima… qualcuno sostiene color carne, ma io protendo per l’ipotesi del nulla!
    Ahhhh! (sospiro)… e comm’è bell’ o Ponte ‘e Tappia co’ vient’!

    ***sono caduti diversi motorini… cacchio,c’è pure IL MIOOOOOO!!!***

    Mi piace

    • Signori, siamo quasi arrivati a 500 commenti, e la mia vena creativa è sotto zero. Un tempo (…) quando non mi andava di scrivere facevo “Pronto Arthur, che mi scrivi qualcosa tu che sono in crisi d’ispirazione?” ma ora…

      Sigh sigh… Qualcuno della famiglia giunge in aiuto? Sennò rivado a leggere i commenti degli altri angoli, e appena ne trovo uno significativo lo promuovo testimonial dell’angolo n. 9.

      *** qualche idea? ***

      Mi piace

  154. Ti mando la foto di Leo e ci fai un post… che dici cuggì?

    Il povero leo, azzurro napoli ovviamente, già è in condizioni da estrema unzione e una caduta da cavalletto potrebbe accelerarne la dipartita. Cmq tuttapposto.

    ***Leo… tieni duro che Cicciotto Cartofer (noto rottamatore partenopeo) può attendere!***

    Mi piace

    • Ti ringrazio cugi’, ma ho già fatto… senza saperlo, senza consenso, l’ha scritto Artù: ihihihihihihihih

      *** non sono sicurissima che sia d’accordo… ***

      Mi piace

  155. ….dopo un “lautoooooooooo pranzo a base di pane e plutone..
    che ne pensate..di un pò di nUtella DOc????

    VI ADORO
    **********************
    ***MENO MALE CHE GLI IMBECILLI,mi riferisco al post sui frustrati NON CAMPEGGIANO DA QUESTE PARTI***

    Mi piace

  156. Apperò… che lauto pranzo che ti permetti mia cara Diemme!!!

    Io invece aglio e olio, quattro coccole da “dottttoreeeee”, un caffettino e tanto lavoro da sbrigare.

    Ciao plutoniana cuginetta, con chi sono gli imbecilli di cui tu parli? Potremmo fare una incurisoncina delle nostre, che dici Diemme, come la vedi?

    ‘giorno Socio, tutto bene con le donne? E’ tanto che ti sento parlare solo della tua cuginetta, ma che forse forse, forse…

    Vabbbbbè, torno a lavorare!

    ps: ma la papona, che fine ha fatto? Non ha risposto neabche al premio che le ho dato… mannaggia, non ci sono più le papone di una volta!!! 😦

    Mi piace

  157. Forse forse forse… hai proprio ragione caro socio.
    Provare (dietro la barchetta) per credere!

    *** in riva al mare… non al lago ***

    Mi piace

    • Signore e signori, il nono angolo delle chiacchiere è pronto: ora l’unica cosa che dobbiamo fare è chiacchierare, chiacchierare, chiacchierare!

      Mi dispiace che la bellissima foto che mi ha mandato Piemme sia giunta ad angolo già scritto, e quindi dovremo aspettare il decimo angolo… e quindi a maggior ragione: chiacchieriamo, chiacchieriamo…

      *** mica ci siamo scordati “quanto ce piace de chiacchiera’! ***

      Certo che con Cytind era un’altra cosa e gliel’ho detto, ma mi ha risposto praticamente che il mio blog crea una specie di dipendenza, che se ci si accosta non si stacca più trascurando tutto il resto e allora… prevenire è meglio che curare.

      *** voi dite che se la tira? Naaaaaaaaaa… ***

      Mi piace

    • Fatevi due risate con la descrizione che un tizio, quarantenne, ha fatto della gente che circola sul web. Non sono completamente d’accordo, però sicuramente c’è del vero, e mi ha fatto sorridere:

      TACCI VOSTRI…
      Uomini che si spacciano per donna o per lesbica, donne che ti rispondono solo se hai la foto però sottolineano che sono interessate al cervello, poi ci sono quelle solari e tutte da scoprire (ma ‘sti cazzi, resta coperta!), i parenti di Rocco Siffredi, quelli che se fotografano ar cesso, quelle che se fotografano al mare e nella didascalia ce scrivono “al mare” (ma dai?!? pensavo stessi a scia’!), quelli che se votano da soli, le gattare, le fioraie, quelle tutte smakkete e cuoricini, quelle che nella vita so’ delle racchie ma qui se la tirano, quelli che violentano la grammatica, quelli che te invitano nello spazio amici ma nun t’hanno mai inviato un messaggio, quelle che al terzo messaggio già te amano, quelle che non rispondono perché so’ troppo fiche e stanno qui solo pe’ esse venerate, quelli che lo hanno de 23cm ma l’ultima donna che glielo ha toccato era la pediatra, oppure quelli che nello spazio nel quale devono indicare le tre cose che gli piace fare, scrivono: “Mi piace divertirmi”. Ma dai, pazzesco, ti piace divertirti? Ma pensa che strano, a me piace fracassarmi le BALLE 🙂

      Mi piace

    • Sto cercando una barzelletta che voglio postare da Stella, ma nel frattempo ne sto trovando altre che mi fa piacere proporvi qui:

      Una selezione di annunci trovati sulle bacheche delle parrocchie, dove l’ingenuità e qualche carenza grammaticale producono risultati strepitosi:

      – Giovedì alle 5 del pomeriggio ci sarà un raduno del Gruppo Mamme.
      Tutte coloro che vogliono entrare a far parte delle Mamme sono pregate di rivolgersi al parroco nel suo ufficio.

      – Venerdì sera alle 7 i bambini dell’oratorio presenteranno l'”Amleto” di Shakespeare nel salone della chiesa. La comunità è invitata a prendere parte a questa tragedia.

      – Care signore, non dimenticate la vendita di beneficenza! E’ un buon modo per liberarvi di quelle cose inutili che vi ingombrano la casa. Portate i vostri mariti.

      – Tema della catechesi di oggi: “Gesù cammina sulle acque”.
      Catechesi di domani: “In cerca di Gesù”.

      – Il costo per la partecipazione al convegno su “preghiera e digiuno” è comprensivo dei pasti.

      – Per favore mettete le vostre offerte nella busta, assieme ai defunti che volete far ricordare.

      – Il parroco accenderà la sua candela da quella dell’altare. Il diacono accenderà la sua candela da quella del parroco, e voltandosi accenderà uno a uno tutti i fedeli della prima fila.

      – Martedì sera, cena a base di fagioli nel salone parrocchiale. Seguirà concerto.

      Mi piace

    • Dopo aver fatto un milione di test su facebook, credo di poterne proporre uno io!

      Test: sei un fervente cattolico?

      1) Come mangiava il pane l’apostolo Giuda?
      a) a fette
      b) a morsi
      c) a tradimento

      2) Come si chiama la bugia del Papa?
      a) il Papa dice bugie?
      b) il Papa non dice bugie
      c) la Balla Papale

      3) Quanti fari avrebbe l’auto di Cristo?
      a) fari due
      b) fari quattro
      c) fari sei

      4) Quale fu il miracolo successivo alla moltiplicazione dei pani e dei pesci?
      a) la divisione dei pani e dei pesci
      b) la prova del nove
      c) la moltiplicazione degli apostoli

      5) In che modo Gesù convertì le donne?
      a) con i saldi
      b) con la buona novella
      c) con la telenovela

      6) Cos’erano i Getsemani?
      a) dolci di pane azzimo
      b) veloci aerei israeliani
      c) i vip del tempo di Cristo

      7) Vi è mai capitato di perdere la fede?
      a) no, mai
      b) solo in presenza di cattive compagnie
      c) una volta, in piscina

      8) Come avete ritrovato la fede?
      a) pregando
      b) svuotando la piscina
      c) non siete sposato

      (Tratto dal solito sito di barzellette, tolto ogni semaforo e censura: e cribbio, sono adulta, ed eziandìo cresciuta nel Bronx!)

      Mi piace

    • E la mia azienda che credeva di essere originale! Sentite qua:

      A causa di imprescindibili esigenze di budget si comunica che sono state adottate alcune misure per ridurre i costi di esternalizzazione e per salvaguardare i margini di progetto. Con specifico riferimento al presepe, con decorrenza immediata si dispone che:

      1. gli angeli che annunciano la natività passano da due a uno;
      2. il capoprogetto deve verificare la possibilità che San Giuseppe, nei fuori orario di visita dei pastori, possa eventualmente affiancare e sostituire l’angelo rimosso;
      3. il bue e l’asinello a partire dal giorno della befana vengono allocati su un altro progetto;
      4. l’intervento dei re magi, costituenti una costosa esternalizzazione per di più in tasferta estera, decorrerà contrattualmente ed operativamente a partire dall’anno nuovo, inoltre come mezzo di locomozione per il ritorno useranno a turno l’asinello di cui al punto precedente;
      5. i pastori adoranti avranno a disposizione una sola pecorella a turno;
      6. per la riduzione dei costi è previsto lo spegnimento della cometa a partire dalle ore 22;
      7. per evitare inutili affollamenti nel suddetto periodo vengono sospese le conversioni e le attività di proselitismo religioso.

      Pregasi inoltre l’amministrazione di considerare l’affitto della mangiatoia e il leasing della culla in alternativa all’acquisto.

      Mi piace

    • E per non far torto ad altre religioni…

      Tre figli ebrei lasciarono la loro casa, si resero indipendenti e prosperarono. Quando si riunirono di nuovo parlarono dei regali che avevano potuto fare alla loro madre.
      Il primo disse:
      – Io ho costruito una casa enorme per nostra madre.
      Il secondo disse:
      – Io le ho mandato una Mercedes con l’autista!
      Il terzo disse:
      – Vi ho battuti entrambi: voi sapete quanto piaccia alla mamma leggere la Torah e sapete che non ci vede molto bene. Io le ho mandato un gran pappagallo marrone che sa recitare la Torah nella sua interezza. Ci sono voluti 20 anni a 12 rabbini per insegnarglielo. Io ho contribuito con 1 milione di dollari all’anno, per vent’anni, ma ne è valsa la pena. Mamma deve solo nominare il capitolo e lui lo recita!
      Poco dopo Mamà inviò le sue lettere di ringraziamento.
      Scrisse al primo figlio:
      – Maurizio, la casa che hai costruito è così grande. Io vivo in una stanza sola, ma devo pulire tutta la casa.
      Scrisse al secondo figlio:
      – Mosè, sono troppo vecchia per viaggiare. Resto tutto il tempo in casa, quindi non ho mai usato la Mercedes.
      Scrisse al terzo figlio:
      – Carissimo Manuele, sei stato l’unico figlio che ha avuto il buon senso di sapere cosa piace a sua madre. Il pollo era buonissimo!!!

      Mi piace

  158. ‘giorno… ma come mai tutte queste barzellette?

    Oggi dalle mie parti brilla il sole (urrà!!!), ma l’aria è ancora freddina, ma promette bene…

    *** buona giornata! ***

    Mi piace

  159. @cugino adorato
    Buona giornata anche a te !!!!
    Qua pure c’è il sole…non fa neanche freddo..ma la cuginetta tua ha un raffreddore da far paura… 😦

    buona giornata anche al resto della compagnia !!!!!

    ****D_ivina amica, di più di più ******************

    Mi piace

  160. Buongiorno a tutti! Oggi giornataccia, sono andata alla posta a pagare un po’ di bollettini e poi a ritirare la risonanza magnetica… ahimé, credo che per il mio braccio non ci siano molte soluzioni, al massimo si potrà tentare di contrastare l’evoluzione del danno.

    E poi devo sentire certi problemi come “Sigh, lui non mi ama, tu non capisci che tragedia?” No, non capisco. Da tempo non me la prendo neanche se non amano me, figurati se non amano te.

    La tragedia è la malattia, non “lui non mi ama”. E’ la perdita dell’autonomia. Io vivo in un’azienda in crisi da sempre e non ho mai avuto particolare paura di perdere il posto di lavoro: sono un tipo spartano, quindi il mio tenore di vita tutto sommato è facile da mantenere, so fare una marea di cose, da quelle più “intellettuali” a quelle più manuali, e quindi ho sempre pensato che io mi sarei messa in quattro e quattr’otto in condizione di guadagnarmi di che vivere.

    Ora invece ho paura, perché sento l’autonomia fisica che mi viene meno. Non oso pensare a cambiare casa, non voglio più convivere col pensiero del mutuo da pagare (quello in ecu mi è bastato e avanzato), ma questo era un progetto che avevo abbandonato già da tempo.

    La malattia fisica no, non era un pensiero che avevo: non dico che mi sentissi indistruttibile, ma sostanzialmente sana. Ho combattuto con dolori atroci per oltre tre anni per quella che doveva essere una sciocchezza, e da allora ho perso il controllo di molte cose.

    Rivivere l’esperienza della non autonomia mi terrorizza: mi ricordo quando col cesareo fresco di pochi giorni mi si ruppe la lavatrice, e dovetti raccogliere tutta l’acqua, e poi trasportare pesi…

    Probabilmente ora sto esasperando la situazione che non è così grave, ma sono stata abituata a contare sempre solo su me stessa, e non riesco a pensare di venirmi meno.

    Mi piace

    • Bene, ho appena reso la mia testimonianza scritta contro il tizio che mi è venuto con le mani alzate intimandomi di farmi gli affari miei.

      Me li sono fatti… assicurarmi che sia fatta giustizia, e che i prepotenti non prendano piede nella mia nazione, non è farmi gli affari mei????

      Mi piace

  161. AVVISO AI NAVIGANTI
    La memoria pc è saltata..ach
    sono 12 ore che reinserisco dati
    sono disperataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    vi abbraccio e a presto
    ***in rete ovviamente 😉 ***

    Mi piace

    • Mannagg… ! Ma una pen drive niente? E’ un modo di fare backup facile ed economico.

      Hai ricevuto la mia e-mail? 😥 Roba da matti!

      Voglio pane e Nutella! Presto zia, accorri!!!!

      Mi piace

  162. Sigh…
    “perseverare diabolicus est”

    ***ricevuta mail ***

    E domaniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii……… 🙂

    Mi piace

  163. Eccomi qui. Oggi primo maggio e sui vari blog tutto tace. Tra un po’ sentirò Antonella che mi chiederà “Hai scritto niente sul primo maggio?”

    Ebbene no, non ho scritto niente sul primo maggio, già mi sono espressa sul lavoro, sui lavoratori, e sui deliranti criteri aziendali, come non ho scritto niente sul 25 aprile, in quanto anche sulla libertà, sia quella oggettiva che quella che parte dalla coscienza e dal pensiero mi sono già espressa.

    Ho fatto un po’ di test su facebook, mi sa che sono fatti per curare la depressione, qualunque cosa tu risponda ti dicono che sei una meravigliosa, passionale, geniale strafica.

    *** 🙄 ***

    Mi piace

    • Rispondo qui ad Anto al commento lasciato in un altro post, per non andare lì troppo fuori tema.

      In effetti sei un po’ bastian contrario, il che per molti (v. Attila) è un modo per sentirsi liberi, ma in realtà il bastian contrario è condizionato quanto il conformista pecorone. La persona libera fa quello in cui crede, indipendentemente dal fatto che sia un comportamento conformista o anticonformista, che glielo abbiano chiesto o che non interessi nessuno.

      Mi piace

  164. ‘A cunzegna

    ‘A sera quanno ‘o sole se nne trase
    e da’ ‘a cunzegna a’ luna p’ ‘a nuttata,
    lle dice dinto ‘a recchia: “I’ vaco a’ casa:
    t’arraccumanno tutt’ ‘e nnammurate”.

    Grazie per avermi dedicato questa bella poesia del grande Antonio de Curtis (Totò).
    Il vostro regalo, già fa bella mostra di sé sulla mia scrivania, servirà per ricordarmi sempre di quanto sto bene insieme a voi.

    Grazie DIVINA CUGINA del cuore,
    Grazie Antonella
    Grazie Nunzy
    Grazie Cinzia
    Grazie Engel.

    Mi piace

  165. …e poi?

    Ieri sera il Tomtom mi ha dato qualche problema, perdeva il satellite e continuava a richiedermi l’aggiornamento delle mappe. Allora l’ho spento, anche perché ormai il percorso lo conosco benissimo.
    Però pensavo… forse sarà successo lo stesso a quAlcuno che, poverino avrà fatto su e giù il lungomare delle Sirene, senza imbroccare le traversa giusta.

    ***Ahi Ahi Ahi… questa tecnologia!***

    Mi piace

    • E poi sei troppo bello! E non te li tagliare quei capelli che sei uno splendore, al contrario di me che a vedermi nelle foto mi è presa la tristezza acuta (hai visto che poesia che sono andata a ritirar fuori?)

      No, quA_lcuno non si è perso… cioè sì, magari si è perso, ma non la strada. 😦

      Mi piace

  166. Invece tu, con i capelli un po’ più corti stai benissimo e nelle foto sei splendida!

    ***Ne avessi conosciuto 1 che si vede bene in fotografia***

    p.s: oggi anche il pc si connette a singhiozzo, speriamo che sky funzioni bene.
    Forza Napoliiiiiiiiiiiiiii!!!

    Mi piace

    • Io nelle prime due mi vedo bene, sono le altre 450 che mi fanno pensare che sia meglio passare alla museruola, ai lavori forzati, alle maratone, e a quanto possa aiutare a riassumere forma umana. Va beh, non dico umana, almeno forma!

      Mi piace

  167. Non so se ci sono riuscito… ma volevo essere il primo a darti gli auguri.
    Buon compleanno Cugina Mia Adorata!!!

    Mi piace

    • Buongiorno a te, e grazie grazie grazie! Finalmente un bel ritorno alle vecchie abitudini!

      Però avevo ragione ieri, quando volevo far uscire il post per il compleanno a mezzanotte!

      Se puoi, riposta il commento. Ciao, un abbraccio dalla mamma e buona giornata a te!

      Mi piace

  168. @sherdan09

    ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    oooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    oooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    *** 😉 ***

    Mi piace

  169. Oggi sarà pure il mio compleanno, ma nulla toglie che sia lunedì, e com’è noto a tutti i miei fedelissimi, lunedì è l’Attila day che, nel primo giorno di dieta, potrebbe essere la goccia che fa traboccare il vaso.

    Mollemente sdraiato accanto a me (conto fino a dieci e poi gli do il pc in testa :mrgreen: ) è l’incarnazione dell’azione di disturbo o, per dirla come la direbbe Platone, “il Rompi in sé”, la quintessenza dello Scassatore.

    “Si può sapere che ci stai a fare qui?”
    “Internet sta qui”
    “E m’hai preso per un Internet Point? Perché non vai di là da tua figlia?”
    “Sta studiando”.
    “Perché allora non te ne vai a casa?”
    “Tua figlia mi ha nascosto le chiavi”

    Vero. Ogni volta è così, la figlia gli nasconde qualcosa di “essenziale” (soldi, documenti, chiavi) per impedirgli di andarsene.

    “Vai di là così le fai compagnia”
    “E che faccio di là?”

    Continua così fino a che non scoppia: “Ma così tanto ti do fastidio?”

    Che dite, gli faccio un disegnino alla lavagna?

    Mi piace

  170. Ma siamo ancora all’angolo n. 8?

    Epporcaccia!!!

    Ormai qui si chiacchiera poco e quel poco lo si fa privatamente.

    Cara Diemme, toglimi una curiosità, ma per sentire tutti i tuoi fans al telefono, quante telefonate ricevi/fai al giorno?

    Mannaggissima di una mannaggina, non ci sono più le Diemme di una volta!!!

    Mi piace

  171. Beh, ne ricevo tante, anche se ai più ho detto che preferisco scrivere, per vari motivi: intanto quando sto in ufficio la privacy è sottozero, mentre dal mio pc mi posso leggere in piena tranquillità tutta la posta, e quando sto a casa ho la figlia stragelosa ergo… l’unico tempo per me in cui mi godo le vostre telefonate (fratelli, cugini, mariti… ).

    Oddio, mi farebbe tanto piacere sentire anche i figli ogni tanto ma si sa, i figli sono sempre latitanti, seguono la loro strada… solo uno si è ricordato del compleanno della mamma: ora capite perché è “còre de mamma”?

    Mi piace

  172. PS: non ci sono più le Diemme di una volta, o non ci sono più gli Arthur di una volta? Rose e frasi tenere sui muretti…

    *** sgrunt e doppio sgrunt! ***

    Mi piace

  173. Buondi’ a tutti,specie alla mamy !! @Arthur,non far soffrire la mamma con le pene d’amore, mi raccomando ! 😉 A piu’ tardi !!

    Mi piace

  174. @ Sherdan09: ammazza com’è difficile scrivere il tuo nome!!!
    E comunque, se c’è qualcuno che soffre, non è certo la tua mamy, con tutto il da fare che c’ha per tenere a bada tutti i suoi uomini… 😆

    @ Diemme: quo vadis?

    Mi piace

    • @Arthur: Non vorrei sfruculiare, ma ho mandato a una mia amica una foto del mio collega di stanza, e questa è stata la sua risposta:

      COME AL SOLITO NON HAI CAPITO UN BIP DELLA VITA, PERDERE TEMPO COL CISPADANO QUANDO AL TUO FIANCO C’E’ IL FIGLIO DEL SOLE ….TE DEVO DI’ SEMPRE TUTTO ……CHE AMAREZZA , SEI PROPRIO SENZA SPERANZA. TUTTE LE FORTUNE ……..SAPERLE RICONOSCERE !!!!!

      ***… ***

      Mi piace

  175. Buondi’ mamy e tutti ! Eccoti il caffe’…ora vado a sbattere un po’ la testolina tra le carte ! Baci ! 😉

    Mi piace

  176. ‘giorno…

    Mia cara Diemme, pensa che sorpresa stamattina… Pistacchietta Lessa è passata a trovarmi… 😉

    Evvabè, come stiamo stamattina?

    ‘giorno Scherdan… mi raccomando, coccola bene la tua mamy, che sai com’è, lei è sempre carente di coccole, ne vuole sempre dippiù dippiù, insomma, è un pozzo senza fine e infatti, io non so più dove girarmi… 😆

    *** ‘giornata… ***

    Mi piace

    • ‘giorno a te Artù.

      Come stiamo? Direi sul bene, e sì, hai ragione, sono sempre carente di coccole, mica sei il primo a dirmelo sai? C’era una persona che mi diceva che devo avere un rubinetto che perde da qualche parte, perché ho bisogno di rassicurazioni continue.

      *** Diemme coccolona: Coccolisia? ***

      Mi piace

    • Sono al quarto giorno di “regime alimentare”… ho bisogno di tutto il sostegno possibile immaginabile! Forse avrei dovuto fare come Fra’ Puccino per l’elaborazione del lutto di fine-amore, darmi un tempo e un percorso, ma siccome l’ho fatto già mille volte mi sono stancata di proiezioni che hanno la stessa affidabilità di quelle di certe aziende 😆

      Ora zitta e digiuno!

      Mi piace

  177. Salve a tutti,mamy siamo a -30….Arthur,tu dai sostegno alla mamy mi raccomando! Un abbraccio a tutti ! 🙂

    Mi piace

    • -30… anche Sissi sta facendo il conto alla rovescia. Quest’anno è stato particolarmente duro, anche se pieno di soddisfazioni sia a livello personale che scolastico. Dopo quelle maledette scuole medie, passate in quella classe di bulli con un docente che non insegnava loro un bel niente e gli altri che si dovevano attenere al livello della classe, il passaggio alle superiori un po’ la vita gliel’ha cambiata. Si è ritrovata in un ambiente sicuramente migliore, a studiare cose interessantissime e che lei ama ma insomma… sangue sui libri ce l’ha buttato. Ha preso anche la seconda certificazione per il francese, e veramente non vedo l’ora che si possa godere un po’ di vacanze.

      Buona serata a tutti, vado a trovare Nunzy.

      Mi piace

  178. Ma buongiorno mia cara Coccolisia, tutto bene?

    Oggi la giornata è un po’, come dire, appannata, il sole sembra esserci ma, in effetti, non c’è…

    Evvabè, è venerdì e domani è sabato, nonché domenica dopodomani.

    Ma toglimi una curiosità, vi riunita anche domenica per caso?
    E no, perché mi trovavo dalle parti di Torvaianica e allora, visto che c’ero magari venivo a trovarvi, ma solo per un salutino veloce… ehhh…

    Ciao Diemmuccia, comportati bene e a dopo.

    Mi piace

    • Noi ci riuniamo sempre, caro Arthur, ormai per noi i diemmeraduni sono una droga. Ma lo sai che sabato scorso alle sette di sera stavamo ancora a tavola, e ci siamo alzati, a malincuore, solo perché dovevo portare sissi dal padre prima delle otto?

      E io che già pensavo a una pizzetta con gli amichetti miei adorati!

      *** Artù, abbiamo due cugini uno meglio dell’altro, e anche la Anto se la gode! ***

      Mi piace

    • A proposito, lo sai perché la Anto è stata particolarmente bene l’ultima volta? Perché stavolta non abbiamo messo in mezzo lei!

      Complice il fatto che era a tavola con noi la suocera di Nunzy, e che la cuginetta tua era fusa per la sinusite, noi, che come sai ce la riprendiamo solo coi più deboli e indifesi perché mica siamo scemi a metterci contro quelli più forti, stavolta abbiamo messo in mezzo la Nunziotta nazionale.

      La suocera che ci descriveva l’aspetto neuronico/catatonico di Nunzy al mattino è stata uno spasso, altro che neurone “gino al mattino”!

      Mi piace

    • Non è possibile… sigh sigh sigh…

      Sono andata a prendermi un caffè, e al bar ho trovato una vetrina piena di cannoli alla siciliana formato maxi con scora d’arancia e cedro per guarnire la ricotta, profiteroles in monoporzione in tre varianti, panna rosa, verde, cioccolata, tutti con sopra la cioccolata grattugiata grossa.

      Voglio mangiare… sono appena al 5° di almeno 180 giorni…

      Mi piace

  179. Non in pubblico?
    Diemme, fai la brava!!!

    Bene, stasera vado a cena fuori a mangiare pesce, qualcuno di voi vuol venire a farmi compagnia?

    In effetti, potrei sentire Antonella, visto che tu sei a dieta e quindi è meglio che resti a casa…

    Che dici, Antonella accetterà?

    Certo, è arrrrrabbbbiatisssima cummia, perchè le dico le cose tante volte, ma… vabbè, Diemmuccia, mettici la buona parola che poi ti racconto come è andata.

    L’unica cosa, portare Antonella a cena, mi costerà tanto? Vado da Piemme, faccio un mutuo e torno!

    *** ‘serata! ***

    Mi piace

    • Piemme in questo momento non è disponibile perché è a cena con me, tu invita pure l’Antonella, ma non so se accetterà visto che ha perso la testa per il figlio del sole, e snobba i cispadani 😆

      *** e non ci riesco a fa’ la brava, non ci riesco, c’ho da fa’? ***

      Mi piace

  180. ‘giornissimo!!!

    Oggi lago, anche perchè il mio amico non sta tanto bene, ha le fibrillazioni, e soprattutto è un po’ in crisi con se stesso… ovverosia, depresso.

    Insomma!!!

    Domani spero di trovare un bel sole, anche perché c’è in programma una bella passeggiata e quindi…

    Diemmuccia, tutto bene? Ma scusa, chi è ‘sto figlio del sole che gira intorno a Pistacchietta Lessa’

    Non è venuto neanche a farsi vedere prima da me, per un parere spassionato e una guardataccia delle mie…

    Evvabè, scappo che devo ancora fare delle cose, poi Mamma Sitter e nel primo pomeriggio lago.

    *** Buona giornata e buon fine settimana! ***

    *** T_T_T_D_D_S_S_L_… ***

    Mi piace

    • Depresso? Quello straricco? E lo vedi che ha ragione Sneo? D’altra parte, non avevo dubbi. Attento a non farti attaccare la depressione però! Stare vicino alle persone in difficoltà è bene, consolare gli amici tristi certo che sì, ci mancherebbe, ma frequentare i depressi cronici, se non si hanno le spalle belle grosse e altre valvole di sfogo, attento che è VERAMENTE rischioso.

      Per quanto riguarda la Pistacchietta Lessa, guarda che è lei che gira intorno al Sole, non confondiamo le acque!

      Ma intanto, in un ufficio sola soletta, in una stanza grande tutta per noi con tavolo matrimoniale, insieme al figlio del sole ci sto io, ALLA FACCIA DI TUTTI!!!

      Mi piace

  181. Non ho ancora avuto il piacere di conoscere Sorella Luna… ma ne apprezzo moltissimo la suadente voce.

    Mi piace

    • Ok, riporto qui tutta la discussione che si era aperta sul post “Oziare” ma che riguardava altro, e quindi mi pare più in linea con il nostro angolo delle chiacchiare (ora aggiusto tutti i link e avviso Max che stiamo qui)

      luca
      ciao vorrei solo segnalarti un blog
      dove troverai un tuo post copiato

      blog.libero.it/scrimax

      su 9 Maggio 2009 a 7:03 AM Diemme
      Ti ringrazio, ma non sono riuscita a trovarlo: peraltro il blog è molto bello, e mi dispiacerebbe che l’autore fosse un “copione”, spero che il mio post sia stato semplicemente “citato” o che comunque sia possibile rettificare.

      Mi raccomando, fammi sapere, e grazie!

      su 9 Maggio 2009 a 8:54 AM Brandy
      Vero. Si tratta del post “Aiutami“

      su 9 Maggio 2009 a 9:38 AM Diemme
      Trovato.

      Per ora niente segnalazione a direzione di libero o peggio alla polizia postale, ma la soddisfazione di mandargli un messaggio me la sono tolta.

      Testo del messaggio:

      Ho visto che hai gradito molto il mio articolo “aiutami”, che hai parzialmente riportato sul tuo blog. Ti faccio presente che i miei scritti sono coperti da licenza, e sarebbe opportuno citare la fonte.

      donnaemadre.wordpress.com/2009/04/17/aiutami/

      Comunque, caro scrimax, al di là di qualsiasi cosa, un po’ di amor proprio e correttezza non guastano mai: cribbio, sei un uomo adulto, mica un adolescente o un “povero di spirito” che si va a scopiazzare le frasi per far effetto sulle fanciulle!

      su 9 Maggio 2009 a 10:58 AM Sneo
      ma come sei cattiva..invece di essere contenta che qualcuno ti copia..hai capito che donna hai..sei tu il punto di riferimento..vengono da te per copiare..potranno affannarsi quanto vogliono ma tu sarai sempre avanti e questo ripaga più di qualsiasi citazione…

      per quanto riguarda il fatto che silviuccio si libera..stavamo parlando di uomini, perchè lo tiri in mezzo???? è solo un piccolo rattuso simile a quelli che incontri sui treni e ti guardano il seno e ti abbordano…solo che lui ha i soldi (dettaglio non di poco conto, a quanto pare)

      provarsi tutti i vestiti che vuoi, comprare tutte le scarpe che vuoi ma la persona a cui vorresti farle vedere fa il cretino con un’oca..che felicità…ma chi è causa del suo mal pianga se stesso..e cerchi di rimediare (tu ne sai qualcosa no?)

      su 9 Maggio 2009 a 11:11 AM Diemme
      Non è che “qualcuno” mi copia, è una costante della mia vita, e se è vero che questo può definirsi la più sincera forma di ammirazione, è pur vero che ci si sente violati, quindi credo che da ora in poi ricorrerò massicciamente alla denuncia (e poi, certe cose sono state pubblicate e registrate da anni, quindi che s’inventano?),

      Cominciarono che avevo sei anni a rubarmi la poesia per la mamma, razza di molluschi amebici che non sono altro! Ma non si sentono vermi? Se pensi che io ci metto cinque/dieci minuti a scrivere i miei testi, e sicuramente loro ci impiegano più a cercare le cose da copiare, vogliamo mettere? Solo ora mi sono stancata di tutte queste iniezioni di autostima, e se mi gira passo all’attacco, e mi gira, uh quanto mi gira!

      Così, una volta tanto, non bazzicherò i tribunali solo per lavoro!

      su 9 Maggio 2009 a 11:41 AM Diemme
      @Sneo: io non ne so qualcosa, quelli che io ho visto fere i cretini con le oche non potevano neanche vantare chissà quale posizione.

      *** Sgrunt! ***

      su 9 Maggio 2009 a 2:35 PM max
      ciao…buon proseguimento..

      su 9 Maggio 2009 a 2:40 PM Diemme
      Ok, Max, ho trovato i tuoi messaggi nella mia casella personale, e poiché lo spazio per la risposta era limitato, tanto vale la pena che le dia seguito qua, come preannunciatoti:

      Mi dispiace che abbia oscurato il suo blog, che tra l’altro era molto bello, non c’era bisogno, bastava citare la fonte.

      Io capisco che se era un messaggio per qualcuna tu non potessi scrivere un nome altrui, ma abbia voluto solo manifestare un sentimento che hai trovato espresso nelle mie parole, però… non l’hai scritto in un biglietto personale (che, passi, qualcuno disse che il fine giustifica i mezzi), tu l’hai pubblicato.

      No, non sono orgogliosa che tu le abbia usate, tu saresti orgoglioso se, che ne so, tu creassi un gioiello con le tue mani, ti venisse rubato, e lo vedessi sfoggiato da qualcuno?

      Non ho bisogno di queste prove, i miei scritti sono stati pubblicati praticamente ogni volta che li ho mandati a un giornale (e a volte anche senza che li abbia inviati), non ho bisogno del plagio per conoscere il valore di ciò che scrivo.

      ./. segue sul mio blog.

      Non pubblico ovviamente i tuoi msg per questioni di educazione, ma voglio dirti che il primo era piuttosto tronfio e con un tono di sfida e sufficienza assolutamente fuori luogo. Esagerata la tua risposta, esagerata la cancellazione dei contenuti del blog (magari li hai solo oscurati, in attesa che si “calmino le acque”, e un giorno risalteranno fuori miracolosamente) che, ti ripeto, ho trovato molto gradevole.

      Non ti chiedevo un’azione così “estrema”, come d’altra parte non l’avrei fatta io. Bastava un “liberamente tratto da: … “, o l’oscuramento delle sole mie parole.

      Buon proseguimento a te e… prendi la vita con un po’ più di leggerezza!

      su 9 Maggio 2009 a 2:43 PM max
      a proposito…. in parte cio che ha scritto sneo puo essere vero.. d
      avro sbagliato lo ammetto, ma diffida pure dallo spione

      su 9 Maggio 2009 a 3:22 PM Diemme
      Max, non è successo niente. Da parte mia, qua la mano!

      su 9 Maggio 2009 a 3:31 PM Diemme
      per stemperare un po’: nel msg sono passata dal “lei” al “tu”… il problema è che è stato scritto a rate, e sono stata anche impossibilitata a rileggere

      su 9 Maggio 2009 a 3:39 PM max
      finalmente incontro persona intelligente e matura in questo mondo virtuale …scusa se poteva sembrare una sfida il mio primo mess .. ma sai personaggi strani si sono intruf .mettendomi i bastoni…….occupando miei spazi..di sicuro il tuo post era fantastico adatto alle mie esigenze(forse il giorno dalla mia mente non riuscivo a cavar ragno dal buco)rinnovo le scuse..stretta di mano??? un giorno ripartirò con il blog sarai mia ospite volentieri

      su 9 Maggio 2009 a 3:43 PM Diemme
      Veramente io sono intelligente e matura anche nel mondo reale!

      Affare fatto! Nel frattempo, se vuoi, l’ospitalità te la offro io.

      su 9 Maggio 2009 a 3:51 PM max
      non mettevo in dubbio la tua persona…sia nel reale ke nel virtuale ……….nn che io ho sempre a ke fare con personaggi sciocchi…..ma alcuni si incontrano strada facendo..tra cui nel web a milioni..il blog era gia mia intenzione cancellare tutto in modo definitivo ,stavo diventando schiavo..ciao buona serata ps mi trovi come voce nel blog

      blog.libero.it/staryvaine/

      Mi piace

  182. “ho sempre avuto a che fare con personaggi sciocchi”: questo mi fa riflettere sul fatto che, se è vero che la mamma degli stupidi è sempre incinta, è pur vero che molta della gente che frequentiamo ce la scegliamo.

    Certo, essere selettivi può significare passarsi il sabato sera a casa, ma non è meglio leggersi un buon libro o ascoltare della buona musica piuttosto che portarsi dietro degli pseudoamici a mo’ di zavorra.

    Io ho avuto tante delusioni da “pseudoamici”, fino a che non ho capito che, molto semplicemente, non erano amici. Ora, siccome comunque ho sempre tanto da fare, non mi costa nulla non avere tempo per i conoscenti: per gli amici, al contrario, riesco a trovarlo sempre.

    Domani andrò a visitare il link che mi hai indicato ma dimmi: veramente tutte quelle magnifiche foto che avevi sul blog sono andate perse? E anche se stavi diventando schiavo del blog, perché non abbandonarlo semplicemente, anziché cancellarlo?

    Proprio pochi giorni fa ho pubblicato un post dal titolo “Tag surfer“, in cui mi chiedo i motivi della cancellazione o abbandono del proprio blog, e ognuno ha provato a dare la sua risposta peccato che… generalmente chi sta qui a scrivere è blogger, non ex-blogger!

    Mi piace

    • Cari amici, domani in teoria il mio blog compirebbe due anni, ma non sono in vena creativa (che in teoria non significa niente, perché pure stamattina, due minuti prima di scrivere l’ultimo post, sentivo che non mi sarebbe uscito niente per i prossimi 150 anni).

      Ci metto la scusa per l’appunto dell’ultimo post, e rimandiamo i festeggiamenti al 14 maggio, data in cui ho scritto il primo (“Uomini liberi“, non a caso rimasto “libero” da qualsiasi commento 😆 ).

      *** Per chi vuole telefonare, questo è il momento buono ***

      Mi piace

    • E mentre tu mi cercavi io stavo da te, e ho desistito solo davanti alle pietanze della macchina da guerra: una a dieta in preda al delirio non può sentire quella lista di ben di Dio!

      Che poi sei a Roma (io pure), quasi quasi capito nei paraggi: oddio, non so quali siano i tuoi paraggi, ma credo che basti seguire il profumo dell’arrosto e delle torte rustiche etc. etc. 🙂

      Mi piace

    • Tu chiamami quando vuoi, ma la tranquillità a casa mia è un fatto occasionale: oggi Sissi è una festa di compleanno, e tra l’altro ancora non mi fa sapere niente: ‘sti figli!

      Mi piace

    • Io poi…

      Comunque, a parte le ansie, le ho detto di farmi sapere se la devo andare a prendere o la riaccompagnano, e le ho chiesto di farmelo sapere subito, affinché potessi organizzarmi (la ninna). Figurati se mi pensa! E’ normale, direte voi, ma una che a casa non può fare a meno di vivere spalmata sulla madre, superbisognosa di coccole e affettuosità, poi pare strano che possa così repentinamente precipitare nel “A ma’, nun rompe!”.

      E’ normale, lo so, è normale…

      Mi piace

  183. Ho telefonato a casa della sua amica e me la sono fatta chiamare “Maaaaaaaaaamma! Non mi puoi far fare certe figureeeeee!”

    “E allora la prossima volta chiama tu e dimmi SUBITO se ti devo venire a prendere o meno, perché io a quest’ora ho pure il diritto, se non ho impegni, di mettermi a dormire, ergo spogliarmi, cosa che non posso fare se penso di dover riuscire.

    E poi, rispondi al cellulare!!!”

    Con questo, anche l’ottavo angolo delle chiacchiere passa il testimone al nove.

    Ci sarà poco più di un’ora di black out, restistete fino a mezzanotte senza angolo?

    Eh sì, questo lo chiudo, mi piace la cifra tonda. Il problema è solo che non voglio fare uscire due post lo stesso giorno.

    Vi do già il link, anche sul blogroll è già stato aggiornato:

    *** https://donnaemadre.wordpress.com/2009/05/11/un-angolo-tranquillo-n-9/ ***

    Mi piace

I commenti sono chiusi.