Onorevole, mi aiuti!

Ero giovane e belloccia quando conobbi un sedicente ‘onorevole’ (devo dire, belloccio anche lui). Decidiamo di mangiare qualcosa insieme, e lui si presenta con non so quanto ritardo, scusandosi con raffinatissime (ironico…) argomentazioni che, più o meno, suonavano così: “Che palle, nel mio ufficio una fila di gente che non finiva più! Quello ha il figlio invalido, quell’altra è rimasta vedova, tutta questa sciorinata di disgrazie di cui non mi frega un tubo, ma devo tenermeli tutti buoni, perché capisci, sono tutti voti, e non posso mica dirgli che di loro non me ne frega niente!”. Evidentemente non sapeva con chi stava parlando (né, evidentemente, di chi stava parlando). Per la cronaca, caro signore, se le capita sotto gli occhi il mio blog, (visto che io, sotto i suoi occhi, ho fatto in modo di non capitarci mai più)  la informo che stava parlando di esseri umani, che confidavano in lei, e ne stava parlando con una persona che ha fatto della solidarietà la sua bandiera di vita. Archivio l’episodio tra gli incontri sgradevoli che capita di fare nella vita, e continuo per la mia strada, finché un giorno…

Sotto elezioni, viene da me una mia amica con un volantino di pubblicità elettorale,  si raccomanda, “vota per questo, lo conosco!”. Do un’occhiata alla foto, leggo il nome, e replico con voce acida: “Anch’io!”. Le racconto l’episodio, lei scoppia a ridere, e da quel momento imposta la sua personale pubblicità elettorale in senso opposto… Non so quanti voti io sia riuscita a portargli via, probabilmente solo qualche decina, ma vuoi mettere  la soddisfazione!  Come dire, ci sono cose che non hanno prezzo, per tutto il resto…

5 thoughts on “Onorevole, mi aiuti!

  1. A proposito di politici …
    L’altro giorno uscendo da casa o notato una fotocopia di un “santino” (così li chiamo io) di un candidato alle prossime elezioni. Recitava più o meno così:
    “Gentili elettori, siete tutti invitati il giorno ….. alle ore …. al Parco …. (un parco pubblico vicino a casa mia), con l’occasione ci sarà una degustazione di fave e pecorino.”

    Dico, afferrata l’idea? Una volta ti offrivano un posto di lavoro, un avanzamento di carriera, ecc. Di questi tempi invece ti prendono proprio per “la gola”.

    Saluti
    Stefano

    "Mi piace"

  2. Il problema è un altro: una volta ti offrivano una cena di gala in un posto raffinato, oggi fave e pecorino nel parchetto pubblico sotto casa. Che cosa è cambiato? Le chiavi di lettura sono molteplici:

    1) Siamo dei tali zerbini che non siamo degni di un posto raffinato
    2) Ci hanno ridotto talmente alla fame che sanno che non ci possiamo permettere il vestito adeguato al posto chic (né tantomeno la benzina per raggiungerlo)
    3) Sono consci di averci ridotto alla fame, e non vogliono che ci ricordiamo cosa significhi mangiare un pasto completo.

    Poi c’è la chiave di lettura buonista:

    questi sono più onesti, quindi siccome non rubano i nostri soldi, non possono permettersi spese folli..
    Liberi di formarvi un’opinione in base ai fatti….

    "Mi piace"

  3. A ridosso delle elezioni il livello dello scontro politico si alza…
    Altro volantino, è il turno di un candidato al Consiglio Comunale e di un candidato alla poltrona di Sindaco. Questa volta in piazza c’è una coppia di strimpellatori e … udite, udite … panini con salsiccia per tutti!
    A questo punto non si può più dire che in Italia c’è chi si muore di fame, in fondo basta accettare gli inviti dei politici 🙂

    "Mi piace"

  4. Pingback: Le elezioni « Donna e madre

  5. Pingback: Tutti a casa! | Diemme

Dimmi la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.